Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 1 decennio fa

Una precisazione su Tibetan Mastiff (Do-khyi) per Lucia?

Il termine Do-khyi e' traducibile come “cane legato” o “cane da legare”.

Tu invece lo tieni libero nel giardino e gli lasci uccidere i gatti.

Il gatto e' un animale che non si puo' tenere a guinzaglio, il gatto maschio ha un terreno di caccia di un kilometro e mezzo di raggio, non ha senso dire che il padrone del gatto deve stare attento.

Questa e' solo una giustificazione per mettere a tacere i sensi di colpa dei padroni del gatto, che con masochismo tenta di dare a se stesso una giustificazione ad una morte assurda.

Il padrone del gatto considera il suo animale come un figlio, allo stesso modo del padrone del cane.

I gatti randagi sono comunque tutelati dalla legge, e' vietato ucciderli, il padrone del cane e' responsabile civilmente e penalmente di quello che fa il proprio animale.

Io non ho capito bene se abiti nel far west o in paese civilizzato.

Il gatto e' un felino, un parente della tigre, non e' un cane, non puoi proiettare sul gatto dei comportamenti che sono del cane, sono due animali diversi.

Il gatto non ha padroni, e' indipendente, e' decisionista e accetta il rischio, e con l'esperienza riesce a cavarsela in molti casi, ma francamente una specie di leone dentro un giardino e' una cosa che un gatto non si immagina di sicuro. Sta all'uomo evitare che succedano disgrazie.

Se io venissi nel tuo giardino con una tigre cosa faresti ?

Almeno metti un po' di repellente per gatti sul muro del tuo giardino e contatta un esperto di comportamento del cane.

Ti metto alcune informazioni per inquadrare meglio la razza.

Utilizzo

Il lavoro “normale” del Do-khyi non è, contrariamente a quanto si crederebbe, la difesa del gregge (il compito del mastino abruzzese, per indenderci), ma la custodia degli accampamenti e dei villaggi. Durante il giorno, si trova solitamente legato ad una pesante catena fuori dalle tende dei nomadi, o nei cortili delle case, per essere poi liberato durante la notte (ne sanno qualcosa gli incauti viaggiatori che si aggirano dopo il tramonto…), solitamente accudito da donne e bambini, poiché gli uomini devono badare alle mandrie che si aggirano sugli altipiani, o si dedicano al commercio, assentandosi per lunghi periodi.

http://www.inseparabile.com/cani/mastino_tibetano....

Aggiornamento:

Quindi tutti i tibetani sono degli incivili perche' tengono questo cane alla catena (compreso il premio nobel Dalai Lama ) ?

Io sono abbastanza seguace della selezione naturale, e la vita del gatto e' piena di pericoli, i gatti fanno molti cuccioli perche' hanno un elevato grado di mortalita'.

Pero' non fare nulla significa non avere letto la Divina Commedia dove parla del girone degli Ignavi "Questi dannati sono coloro che durante la loro vita non agirono mai né nel bene né nel male, senza mai osare avere una idea propria, ma limitandosi ad adeguarsi sempre."

Aggiornamento 2:

http://www.pastoredellasiacentrale.it/dett_news.as...

AGGRESSIVITA’ PREDATORIA:

(Dott.ssa Emmanuela Diana)

questa forma di aggressività si relaziona alla naturale tendenza dei carnivori a procacciare il cibo. Quando però il cane inizia ad attaccare piccoli animali (gatti), persone o cose, il comportamento predatorio diventa un problema.

In generale possono essere individuate due tipologie di soggetti: i cani che inseguono, puntano e silenziosamente predano animali e quelli che danno la caccia ad oggetti in movimento come biciclette e automobili. Di norma i cani con aggressività predatoria non danno segnali preliminari di avvertimento come il ringhio; ciò distingue questa tipologia dalle altre in cui invece è frequente la minaccia. Purtroppo essa può essere premonitrice dello stesso tipo di comportamento verso i bambini piccoli, che possono essere erroneamente identificati come prede. Ciò è stato riscontrato soprattutto in soggetti che non hanno avuto modo di socializzare

Aggiornamento 3:

Per educatore cinofilo intendo una persona che conosca il concetto di controcondizionamento e la sappia applicare, ad esempio togliendo provvisoriamente il cane dal suo ambiente e affiancandolo ad un cane equilibrato che gli faccia da esempio per un mese in modo da eliminare la predazione.

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Sono perfettamente d' accordo con te, quella ragazza è un incivile, a parte il fatto che sono rimasto sconvolto dalla sua freddezza e crudeltà nei confronti dei poveri gatti uccisi, poi come dici tu il gatto non è come il cane non si può tenerlo bloccato, io ho sei gatti tutti sterilizzati che amo moltissimo loro vivono liberi e se dovesse capitarmi una cosa del genere la farei pagare cara a quell' incivile, altro che prendermi la colpa come ha fatto la povera propietaria del gatto, tra l' altro ho anche io due cani di taglia grossa uno dei quali odia i gatti, ho recintato perfettamente la zona in cui vivono e preso tutte le precauzioni necessarie tra cui il repellente per evitare ai gatti di entrare e non lo faccio solo per i miei ma per tutti i gatti perchè si da il caso che io ami tutti gli animali e non potrei sopportare che mi accadesse una cosa del genere, inoltre cara LUCIA SPERO CHE TU LEGGA LA MIA RISPOSTA se invece di un gatto fosse entrato un bambino?E fosse stato divorato dal tuo cane?Avresti usato con la madre la stessa giustificazione, che non ha controllato il figlio e la colpa non è tua perchè ha invaso la tua propietà?Non ti saresti sentita neanche in colpa perchè le persone come te che non amano o perlomeno rispettano gli animali se ne fregano anche degli esseri umani.

    Cara mia a gente maleducata e incivile come te e come tutti quelli che ti hanno dato ragione non dovrebbe essere pemesso di tenere non solo un cane ma nessun tipo di animale, dovresti fare il patentino ma non per il cane, per te, vai a scuola e impara a rispettare gli altri e e ad essere più civile e meno maleducata e arrogante poi potrai insegnare qualcosa al tuo cane.

    Comunque spero proprio che ti denuncino e te la facciano pagare cara, te lo auguro di tutto cuore.

  • 1 decennio fa

    Sono assolutamente d'accordo con te. Hai perfettamente ragione. Concordo appieno quanto da te affermato. Anche Stefano ha più che ragione!

    Non è per niente giusto prendersela coni gatti randagi. Solo perché loro non hanno una casa né un padrone, non significa che bisogna far loro del male. A lei non gliene importa niente della sorte dei poveri micini, pensa solamente al suo cane.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    complimenti mario concordo con te stellina e bravo anke stefano!!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Interessante la ricerca sulla storia del tibetano e sul fatto che venga tenuto legato. Io però la trovo completamente fuori luogo: per quel che mi interessa il dalai lama può anche uscire di notte ricoperto di burro a suonare ai campanell e scappare, ma non è che perchè lo fa lui lo devono fare anche gli altri! Se in Tibet legano i cani non vuol dire che lo dobbiamo fare anche qui, anche perchè è dimostato che un cane alla catena aumenta tantissimo la sua aggressività, fino a diventare davvero pericoloso.

    Da parte mia ho già detto che lucia dovrebbe fare in modo che i gatti non possano entrare nella sua proprietà, e che dovrebbe per lo meno lavorare sulla condotta al guinzaglio per non rischiare di danneggiare sè e gli altri, ma tenere un cane alla catena mi sembra davvero un'esagerazione.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • grazie mille del consiglio del repellente...mo ci provo e ti faccio sapere...grz nn chavevo pensato

  • 1 decennio fa

    Sono d'accordo con paperinik, il gatto non si può tenere al guinzaglio? il gatto è indipendente e va dove ne ha voglia? allora sono cavoli suoi, io non legherei mai e poi mai il mio cane alla catena (anche se è una catena lunghissima) perchè i gatti dei vicini vanno dove vogliono, posso fare di tutto per recintare al meglio il cortile, per mettere repellenti ecc ma poi saranno cavoli dei gatti se non imparano a stare alla larga da un giardino dove vive un cane che ha l'istinto di cacciarli!

    Così come la mia shiba da la caccia alle lucertole in giardino, faccio di tutto per impedirglielo e quando le becca cerco in tutti i modi di togliergliele dalla bocca e liberarle..ma mica posso legarla per salvaguardare le lucertole..se un gatto di un vicino entra nel mio giardino e la mia cagna lo aggredisce che ci devo fare? tenerla segregata perchè il gatto è vagabondo e fa quel che vuole? ma per piacere!!! i cani cacciano i gatti da sempre !!! e se voglio tenermi un tibetan mastiff in giardino lo faccio e saranno i padroni dei gatti a dover stare attenti...

    @Stefano il cane ha l'istinto predatorio verso i gatti, non abbiamo parlato di aggressività nei confronti delle persone, per la quale c'è da fare tutto un altro discorso che non ha niente a che vedere con questo! e comunque se il giardino è perfettamente recintato, c'è il cartello attenti al cane e il cane è assicurato il padrone del mastiff non ha nulla di cui preoccuparsi, cosa deve fare? mettere il cancello elettrico?una torre con una sentinella? un fossato coi coccodrilli? ma come caspita ragionate...

  • Ghemon
    Lv 6
    1 decennio fa

    scusate ma purtroppo non ho trovato la domanda dell'utente in questione,ma se non ho capito male al di la della crudeltà di come possa parlare la ragazza in questione il problema come lo vorreste risolvere??? se i gatti vanno nel cortile del suo cane e vengono uccisi dal suo cane lei cosa ci può fare??? deve tenere il cane in catena x far scorrazzare i gatti altrui nel suo cortile? anche io ho un rottweiler e il mio gatto con cui va d'accordo ma è capitato che 2 gatti siano entrati nel mio cortile e li abbia uccisi.a me dispiace xkè amo entrambi gli animali ma cosa dovrei fare??? i repellenti non servono a nulla e alla prima pioggia scompaiono e certamente non metto il cane in catena. buongiorno

  • Giulia
    Lv 7
    1 decennio fa

    secondo me questa cosa si è ingigantita tantissimo,..

    e tutto perchè c'è gente che spara sentenze così, gratuitmante..

    intanto il fatto hce il cane si scagli contro i gatti è questione di istinto, se lo fa con le persone è aggressività, e va corretto. e non concepisco proprio il fatto che un cane debba restare incatenato nel suo giardino!1 ma scusate, ci pensate?? se nemmeno nella propria proprietà si può fare liberamente quello che si vuole, allora come si fa a fare vivere bene un cane di un taglia del genere??

    tutto il rispetto per i gatti, e immagino che anche lei ci sia rimasta male per l'acaduto coi gatti, ma io mai e poi mai incatenerei il mio cane il giardino solo perchè gatti entrano in giardino.. il mio giardino!! io potrei aver paura/schifo dei gatti, e me li vedo entrare in giardino.. non è giusto nemmeno questo! e stefano, se tu i tuoi gatti li lasci liberi di andarsene in giro sei liberissimo di farlo, ma devi prenderti le tue responsabilità.. se gli succede qualcosa in parte la colpa è tua! inutile negare, ma può essere una macchina, un cane, un mailntenzionato.. può essere qualcunque cosa a far male altuo gatto, ma tu non ci sarai a proteggerlo.. lo stesso motivo per cui io non lascerei andare in giro il mio cane da solo.. è forte e grosso, ma da solo non si può difendere da tutto..

    quindi i nostri cani non possono nemmeno andare in giro con un guinzaglio più lungo di 1,5m ma i gatti possono non solo andarsene in giro per la città indisturbati, ma entrare nel mio giardino?!

    sai, a lungo andare io mi stancherei pure di dover pulire interiora di gatto dal mio giardino sempre! un po' di responsabilità civile pure per i gattari, non solo per i padroni di cani.. abbiate la responsabilità anche delle vostre azioni, invece di parlare a casaccio!

    (la natura è natura.. cane e gatto sono nemici da sempre, e non mi pare che io sia obbligata a comprare un gatto ogni volta che ho un cane solo per farlo socializzare coi gatti!!)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.