Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaPesci · 1 decennio fa

aiuto impianto a co2?

Ciao ragazzi ho un acquario da 120 lt , e gia' da un mese ke ho allestito. Ho letto su alcuni forum come utilizzare al meglio la co2 senza eccessivi sprechi.

Chi mi ha montato acquario e cioe' negoziante mi ha fatto mettere la co2 che ho controllato nel contabolle a 50/60 bolle al minuto e forse anke di piu' e nemmeno la notte di spegnerla e lasciarla cosi .

Anke se ho poka di esperienza ho letto ke le piante usano la co2 per la fotosintesi clorofilliana a luci accese, quindi sarebbe uno spreco inutile utilizzare questa co2 a luci spente.

Verso i 17 giorni ho inserito solo i primi pesci da fondo.

Avevo pesci dentro acquario solo corydoras paleatue e albini e ho notato ke uno di questi aveva pinna sinistra spezzata.

Pensavo se era fatta con un ornamento o una pianta.

Invece i giorni successivi ho riscontrato il problema anke sugli altri.

Avevano tutti le pinne corrose.

Ma la cosa strana e' ke generlamente anke dopo la corrosione qualke giorno i pesci dovrebbero stare in vita anke per breve e invece sono morti subito.

Mi domando puo' essere la co2 ke li ha fatti morire? perke' anke se non ne capisco molto, mi sembra troppa la co2 in vasca e penso ke siano morti per asfissia puo' essere?

Siccome sono neofita vorrei sapere data la mia poka esperienza capire la morte di questi pesci potrebbe essere causata da una infezione batterika o dalla co2 troppo alta.

Ho fatto i test dell'acqua , no2 sono assenti, la durezza carbonatika sui 11° dkh, mentre il ph e' leggermente alto varia sui 7.5 -8.0

Mi sono accorto ke acqua ad osmosi ke ho preso dal negoziante risultava a ph 8 la stessa di quella dell'acquario, sicuramente le menbrane dell'impianto osmosi non li aveva manko cambiate.

Me ne sono accorto di questa cosa perke' un amico mi ha fatto con strumento molto preciso la conducibilita' dell'acqua e risultava fuori scala e per questo me ne sono accorto.

Domando a voi esperti: la morte di questi pesci sekondo i vostri anni e anni di esperienze da kosa potrebbe essere causata la corrosione delle pinne e la morte?

Da ph alto, co2 alta o infezione batterika?

grazie a tutti per le vostre risposte...!!!!

1 risposta

Classificazione
  • Matteo
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    la morte dei pesci dipende da valori di ph inadeguati e dal fatto che li hai inseriti con il filtro non ancora maturo...e guai a chi dice che i cosiddetti "pulitori" vanno inseriti prima per far maturare meglio il fondo.

    fra l'altro non hai postato i valori dei nitrati

    indeboliti da queste due cose, si sono presi una bella batteriosi cutanea che li ha infine uccisi

    l'acqua di osmosi non ha ph, perchè, in assenza di tamponi, questo è legato alle variazioni di solubilità della co2 e può avere sbalzi notevoli ma non indicativi; prima di prendertela con il negoziante, misura kh e gh dell'acqua di osmosi, e vedi se sono prossimi a zero: questo è indice di una buona acqua di osmosi

    la conducibilità è un'altra cosa, non c'entra con il ph ma con gh e kh ed è un'indice della quantità totale di ioni disciolti

    la co2 va tolta di notte, visto che le piante non la usano in assenza di luce; i cory, come ancistrus pleco ecc in condizioni di emergenza possono respirare ingoiando aria, attraverso l'ultima parte dell'intestino; anche se no li hai mai visti salire a ingoiare aria, questo non significa che 60 bollle/min siano adeguate; bastano ed avanzano 30

    inoltre la co2 non serve a molto in acquari con piante poco esigenti, ed anche in quelli con piante molto esigenti non è poi così necessaria se l'acquario non è iperpiantumato...io toglierei l'impianto e basta, lascerei maturare il filtro per i cvanonici 30-40 giorni e poi testerei i valori dell'acqua..nitriti e nitrati, ma anche ph gh e kh, per introdurre solo specie compatibili con quei valori

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.