promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Riassunto della POESIA "Se questo è un uomo" !? Urgente?

Mi potreste fare il riassunto della POESIA e NON del LIBRO "Se questo è un uomo" ?

Grazie in anticipo, è urgente.

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ditemi voi, che vivete al caldo, comodi, nelle vostre belle case, dove nessuno vi minaccia, circondati dall'affetto dei vostri cari e dalle cure dei vostri amici, ditemi voi se vi sembra ancora un uomo colui che lavora nel fango, che non conosce pace, che lotta per un pezzo di pane, che muore per la volontà altrui.

    Guardate questa donna, senza capelli e senza più un nome, senza la forza né la volontà di ricordare chi è o chi era, con gli occhi vitrei, opachi, che vedono senza vedere, col grembo freddo "come una rana d'inverno" perchè più nessun bambino lo riempirà.

    Ditemelo voi se questa è una donna!

    No. Noi non siamo più uomini, ma voi avete il dovere di ricordare quello che ci è stato fatto.

    Scolpitelo nel vostro cuore e non dimenticatelo mai, in nessun momento della vostra giornata perchè, se a noi abbiamo sofferto ma voi dovete ricordare!

    Ma se dimenticherete, che la maledizione di Dio vi colpisca, terribile e inesorabile, che tutto quello che amate venga distrutto e che perfino i vostri figli si rifiutino di guardarvi, perchè voi avrete tradito il dovere sacro di ricordare che questo è accaduto.

    La poesia si può dividere in tre parti.

    Nella prima comincia nominando le persone a cui sono dirette le sue parole e cioè a noi che siamo sicuri nelle nostre case tiepide e che una volta tornati a casa troviamo il cibo caldo in tavola e le persone amiche o i familiari.

    Ci invita poi a riflettere chiedendo se si può considerare un uomo una persona che lavora nel fango, che non conosce un attimo di tregua, che lotta ogni giorno per un pezzo di pane e la cui vita è sospesa tra un semplice sì o di un semplice No.

    Lo stesso paragone lo fa poi per una donna; chiede se così si può considerare una persona senza capelli, senza nome, senza più neanche la forza di ricordare, con gli occhi vuoti, senza espressione e che non più procreare, sia per le condizioni fisiche che per la poca voglia e paragona questa donna ad una rana d’inverno.

    Chiede poi di pensare a quello che accaduto e comanda di imprimere queste parole nel cuore e di ripeterle in ogni momento ai figli.

    A questo punto, vi è la parte più cruda, in cui Primo Levi lancia una “maledizione”: scrive che se queste parole non fossero state tramandate ai figli, sarebbe crollata la casa, sarebbe arrivata la malattia, e i figli avrebbero storto il viso ogni volta che ci guarderanno.

    è una poesia terribile che suscita rabbia e angoscia, perchè, nonostante la scrittura di Levi sia apparentemente calma e serena, in realtà il poeta non è per niente pacificato col suo destino e con quello del suo infelice popolo.

    "Se questo è un uomo" non è un libro di memorie, ma un libro di denuncia, in cui l'autore ha scavato nel cuore del male e l'ha guardato in faccia.

    Levi non ha perdonato nè dimenticato perchè quello che è accaduto non può essere nè perdonato nè dimenticato.

    Ha dato la sua testimonianza, tocca a noi ora scolpirla nel nostro cuore, stando in casa, andando per via, coricandoci, alzandoci; noi dovremo ripeterla ai nostri figli perchè nessuno dimentichi ciò che l'uomo ha osato fare a un altro uomo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    L'autore della poesia è Primo Levi (1919-1987).Se questo è un uomo è una delle più toccanti testimonianze sulla vita nei campi di sterminio.Primo Levi vi racconta la sua esperienza di deportato in un lager nazista.Catturato nel dicembre 1943,quando aveva ventiquattro anni,perchè ebreo,condotto nel campo di concentramento di Auschwitz,in Polonia,sopravisse alle atrocità a cui i nazisti sottoposero

    i prigionieri fino al 1945,quando insieme a pochi altri fu liberato dalle truppe russe.Il libro,oltre a essere un romanzo di qualità,è anche una testimonianza e un documento sulle assurde discriminazioni razziali e sull'odio tra gli uomini che può condurre alle atrocità più impensabili.

    In sintesi, l'autore racconta l'arrivo nel lager,che segna l'inizio di quell'incubo che per lui durerà un anno.

    Spero di esserti stata di aiuto!

    Ciao...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.