quali sono gli atteggiamenti di chi dice una bugia?

il linguaggio del corpo può smascherare un bugiardo?

quali sono le gestualità note a parte il non guardare negli occhi l'interlocutore?

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Guarda per una settimana tg 4 e capirai perfettamente,Fede è un professionista.....

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Robbè
    Lv 4
    1 decennio fa

    Il linguaggio, lo sguardo, le mani le parole!ogni cosa può smascherare un bugiardo;

    però bisogna essere in grado di leggere queste cose!mica è da tutti!?

    Attenzione però, attenzione, dietro l'angolo c'è l'infimo "sospetto agratis (l'animaccia sua)" che ti fa mettere le maschera in faccia alle persone anche se queste non ne hanno alcuna!

    Non cercare mostri dietro ad un dito, potresti trovare il tuo incubo peggiore!

    Fonte/i: esperienze, esperienze di uno che vorrebbe vivere un pò più in superfice!
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Dipende......io conosco persone per esempio che hanno il vizio di innervosirsi se le metti sotto pressione....di solto ci si agita...o si alza il tono di voce....ma se hai a che fare con persone che dicono bugie tutti i giorni e da sempre...non le scopri...perchè....sono troppo abituate e quindi non si agitano perchè son convinti loro stessi di essere nel giusto.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Le pupille si dilatano... lo sguardo è altrove o ti fissa in modo strano... la mano è in movimento e le spalle sono rigide... =) l'ho testato ;) Ciaoooo!!!!!!!!! tvb! xD

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Proprio l'altro giorno leggevo un articolo molto interessante su ciò che chiedi :))

    Sono andata a ricercarlo e te lo propongo con piacere.

    Ciao You e buon week end

    __________________________________________________________________________

    GLI ATTEGGIAMENTI DEL BUGIARDO

    I risultati di uno studio compiuto tra Italia e Inghilterra

    Il 'naso di Pinocchio' e' roba d'altri tempi e non funziona piu' per smascherare una frottola: i bugiardi, infatti, non si fanno tradire dai propri gesti e si guardano bene dallo stropicciarsi il naso o sfiorarsi i capelli.

    Il vero modo di scoprire i millantatori, secondo uno studio compiuto tra Italia e Inghilterra e apparso sulla rivista 'Journal of Nonverbal Behaviour', e' invece valutare l'enfasi con cui fanno certe affermazioni e quanto indulgano in atteggiamenti metaforici come mettersi la mano sul cuore.

    Questo vuol dire, hanno riferito Samantha Mann e Letizia Caso, rispettivamente delle universita' di Portsmouth e Bergamo, che chi mente mantiene il controllo sul proprio corpo e, al contrario dell'opinione comune, chi crede di poter riconoscere l'inganno da mosse false del suo interlocutore rischia veramente di farsi gabbare . Alla ricerca, basata sul coinvolgimento di 128 studenti italiani della facolta' di psicologia, hanno lavorato anche Fridanna Maricchiolo e Marino Bonaiuto dell'Universita' di Roma La Sapienza.

    E' opinione comune che il bugiardo si lasci sfuggire la propria fandonia ammettendola implicitamente con gesti che denotano nervosismo o vulnerabilita'. Tra quelli piu' comunemente interpretati come segno di bugia, ci sono gesti quali toccarsi il naso, quasi i 'pinocchi' avessero paura si fosse loro allungato, oppure arrotolarsi nervosamente una ciocca di capelli tra le dita. Ma questo studio archivia tale opinione come falso mito, mostrando il vero volto del bugiardo.

    Per giungere a questi risultati, gli psicologi hanno chiesto ai giovani volontari di affermare di possedere degli oggetti, solo alcuni dei quali veramente posseduti. Gli studiosi hanno quindi osservato la gestualita' dei ragazzi distinguendo tra gesti metaforici, rigidita' e assenza di gesti, e soppesando l'enfasi data da ognuno per avvalorare la propria tesi.

    Gli psicologi hanno cosi' potuto osservare che chi mente e' di solito meno generoso nei gesti, difficilmente la sua mano lo tradisce scivolando sui capelli o toccando nervosamente il naso.

    Questo tipo di gesti compare infatti nel bugiardo il 20% in meno delle volte rispetto a chi dice il vero.

    Invece, se vogliamo scoprire le menzogne di piccoli e grandi, gli psicologi suggeriscono di prestare attenzione all'enfasi posta nel discorso, a gesti metaforici ed a frasi 'accorate' in cui si esprime amore e lealta'. I bugiardi usano infatti 'abbondantemente' questi stratagemmi se il 20% delle bugie si accompagna a simili comportamenti.

    Probabilmente, hanno concluso gli psicologi, i bugiardi sono troppo coscienti di quanto sia pericoloso il linguaggio del corpo e stanno ben attenti ad evitarlo quando stanno raccontando una frottola, cercando anzi di avvalorare la propria fandonia con parole e molta enfasi.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Fanno un bellissimo programma su Sky riguardo questo discorso.

    Il programma si chiama: Lie to me, parla di un uomo che ha studiato il cambiamento di voce, o lo strano movimento degli occhi o comunque ha studiato tutti quei segni che fan capire se uno sta mentendo oppure no! E' molto interessante! Ti consiglio di guardarlo! ;-)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Roby S
    Lv 5
    1 decennio fa

    tutto dipende dal soggetto che non dice la verità e della persona che cerca di smascherarlo. Non esistono certezze di atteggiamenti più o meno retribuibili ai bugiardi, un bravo bugiardo non si fa quasi mai riconoscere, inoltre deve avere un' ottima memoria perché una bugia deve essere sempre raccontata nella medesima versione senza varianti, il che risulterebbe difficile per chi non avesse una buona memoria, chi racconta balle le racconta sempre. in secondo luogo esistono persone molto sensibili e osservatrici che riescono a captare ogni piccola diversità e poter smascherare il bugiardo, in questo caso però si dovrebbe conoscere molto bene chi si a davanti. come una madre a un figlio.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    le mani le mette in modo ke la persona sia pronta a difendersi

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    che domandone brava!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    allora io ho fatto e sto facendo delle ricerche sulle micro espressioni del corpo.

    qst micro espressioni durano meno di 1 secondo e nascondo la verita, un sorriso accennato gli occhi che si aprono ecc

    al contrario di cio che si pensa x esempio chi distoglie lo sguardo non mente

    x esempio se tu parli cn me e non mi guardi neglio occhi sei sincera, se invece mi fissi è x dimostrare che nn menti qnd in realta cosi è.

    un altra cosa è x esempio qnd ti raccontano una storia se vuoicapire se è vera o meno fai caso se il soggetto che parla guarda in alto a sinistra(se destrorso) o a destra(se mancino) è un riflesso incondizionato di qnd ricordiamo qualcosa.

    se invece guarda in basso a destra o sinistra si tratta di menzogna.

    Fonte/i: paul ekman...psicologo californiano pioniere dello studio delle micro espressioni facciali
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.