Anonimo
Anonimo ha chiesto in Auto e trasportiTrasporti marittimi · 10 anni fa

Studio x patente nautica entro le 12 miglia?

Salve! Ho 20 anni e vorrei prendermi la patente nautica entro le 12 visto che ho fatto domanda x il vfp1 in marina e, prendendomi la patente, potrei aggiungerla come punteggio ad un eventuale vfp4! Ho letto in vari forum che bisogna studiare un bel pò perchè la commissione delle varie capitanerie è tosta e boccia ragazzi anche x piccoli sbaglio! Un mio amico l'ha conseguita 4 anni fa e mi ha detto che ha dovuto studiare 150 pagine di appunti ben approfonditi perchè gli argomenti non erano rose e fiori! Io faccio l'operaio dal lunedì al venerdì dalle 7e30 alle 17e30! Potrei dedicare un paio di ore il fine settimana x studiare, perchè gli altri giorni quando torno a casa sono un pò stanco e non ce la farei a studiare la sera in maniera ben approfondita! Voi che mi consigliate? Tento adesso oppure potrei prenderma in seguito se dovessi vincere il concorso in marina? Grazie

4 risposte

Classificazione
  • Luigi
    Lv 5
    10 anni fa
    Migliore risposta

    Qui sotto c'è il programma d'esame.

    Dipende da te e da quanta voglia hai di prendere la patente e da quanta di studiare.

    Ti conviene comunque farti aiutare da qualcuno che già ha la patente o da una scuola nautica, perché per certi argomenti e sufficiente un accenno e non serve approfondire più di tanto lo studio.

    Se approfondissi tutti gli argomenti ci vorrebbero 5 anni di nautico.

    Allegato D

    PROGRAMMA D’ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELLE ABILITAZIONI AL COMANDO E ALLA CONDOTTA DELLE UNITA’ A MOTORE NONCHE’ DELLE UNITA’ A VELA CON O SENZA MOTORE AUSILIARIO E MOTOVELIERI PER LA NAVIGAZIONE ENTRO DODICI MIGLIA DALLA COSTA

    PROVA TEORICA

    1. a) Elementi di teoria della nave, limitatamente alle strutture principali dello scafo.

    Elica - Timone.

    Effetti dell’elica sul timone.

    b) Teoria della vela (solo per l’abilitazione alla navigazione a vela).

    c) Attrezzatura e manovre delle imbarcazioni a vela (solo per l’abilitazione alla navigazione vela).

    L’esame teorico sulla vela di cui alle precedenti lett. b) e c) è svolto contemporaneamente alla prova pratica.

    2. Funzionamento dei motori a scoppio e diesel. Irregolarità e piccole avarie che possono verificarsi durante il loro funzionamento e modo di rimediarvi.

    Calcolo dell’autonomia in relazione alla potenza del motore ed alla quantità residua di carburante.

    3. Regolamento di sicurezza con particolare riferimento alle dotazioni di sicurezza in relazione alla navigazione effettivamente svolta - Tipi di visite e loro periodicità.

    Provvedimenti da adottare in caso di sinistro marittimo (incendio - collisione - falla - incaglio - uomo in mare).

    Provvedimenti da adottare per la salvezza delle persone a bordo in caso di sinistro e di abbandono dell’imbarcazione.

    Precauzioni da adottare in caso di navigazione con tempo cattivo.

    Assistenza e soccorso: segnali di salvataggio e loro significato.

    4. Regolamenti per evitare gli abbordi in mare e norme di circolazione nelle acque interne.

    Precauzioni in prossimità della costa o su specchi acquei ove si svolgono altre attività nautiche (nuoto - sci -nautico - pesca subacquea, ecc.).

    5. Bollettini meteorologici per la navigazione marittima. - Strumenti meteorologici e loro impiego.

    6. Coordinate geografiche.

    Carte nautiche. - Proiezione di Mercatore.

    Orientamento e rosa dei venti.

    Bussole magnetiche.

    Elementi di navigazione stimata: tempo, spazio e velocità;

    Elementi di navigazione costiera: concetto di luogo di posizione (con esclusione del

    carteggio).

    Prora e rotta : Effetto del vento e della corrente sul moto della nave (deriva e scarroccio).

    Solcometri e scandagli.

    Portolano, elenco dei fari e segnali da nebbia.

    7. a) Leggi e regolamenti che disciplinano la navigazione da diporto - Codice della Navigazione per quanto attiene alla navigazione da diporto con particolare riferimento a:

    - obblighi, poteri e doveri del comandante;

    - attribuzioni dell’Autorità Marittima e della navigazione interna;

    - Ordinanze delle Autorità Marittime locali;

    - documenti da tenere a bordo.

    b) Norme che regolano lo sci nautico.

    PROVA PRATICA

    La prova pratica può essere effettuata in mare, nei laghi o, per l’abilitazione a motore, nei fiumi:

    Durante la prova pratica il candidato deve dimostrare di saper condurre l’unità alle diverse andature, effettuando con prontezza d’azione e capacità, le manovre necessarie, l’ormeggio e il disormeggio dell’unità, il recupero di uomo in mare, i preparativi per fronteggiare il cattivo tempo e l’impiego delle dotazioni di sicurezza, dei mezzi antincendio e di salvataggio.

    Fonte/i: Comandante
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    è un pò più semplice se ti fai aiutare da una scuola.in mctc è meno complicato

    Fonte/i: ho la patente 12 miglia
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    ...SE TI RIESCE PRENDILA DOPO,XK è DAVVERO TOSTO IL PROGRAMMA E RISCHIERESTI DI PERDERE TROPPO TEMPO PER PRENDERLA....LE CAPITANERIE DI PORTO SONO DAVVERO TROPPO RIGIDE...IO HO FATTO COSI..POI A TE LA SCELTA...

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=An...

    Fonte/i: ESPERIENZA SIMILE
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Io ho preso la patente nautica molti anni per cui non so se il programma sia sempre lo stesso.

    Io presi quella oltre le 12 miglia per imbarcazioni a motore, quindi esclude quelle unicamente a vela.

    per quanto riguarda questo tipo di brevetto c'era da studiare poca in roba in piu, mi pare la navigazione celeste che comunque non ti deve spaventare nonostante il nome molto pomposo.

    Però propio per come succede con le auto c'era da dare anche l'esame pratico e questo mi pare valga anche per la navigazione entro le 12 miglia.

    L'unico consiglio che posso darti è di andare alla capitaneria più vicina e farti dare il programma, così da valutare le ore necessarie. Io vengo dal nautico per cui ero avvantaggiato, parte del programma lo avevo già studiato, per cui ti consiglierei di studiare comunque insieme a qualcun'altro, questo ti allegerirebbe notevolmente nello sforzo richiesto dallo studio.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.