promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Ho scoperto che Raymond Victor Franz, membro del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova a Brooklin?

è stato dissassociato. Per quale motivo è stato disassociato? E' una persona di pubblica funzione, rappresenta milioni di TdG in tutto il mondo, compreso me!!!!!!

Aggiornamento:

Sicuro che non sia una "diceria"?

Aggiornamento 2:

Murdoch, mi interessa il motivo, l'ho scritto non lo hai letto? Per quale motivo?

Aggiornamento 3:

Teofilo, non ho capito bene le ultime righe, quindi molti TdG, andavano ad acquistare questo libro per farlo sparire e insabbiare il più velocemente possibile per evitarne la diffusione?

Aggiornamento 4:

Murdock ti precedo, non polemizzare come di tuo solito con un papiro di testo, se hai qualcosa da dirmi sai dove trovarmi, ma credimi, usciranno molti tuoi scritti polemici, e li porterò agli occhi di molti preposti alla tutela dell'integrità della congregazione.

Aggiornamento 5:

murdoc, non ho nemmeno letto cosa hai scritto, Giuseppe 1°, sono tutto quello che desideri tu!

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Riporto qui di seguito le dichiarazioni fatte dallo stesso Franz:

    "Sono trascorsi ormai parecchi anni da quando mi dimisi dal Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova, l’organismo che dirige e controlla con pugno di ferro in tutto il mondo il culto, il pensiero, il modo cli esprimersi e la vita stessa di mi lioni di persone appartenenti a questo movimento religioso. Nel mio libro Crisi di coscienza ho già illustrato dettagliatamente gli eventi che mi condussero a tali dimissioni e ho spiegato perché fui scomunicato dal movimento. Così concludevo:

    "Sono contento di aver potuto rendere disponibili delle informazioni che, a mio avviso, altri hanno il diritto di conoscere. Si sarebbe potuto dire molto di più, forse sarà necessario farlo per tracciare un quadro completo. Che il tempo, la vita e le circostanze consentiranno di farlo o no, sono lieto che ciò che è stato detto sia nelle mani di Dio."

    A quel tempo avevo 61 anni, e sono state migliaia le lettere e le teletonate che ho ricevuto da ogni parte del mondo. Molti di quelli che si sono messi in contatto con me erano ex Testimoni di Geova, ma altrettanti sono stati quelli che Testimoni lo erano ancora. E questi ultimi appartenevano praticamente ad ogni livello dell’organizzazione. Spesso si trattava di pionieri, pionieri speciali, missionari, addetti al ministero, anziani, sorveglianti di città, sorveglianti di circoscrizione, sorveglianti di distretto e coordinatori di filiale. Molti di quelli che mi hanno telefonato o scritto erano ancora membri della sede centrale della Watch Tower di Brooklyn, o dei comitati di una delle filiali della Società, oppure missionari in servizio all’estero.

    Nelle pagine seguenti citerò brevemente alcune delle loro lettere, non per una sorta di autocompiacimento, bensì per mostrare quanto profondo fosse il loro interesse, il tipo di approccio da parte di tali persone, e i profondi sentimenti che i loro scritti rivelavano.

    In generale ciò che esse dicevano mostrava molto chiaramente che quanto avevano letto in Crisi di coscienza aveva soddisfatto un loro bisogno particolare. È noto infatti che le adunanze riservate del Corpo Direttivo, le procedure seguite nell’elaborazione delle sue dottrine, e il metodo di sviluppo del materiale scritto, che costituisce poi la norma per tutti i membri dell’Organizzazione, sono argomenti circondati dal più stretto riserbo. Molti Testimoni, e fra loro gli anziani e tanti altri in posizione di responsabilità, vorrebbero saperne di più, ma è estremamente difficile per loro disporre di tutti gli elementi necessari.

    Crisi di coscienza ha reso disponibili informazioni altrimenti inaccessibii a chiunque. E ciò è servito evidentemente da «catalizzatore», riuscendo a combinare assieme i pezzi sparsi di problemi di cui molti avevano sentore, ma ai quali non avevano saputo dare una forma compiuta, rendendone in tal modo possibile la comprensione.

    Le informazioni contenute nel mio libro hanno aiutato molte persone a liberarsi dal falso senso di colpa causato dall’idea che il loro servizio a Dio non avesse alcun valore se non prestato nell’ambito di un’organizzazione e, segnatamente, dell’organizzazione Torre di Guardia. Esse sono servite a rassicurarle che Dio non le aveva respinte perché avevano abbandonato l’Organizzazione o ne erano stati espulsi...."

    Fonte/i: Crisi di coscienza È il titolo del volume, pubblicato in inglese e tradotto in italiano nelle edizioni Dehoniane di Bologna ( 1988), in cui "Un TdG si confessa", come dice il sottotitolo. Il TdG è Raymond Franz, nipote di Fred Franz presidente dei TdG dal 1977 alla morte (1992). Franz fu attivo militante fin dalla giovane età, per 9 anni membro del CD. Nel libro racconta e commenta la sua vicenda. La sua crisi cominciò quando prese a riflettere seriamente su alcune affermazioni geoviste chiaramente insostenibili. La reazione del CD (ormai più potente dello stesso presidente) fu immediata e netta: Raymond fu prima invitato a dimettersi, poi nel 1981 fu espulso. Il fatto più curioso è che la prima edizione del suo libro andò presto esaurita: l'organizzazione geovista acquistava il volume rendendone difficile il reperimento e creando il caso paradossale di un best-seller che pochi avevano letto!
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Sei rimasto indietro,

    dal momento che è una notizia di 30 anni fa.

    Km del 1980

    Annunci:

    Si comunica che Raymond Victor Franz non è più membro del Corpo Direttivo e della famiglia Betel di Brooklyn dal 22 maggio 1980.

    --------------------------------------------------------------

    Strano che si voglia il motivo dal momento in cui i disassociati si sono battuti per i diritti alla privacy così da non far citare nemmeno una scrittura inerente all'annuncio della disassociazione.

    Dal momento che fino ad ora i rimossi dal Corpo Direttivo sono stati tre, due per immoralità e uno per motivi dottrinali, suppongo che Franz sia quest'ultimo.

    Se non erro il libro di Massimo Introvigne ne spiega i motivi nel dettaglio.

    Ciao

    -------------------------------------------------------

    @Teofilo,

    ti riporto solo alcune delle fesserie che il tuo amico Franz ti ha propinato

    -a pagina 317-318 di crisi di coscenza Franz afferma che i discorsi di cui sta trattando sono "dicerie". Già da qui si capisce la serietà delle materie da lui trattate. In pratica vi ha propinato a 40 euro 500 pagine di DICERIE e voi fessacchiotti state pure li a prenderle per oro colato.

    - In secondo aspetto è chiaro che un punto dottrinale che Franz non condivideva era un particolare circa la mediazione di Cristo e guarda caso da pagina 322 ci troviamo missionari, mogli di membri del Comitato di Filiale e molti altri che gli espongono gli stessi dubbi [ovvio che la moglie non va a chiederlo a suo marito del Comitato che qualcosa ne saprà, ma pensa bene di chiederlo al Franz].

    Insomma, una bella favoletta per far credere che più persone avevano i suoi dubbi. Ciò si può provare? Ovviamente no, come tutte le affermazioni di Franz che vi ha potuto raccontare ciò che voleva.

    -A pagina 212 Franz accusa Russel di aver parlato del 1914 solo dopo il 1878 e dunque di aver copiato tale pensiero da N.H.Barbour che affermò questa cosa in quell'anno.

    La patacca di Franz però salta fuori nel momento in cui si potrà notare come nel 1876 Russel scrisse sul Bible Examiner un articolo intitolato "I sette tempi finiranno nel 1914". Insomma, un'altra sola che vi ha rifilato.

    -La particolarità dei suoi raggiri si può notare da come non ricordi inoltre in tutto il libro particolari degni di interesse ma per quanto riguarda quelli che facevano comodo a lui cita date, ore e quante formiche passavano sul pavimento [a distanza di decenni] come se tali parole gli venissero "suggerite".

    -A pagina 399 parla di un articolo della torre di Guardia preparato da suo zio di 40 pagine quando la torre di Guardia ne aveva 32

    - Sempre nello stesso argomento afferma che suo zio scrisse un articolo "oscuro" e difficile a capirsi quando poco prima aveva affermato che nessuno meglio di suo zio sapeva mettere informazioni complesse in maniera comprensibile a qualunque persona. E' sempre più contradditorio ad ogni riga che passa.

    -Ciliegina sulla torta, a pagina 40 afferma di essere stato inviato nella Repubblica Dominicana durante la guerra civile [1965] per lavorare con Knorr nel Comitato degli Scrittori. Forse ti sconvolgerò ma il Comitato degli Scrittori cominciò a funzionare nel 1 gennaio 1976.

    Bel guru che ti sei trovato :)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • E io ho scoperto che tu sei un troll...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.