AIUTATEMI : GATTI ALLATTAMENTO?

Ciao a tutti

Ho una brutta storia da raccontarvi e mi servirebbe una mano... .

Ieri ero a passeggio con il mio cano quando all'improvviso si mette ad annusare e guaire.... poi si mette a scavare in un cumulo di terra e.... indovinate cosa trovo????

Due micetti ( con ancora gli occhi chiusi ) che stavano per lasciarci le penne.

Posso immaginare chi possa essere stato a commettere questa crudeltà ma ora mi serve una mano; molto grossa:

Ho una gatta ( ancora piccola.. non ha mai avuto gattini ) ho provato a mettere questi due batuffoli con lei ma è stata una tragedia perchè li portava fuori dalla cuccia e li lasciava al freddo all'esterno;

Ho allestito , cos', una piccola cuccia formato gattini in cucina con un bel po' di cotone e una cassetta di cartone solo che ora non so come far mangiare i micetti ;

Ho provato a dar loro qualche goccia di latte con una siringa ma non mangiano molto... cioè uno qualcosina ha mangiato mentre l'altro non ha mangiato proprio nulla;

Continuano a dormire e non miagolano nemmeno... .

Cosa devo fare?

Decisamente da quando li ho dissotterrati si sono ripresi un po'... almeno ora respirano regolarmente e dormono tranquilli ma non vorrei lasciarli morire di fame .

Avete qualche consiglio?

Come allattarli , quando inizieranno ad aprire gli occhi , quando inizieranno a mangiare cibo solido...

Non ne so molto io... ditemi tutto quello che potrebbe essermi utile.

Grazie mille

Aggiornamento:

Ieri sera FINALMENTE sono riuscito a farli tettare dal piccolo biberon che ho comprato a un negozio per animali :)

Sono proprio contento :-D spero proprio che continuino a mangiare e diventino grandicelli YUPPIEEEEEEEE

7 risposte

Classificazione
  • bastet
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ascolta, se vuoi avere UNA possibilità che questi micetti possano farcela è urgentissimo che tu faccia questo: prendi un grosso batuffolo di ovatta e bagnalo nell'acqua tiepida, poi passalo ripetutamente sui genitali e sull'ano dei cuccioli. I gatti sono ncapaci di fare i bisognini se non sollecitati e in natura è la madre a provvedere leccandoli su tutto il corpo ma soprattutto in quelle zone. E' urgentissimo, non sai da quando non si svuotano e potrebbero morire così, scoppiati. Non scherzo! Poi come seconda cosa procurati latte in polvere per gatti (nei negozi di animali) e un biberon adatto. Il latte di vacca gli distrugge il fegato. Non usare la siringa perchè se il latte esce troppo velocemente i gattini possono soffocare perchè gli arriva nei polmoni.

    Non mettere i gatti sotto l'altra gatta, è come se all'improvviso mi dessero un neonato ed io non sono nè la madre nè il mio corpo ha latte per nutrirli... se poi sarà la gatta ad avvicinarsi, tu bada a controllare cosa fa, poi se è tranquilla lasciala fare.

    Procurati un cestino con copertine di lana, una borsa per l'acqua calda e una sveglia che faccia tic-tac. Devi ricreare l'habitat che avrebbero con una mamma gatta vicina (calore e battito del cuore). E' importantissimo che tu svolga l'operazione per fargli fare i bisognini più volte al giorno, passa e ripassa con una batuffolo umido (come se fosse la lingua della madre)

    In bocca al lupo ai piccoli, è una vergogna che esistano persone come quelle che li hanno sotterrati ed è una fortuna che dall'altra parte ci siano persone come te che li hai accolti.

    Un abbraccio forte al tuo "cano" :))

    Fonte/i: Esperienza di anni come mamma gatta
  • 1 decennio fa

    PRIMA di tutto portali da un buon veterinaio,lui sapra' darti tutte le indicazioni necessarie. Sei stato la salvezza per quei gatti,continua la tua "missione "di salvezza,per scongiurare il peggio. Se sei passato per di li' con il tuo cane, non è un caso, era un segno del destino.

  • 1 decennio fa

    * Vai dal veterinario. Magari sa di una mamma gatta che ha partorito da poco e puoi darle i piccoli, allattarli è molto difficile.

    * Leggi questo articolo per intero: http://www.micimiao.it/gattini_soccorso.htm ti dà anche la ricetta per fare il latte in casa e tutte le spiegazioni. Il latte di mucca così com'è non va bene.

    * Come siringa usa una di quelle piccole, da insulina che compri in farmacia (senza ago ovviamente). Non devi MAI premere tu, devono succhiare loro.

    * Quando li allatti devono stare "in piedi" contro la tua pancia, non stesi ed assolutamente mai a pancia su.

    * I GATTINI DEVONO STARE AL CALDO. Niente cotone nella cuccia che gli fa male, ma maglioni di lana e borsa d'acqua SEMPRE calda avvolta in un panno spesso (se no si scottano) ancora meglio sarebbe metterli su un termoforo (scaldasonno) alla temperatura più bassa perchè abbiano un calore costante.

    * Subito dopo la pappa stimolali con un'asciugamano inumidita d'acqua tiepida, massaggiando delicatamente il pancino ed i genitali.

    Apriranno gli occhi circa 15 giorni dopo la nascita e potrai iniziare a dargli le scatolette dopo una ventina di giorni, quelle specifiche per gattini della Hill's o Royal Canin sono le migliori.

    Fonte/i: Esperienza di gattara.
  • 1 decennio fa

    Direi, vai dal veterinario più vicino anche solo a lasciare un biglietto. Se sono piccoli piccoli magari si può trovare una mamma gatta sostitutiva. Se non la trovassi armati comunque di grande pazienza perchè ora la loro mamma sei tu. La mamma gatta non fa altro che leccare i piccoli, un po' per l'affetto un po' per dare loro quella sferzata di vita che serve loro, come noi del resto quando abbiamo dei bambini. Li teniamo sempre vicino a noi. Quando non ci sei tienili al caldo, una coperta di lana può fare al caso tuo. Metti anche sotto la cuccettina una sveglia (ricorda loro il battito della madre) e comunque tenta e ritenta con la tua gatta, magari lei si mette a leccarli, pian pianino chissà... per quanto riguarda il latte non dargli quello vaccino ma vai a comprare del latte in polvere per neonati e una siringa (chiaramente senz'ago), unisci acqua e latte in polvere e prepara le tue siringhe. Ma questo dovrebbe potertelo spiegare il veterinario, sarebbe meglio se ci andassi. Ah, per gli occhietti se nessuno si occupa di loro, prendi un battufolo di cotone inumidito e passalo con delicatezza sugli occhi, diverse volte ogni giorno.

    Hai fatto una cosa veramente bella a non girarti dall'altra parte e se riuscirai a svezzarli poi saranno i tuoi gatti per tutta la vita, tu sei per loro come la loro mamma.

    Fonte/i: Esperienza personale con una gattina che la madre aveva rifiutato
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Ciao! che brutta storia... sai è capitato anche a me di trovarne un paio, però nel bidone dell' immondizia! i miei purtroppo non sono sopravvissuti, il veterinario ma ha detto a causa del freddo che avevano preso appena nati, se non ricordo male era più o meno la fine di settembre. Comunque sono completamente d' accordo con quelle che ha detto bastet, anche se sono scettica sul fatto che un' altra gatta possa occuparsi di loro, io so che lo fanno sicuramente se c'è un legame di parentela tra loro (a me è capitato anche questo, praticamente la mia gatta ha adottato 2 suoi nipotini, quindi aveva 5 cuccioli suoi + 2 adottati!), comunque non voglio scoraggiarti! A volte accade anche il contrario! Sai anche cosa potresti fare, invece della siringa che io ho sempre trovato scomoda, potresti provare con un conta gocce, lo acquisti i farmacia! prova! e fammi sapere! in bocca al lupo! ciao!

  • Rob71
    Lv 7
    1 decennio fa

    ovviamnte li dovresti portare dal vet e cmq devi essere tu ad accudirli non certo la tua gattina... a me era successa una cosa simile e il mio vet mi vaveva detto di preparare un biberon così composto: latte vaccino intero + 1 tuorlo d'uovo + 2 biscotti plasmon, agita tuttto, scalda appena e somministra con siringa poche gicce x voltta anche 10/12 volte al giorno (notte compresa)

    il latte vaccino così com'è NON va ssolutamente bene ai gattini!!!

    tienili al caldo e portali con te (io li tenevo dentro a una camicia di flanella, contro la mia pancia)

    ora stannno beinssimo!!!!

    Ah già, Betset, ha ragione, devi fare il massaggino anogenitale per stimolare l'intestino, magari non mangiano perchè non si sono scaricati...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao ankio ho un gatto allora per i primi 2-3 settimane è quasi normale che non mangino bisogna lasciarli al caldo e farli dormire poi e importante che li porti dal veterinario per i primi vacini e poi quando gli daI IL LATTE deve essere caldo con la siringa ovviamente senza ago

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.