rogergolgo ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 1 decennio fa

Riscaldamento terrario?

Salve. ho la necessità di riscaldare un terrario delle dimensioni di 75X75X50 in modo tale che mantenga una temperatura costante di 18 gradi. Vorrei utilizzare un cavetto riscaldante. Premesso che non ho bisogno di luce ma solo di calore volevo chiedere se è sufficiente quello da 15 W, quello da 25 W o ancora maggiore. Considerate che lo utilizzerei anche d'inverno in una baracca di alluminio in cui la temperatura di notte è sui 4-5 gradi.

Grazie!!!!

1 risposta

Classificazione
  • Risposta preferita

    Il riscaldamento

    Durante la maggior parte dell'anno la temperatura esterna o quella interna alle nostre abitazioni non soddisfa i requisiti della stragrande maggioranza delle specie tropicali.

    PIASTRE O TAPPETI RISCALDANTI : possono essere posizionati sotto il substrato o fra il piano di appoggio e la base del terrario e hanno dimensioni differenti a seconda della potenza che sono grado di erogare (Watt). E’ importante che siano dimensionati opportunamente in modo tale da mantenere all’interno del terrario la temperatura più idonea al rettile allevato. Evitate di sovradimensionare questi elementi riscaldanti poiché in caso di guasto dell’apparecchio o del timer al quale questo può venire collegato potreste portare la temperatura del terrario al di fuori dei limiti tollerati dall’animale. La piastra riscaldante deve raggiungere e mantenere una temperatura massima entro e non oltre il limite idoneo al vostro rettile anche qualora rimanga accesa per molte ore di seguito. Il consiglio che vi dò è quello di posizionare il tappeto riscaldante sempre al di fuori del terrario per evitare che il rettile possa venire a contatto con lo strumento, può sembrare una esagerazione ma grilli e sauri potrebbero rosicchiare e mordere il cavo che collega lo strumento alla presa elettrica.

    CAVI RISCALDANTI : utilizzano lo stesso principio di funzionamento delle piastre riscaldanti, solo che non sviluppano il calore su una superficie ma lungo un cavo isolato che possiamo posizionare all’interno del terrario nel modo che preferiamo. Sono fra gli strumenti di riscaldamento più efficaci perché permettono se posizionati opportunamente di creare all’interno del vostro terrario delle zone a differenti livelli di temperatura. Valgono gli stessi consigli dati per le piastre riscaldanti, quindi attenti a non acquistare un cavetto riscaldante di potenza troppo elevata. Spesso i cavi riscaldanti vengono distribuiti da aziende che producono materiale per acquari e sono progettati anche per essere immersi in acqua quindi non temono ambienti troppo secchi o troppo umidi. Anche in questo cavo è preferibile installare il cavo riscaldante al di fuori del terrario per evitare qualunque incidente. ATTENZIONE : potete realizzare una piastra riscaldante anche usando un cavo, per farlo è sufficiente acquistare un foglio di polistirolo spesso almeno 1cm, scavare una canaletta dove far passare il cavo e appoggiare il terrario sopra il foglio di polistirolo.

    LAMPADE RISCALDANTI : sono comprese sotto questa definizione sia le lampade in ceramica che le lampade spot. Le lampade in ceramica hanno queste caratteristiche: raggiungono temperature molto elevate, non forniscono alcun tipo di illuminazione e vanno necessariamente fissate utilizzando un portalampada in ceramica, l’unico in grado di resistere a temperature così elevate. Le lampade spot invece sono in grado di fornire luce ad emissione di raggi UVA e allo stesso tempo provvedere al riscaldamento di una piccola zona del terrario, possono essere utilizzate in tutti i terrari contenenti rettili anche se sono particolarmente indicate per i bagni di sole di moltissime specie di sauri, a questo proposito vi suggerisco di puntare una lampada spot direttamente su un tronco o su una roccia. Tutte le lampade possono essere protette da una rete metallica in modo tale che l’animale toccandole non si ustioni. Un altro tipo di lampade che si rivelano molto utili sono le lampade notturne che forniscono una tenue luce rossa o blu particolarmente adatta per non disturbare l’attività notturna di molti rettili e permetterci allo stesso tempo di osservare la vita notturna del nostro terrario.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.