promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

avete visto l'immagine della sindone? ma come si fa a dire che quella immagine è propria di una persona vera..?

avete visto l'immagine della sindone? ma come si fa a dire che quella immagine è propria di una persona vera, se ha proporzioni inequivocabilmente gotiche? ovvero allungate???

c'è qualcuno qui che ci crede veramente che quella è l'immagine di un uomo?

"Nel 1389 il vescovo di Troyes inviò però un memoriale al papa, dichiarando che il telo era stato "artificiosamente dipinto in modo ingegnoso", e che "fu provato anche dall'artefice che lo aveva dipinto che esso era fatto per opera umana, non miracolosamente prodotto". Nel 1390 Clemente VII emanò di conseguenza quattro bolle, con le quali permetteva l'ostensione ma ordinava di "dire ad alta voce, per far cessare ogni frode, che la suddetta raffigurazione o rappresentazione non è il vero Sudario del Nostro Signore Gesù Cristo, ma una pittura o tavola fatta a raffigurazione o imitazione del Sudario".

Alla testimonianza storica del pontefice di allora, evidentemente diverso da altri suoi successori, possiamo oggi aggiungere la conferma scientifica della datazione al radiocarbonio effettuata nel 1978 da tre laboratori di Oxford, Tucson e Zurigo, su incarico della diocesi di Torino e del Vaticano: la data di confezione della tela si situa tra il 1260 e il 1390, e l'immagine non può dunque essere anteriore."

Aggiornamento:

Che risale al medioevo mi pare ovvio, però la cosa che non capisco, come fanno a dire che è il calco fatto da un uomo morto, quando l'immagine è palesemente gotica e un uomo non può avere quelle proporzioni.....

la sindone è stata fatta poggiando un lenzuolo su un bassorilievo gotico, non su un vero cadavere.

è chiaro a tutti questo o no?

Aggiornamento 2:

---- Paolo ---- Non Praevalebunt, gli unici scienziati che si affannano a cercare prove, sono quelli che vorrebbero farla diventare vera.

gli altri, quelli seri, hanno smesso di studiarla da un bel pò.

Aggiornamento 3:

esatto Ellcrys, se fosse stato un calco vero, i capelli cadrebbero diversamente alle spalle, e anche le parti laterali del corpo sarebbero impresse.

non è così. Per questo chi non è completametne scemo, capisce che:

1- l'immagine è gotica e non ha proporzioni umane

2 -manca l'aspetto tridimensionale.

Aggiornamento 4:

il rimpiscatole, risposta semplice:

i credenti non accettano la risposta della scienza, e vanno avanti, creando un polverone e tante stupidaggini assolutamente superstiziose e antiscientifiche.

Aggiornamento 5:

il CICAP che è l'ente che si occupa di sorvegliare le bufale, ha spiegato esattamente qual'è stato il processo usato per creare la sindone, tant'è che ne è stata fatta una copia con mezzi molto poveri, quelli che sarebbero potuti essere a disposizione nel 1300.

Aggiornamento 7:

giudica tu stesso.

18 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Un Papa, che parla con il vescovo che dice di aver conosciuto l'artefice del manufatto, dice di esporlo ma di precisare che non è un manufatto divino.

    Seicento anni dopo, i fedeli credono sia vero e la Chiesa non smentisce nè conferma una cosa detta dal Pontefice dell'epoca.

    Crediamo alla Chiesa dell'epoca che sicuramente lo sapeva o ai credenti che affermano sia vera?!....

    ;-)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • alby
    Lv 7
    1 decennio fa

    Mi chiedo come faccia tu a dire che l'immagine della Sindone è stata fatta poggiando un lenzuolo su un bassorilievo gotico quando delle persone, con una certa preparazione alle spalle, in decenni di studi approfonditi e utilizzando strumenti modernissimi, ancora devono capire come si è potuta formare questa immagine! Lo sai che nell'uomo della Sindone si vedono perfettamente le frustate, il sangue sulla testa fuoriuscito a causa della corona di spine, i segni dei chiodi e la ferita sul costato fatta da una lancia? E lo sai che analizzando quel sangue si è riusciti a capire se certe ferite erano state fatto quando quest'uomo era morto o vivo? Lo sai che nel negativo della fotografia della Sindone è evidente come i chiaroscuro siano invertiti rispetto ad un negativo fotografico normale? Inoltre è presente la trasposizione spaziale, il cui effetto consiste nello scambio della parte destra con la sinistra e viceversa. Il telo, che è di colore chiaro, appare scuro, mentre le macchie corrispondenti alle zone anatomiche in rilievo risultano chiare, con sfumature di intensità che rispecchiano l'andamento curvilineo del volto. Ci troviamo quindi di fronte al vero aspetto dell'uomo della Sindone come potremmo osservarlo se si trovasse di fronte a noi, compreso il corretto posizionamento delle parti destra e sinistra. Inoltre vorrei informarti, visto che tu evidentemente non lo hai fatto, che la datazione fatta con il Carbonio 14 non è assolutamente attendibile visto che la Sindone è stata sottoposta a certi fattori, come ad esempio il fumo delle candele, e ha subito più di un incendio... queste cose rendono inattendibile quella datazione visto che fanno risultare l'oggetto studiato più "giovane" di quello che in realtà è. Ti informo anche che dallo studio di questo telo si è evidenziata la presenza di terra o aromi propri della terra di Gesù, guardacaso. Il papa che hai citato ha fatto bene a trattare la cosa con cautela, non si era certi dell'autenticità del telo e non si possedeva gli strumenti adatti per studiarlo, il comportamento di questo papa mi sembra una prova che la Chiesa tratta certe cose, come anche i miracoli, con molta cautela. Tu pretendi di avere in tasca la verità su come si è formata l'immagine impressa quando non si è riuscito a capire con studi approfonditissimi e pretendi di giudicare senza conoscere l'argomento, che è veramente vasto. Sei prevenuta e anche ignorante.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • onox
    Lv 7
    1 decennio fa

    Sulla sindone l'unico dato scientificamente certo e provato è che non si tratta di una immagine dipinta a differenza di quanto affermi, per l'assoluta assenza di pigmenti. E ciò compare appunto nella relazione fatta dai tre laboratori a cui accenni in cui si accennano che i campioni esaminati risalgono al medioevo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Io ti faccio solo una domanda: come mai ancora oggi dopo decine d'anni di studi, con ogni mezzo possibile, non riescono a spiegare come sia stata improntata l'immagine sul telo?!! L'immagine viene fuori dalle fibre superficiali bruciate, ma non è stata bruciata in alcuna maniera perchè neppure oggi esistono apparecchiature che riescano a bruciare così poco le fibre perchè è troppo superficiale, neppure col laser riescono a riprodurre la Sindone, non è dipinta appunto perchè sono bruciature. In sostanza ad oggi se volessero riprodurre la Sindone non ci riuscirebbero, e questo è un bel punto a favore di chi crede. Perchè un conto è non capire come abbiano fatto quella volta, ma un conto è che ancora oggi non esistano mezzi possibili, e questo è allucinante. Infatti l'unica spiegazione sensata anche se "fantastica" è che si sia sprigionata una luce che abbia bruciato superficialmente le fibre del telo con i contorni dell'uomo deposto, che tra l'altro è sparito di colpo, cioè non ci sono cenni di spostamento del corpo, scie di sangue o altro, sembra semplicemente che il telo di colpo si sia appoggiato su se stesso, e il corpo è sparito. Ovviamente è una spiegazione fantastica, ma non può essere smentita perchè non esistono altre spiegazioni che trovino conferma negli studi scientifici.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    E perchè, le folle oceaniche che si ostinano ad accapigliarsi per il sangue di San Gennaro, che lo sanno anche i sassi che altro non è una sostanza lavica con particolari proprietà fisiche, dove le metti?

    Fonte/i: Idolatria.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Andrea
    Lv 5
    1 decennio fa

    AHAHAHAHAHAH!!!!!!

    Scusami ma leggere tutte le boiate che scrivi con quel tono di superiorità mi fa ridere e mi fa piangere! Beata ignoranza supponente!

    Cicciabella (senza offesa!), punto per punto, ok?

    1. Proporzioni deformate più che allungate perché il lenzuolo è avvolto attorno al cadavere. Dall'analisi tridimensionale dell'immagine (casualmente neanche le copie riescono ad avere un'immagine tridimensionale, mi spieghi il perché?) se ne è ricavato un uomo perfettamente proporzionato!

    2. Il vescovo di Troyes che con grandi mezzi scientifici dice che l'immagine è un falso. Gli scienziati dell'ENEA sono riusciti ad ottenere un'immagine sul lino praticamente uguale usando un laser ad eccimeri: per ottenere l'intera immagine sindonica pare ce ne vogliano 14.000. Ora qualcuno gentilmente mi spiega chi nel medioevo giocava con i laser...

    3. Piantiamola una buona volta con queste balle dell'esame al 14C... se ne riempiono tutti la bocca e non sanno manco come si fa questo esame... E' ORMAI NOTO che il test venne condotto su un campione della Sindone di cotone con anche una filatura differente! E se ci si chiede come mai gli scienziati potessero essere così tonti da non accorgersene chiedilo a loro, dal momento che rifiutarono l'aiuto dello STURP sulla scelta del campione e lo prelevarono al momento! E se non ci credi chiediti come mai lo prelevarono da un punto solo, quando TUTTI sanno che un prelievo in un punto non è indicativo per ottenere un risultato affidabile! A loro interessava solo fare pubblicità ai loro laboratori, e se non ti convince neanche questo chiediti come mai DUE GIORNI dopo l'uscita dell'esito era già dato alle stampe un libro! Il campione non è stato sostituito, la datazione non aveva problemi in sé ma si è preso un campione in un punto troppo esterno che era già stato sottoposto a rammendi! E infatti la datazione è differente per tutti e tre i laboratori, non è che tutti e tre hanno dato lo stesso intervallo! Il primo nel 1260 e l'ultimo nel 1390, ma c'è anche una data del 1450 scartata perché altrimenti si facevano ridere dietro! E se ne sono accorti perfino loro!

    4. Che risalga al medioevo non è ovvio: l'esame al 14C è l'unico che la colloca in quell'arco temporale e abbiamo visto il perché, e di solito in un esame serio se 9 test dicono una cosa e uno solo ne dice un'altra quest'ultimo viene scartato! Casualmente per la Sindone non è così! Chiediamoci il perché!

    5. La Sindone non è stata ottenuta appoggiando il lenzuolo su un bassorilievo gotico per due semplici motivi: le temperature sarebbero dovute essere troppo alte per ottenere delle gradazioni così accurate e le immagini che hanno ottenuto sono estremamente deformate! E non hanno l'effetto tridimensionale, oltre che una marea di altre cose... queste teorie (passami il termine ma non ci credo che ci sia gente che ci vada dietro ancora) sono minchiàte che non moriranno mai, alimentate da ignoranti che non sanno una mazza!

    6. Il CICAP ha fatto una figura del cavolo, chiediti perché non pubblicizza la sua sindone se fosse uguale! E' DIPINTA, a differenza di quella vera, e quando riuscirai a fare un'immagine isotropa (cerca il significato) ne riparliamo! Paradossalmente il CICAP ha dimostrato che con i mezzi del medioevo non si riesce a realizzare la Sindone di Torino!

    "lo scopo di Garlaschelli non era quello di fare una Sindone ‘identica’, ma di mostrare come sia possibile realizzare una Sindone con le caratteristiche di quella di Torino utilizzando la tecnologia disponibile nel XIII-XIV secolo": bene, l'unica caratteristica "simile" è il negativo. Non ha le stesse caratteristiche, nemmeno una.

    ---

    @ Celtyc

    Certo che me le chiedo! E non solo io, ci sarà un motivo se la Sindone non è riproducibile neanche ai nostri giorni!

    Molto in sintesi... la tridimensionalità è data dal fatto che vi fosse avvolto per davvero un corpo (in senso fisico, restiamo sul vago... un corpo non necessariamente umano) che ad un dato momento ha prodotto una radiazione. Questa radiazione risente della distanza: più si è vicini al corpo e più è intensa, e più si è lontani più è debole... un po' come con il calore. Questa radiazione ha impressionato il tessuto (le fibrille sono ossidate e disidratate) in modo proporzionale alla distanza: nelle zone più vicine il colore è più scuro (come nel naso, si presume che fosse a contatto col lenzuolo) e in quelle più lontane è debolissimo. Se quindi si usa una tecnica che a seconda dell'intensità del colore fissa una certa distanza si ottiene un "reticolo" di punti che hanno dei valori ben precisi, corrispondenti alla reale distanza effettiva.

    Il problema è che applicando il procedimento ad una fotografia o ad un'immagine prodotta ("stampata" diciamo) il discorso non vale, perché è comunque prodotta in condizioni di bidimensionalità. L'effetto è troppo malriuscito e deformato proprio perché NON C'E' la REALE distanza al momento dell'impressione: la tridimensionalità della Sindone quindi prova che al suo interno vi sia stato effettivamente un qualcosa di reale. Non è quindi un dipinto...

    Spero di essermi spiegato, non è un discorso facile... la sindone del CICAP ad esempio non è tridimensionale.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    che risale al medioevo pare ovvio solo a te!

    la chiesa è sempre stata scettica sulla sindone e ancora oggi non ammette (giustamente) che quello raffigurato sia il corpo di gesù, il fatto che un papa di qualche secolo fa abbia fatto lo stesso non prova niente

    ciò che è interessante è che recentemente uno scienziato americano, accanito sostenitore della datazione medioevale del telo, ha compiuto alcuni studi sostenendo che il campione prelevato è stato ritoccato e ha subito aggiunte di fili di cotone dopo il primo incendio subito, e ha quindi rivalutato la sua posizione invitando a compiere un altro test

    (fonte history channel)

    la tridimensionalità (che comunque non è una prova scientifica) è stata provata ricostruendo l'immagine in 3d con i dati forniti dal telo stesso

    nonostante gli anni e gli studi non si conosce ancora tutto della sindone....e forse, per i fedeli è meglio così

    Fonte/i: non credente
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    io certe volte non capisco proprio, come è possibile che ancora oggi tanti scienziati si arrovellano sul come, sul perché e del quando della sindone, dicendoci che alla fine sulla sindone non si hanno certezze né sulla sua autenticità o falsità, e poi vengono quelli di answers a dare le loro sentenze... boh

    Fonte/i: banalizzazione delle cose
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io non lo credo affatto.

    Il perchè è molto semplice: non si può lasciare su uno straccio un'immagine bidimensionale e soprattutto proporzionata impressa con una testa umana che è chiaramente tridimensionale.

    Se la sindone fosse vera presenterebbe l'immagine di un volto dilatato e grottesco come un cartone animato

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.