Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

? ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Ancora un'altra domanda sul se sso e la chiesa?

Ne ho lette diverse sull'argomento, ma nessuna che scavasse a fondo nel problema...prima della domanda vorrei esporre il seguente ragionamento: tutto, ma proprio tutto ciò che la Chiesa condanna riguardante il sesso, deriva dalla seguente affermazione: "il sesso e la sessualità servono solo ed unicamente per procreare".

In effetti come conseguenza di questa "regola" non puoi:

- masturbarti (usi il tuo organo sessuale non per procreare)

- far sesso senza esser sposato (idem masturbazione)

- divorziare (non osi l'uomo dividere ciò che Dio ha unito: tu lo hai fatto e quindi durante il matrimonio stavi solo fornicando)

- usare preservativo, neanche per proteggerti dalle malattie veneree (altrimenti non usi il sesso per procreare)

- far sesso gay/lsb/bsx/tvttb/vffncl (non puoi procreare con persone dello stesso sesso, quindi che ci scopi a fare?)

- dare eccitazione all'altro/a partner, ad esempio masturbandolo / baciandolo con la lingua (questa non la sapevate, eh?!? :-P) / leccandogli l'orecchio e blablabla (infatti nell'atto di dolore prometti di rifugire le occasioni prossime di peccato, e l'eccitazione dell'altro partner è "occasione prossima di peccato"...di quale peccato? Del sesso!)

Ok, mi può anche star bene...dopotutto è vero: se il sesso serve a qualcosa sicuramente è per procreare, come la carta serve per scrivere, il cellulare a telefonare, i piedi a camminare...

Ed ora arriva la fatidica domanda: la carta serve per scrivere, ma se io voglio comprare un quaderno e voglio usare quella carta per fare altro fuorchè quello a cui serve, ad esempio fare degli origami, se voi foste dei carabinieri mi arrestereste? E se le lenticchie servono ad essere mangiate, ma io le uso (come ho visto fare ad art attack) con un impasto di colla vinilica per fare dei quadri voi mi condannate all'ergastolo?

Cioè, SE qualcosa (sesso) serve ad uno scopo (procreare), ed io la uso in un modo completamente diverso (godere, divertirmi) per quale motivo DI CONSEGUENZA faccio peccato?

Perchè questa logica conseguenza, che io (forse mi manca qualche grado di vista) non vedo?

6 risposte

Classificazione
  • Queen
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Bellissimo argomento che però va preso con le pinze e non generalizzato. Io sono d'accordo con te. La bibbia e i testi sacri cristiani che affermano queste cose andrebbero interpretati e non presi alla lettera. Erano testi scritti secoli fa, per una società e un popolo con cultura ed etica completamente diversa dalla nostra. Lo stesso vecchio testamento che condanna "il sesso" tra due uomini (perchè bada bene, non parla mai di amore, ma di rapporto sessuale inteso chissà in quali circostanze) è lo stesso che parla di schiavitù e di omicidio (in alcuni casi, oggi ritenuti inaccettabili) come cosa giusta.

    Quindi, perchè prendere alla lettera determinati passi di questi testi e scartarne altri? Non è ipocrisia? Lo stesso vecchio testamento dice che mangiare crostacei è sbagliato. E non mi pare che oggi la chiesa reputi peccato mangiare gamberi...

    Non credo che Dio abbia mai detto tutte quelle cose che oggi il Papa o la Chiesa dicono.

    In passato divorziare era inammissibile, oggi si può fare (anche se è reputato peccato). Eppure uomini e donne eterosessuali divorziano e poi reputano peccatori gli omosessuali.

    E solamente ipocrisia, nient altro.

    La Chiesa e il Papa se davvero vogliono fare del bene dovrebbero smetterla di dire cose assurde come che il preservativo non si deve usare. Non sono questi i veri problemi della vita. E il rapporto sessuale tra due persone che si amano è una cosa bellissima, di qualsiasi sesso siano, sia prima che dopo il matrimonio, sia per procreare che non, e non dovrebbe essere considerata peccato

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Nella Bibbia non c'è scritto che il sesso serva SOLO per procreare.

    E' anche una espressione di tenero affetto verso il-la partner. Uno scambio reciproco di piacere.

    Sembra quasi che la parola piacere debba necessariamente essere peccato.

    Se l'atto sessuale servisse solo per procreare, perchè dovrebbe esistere un meccanismo tale che comporta nel culmine l'orgasmo, chiamato anche piacere? Sembra quasi che il cristiano si debba sentire in colpa a godere di una intesa sessuale con il proprio partner. Sembra quasi che il lasciarsi andare sia 1 allontanamento da Dio, quando noi siamo si fatti ad immagine di Dio (abbiamo le sue qualità in senso relativo), ma lui stesso per noi ha disposto una natura terrena e questo non implica mortificazione, anzi rispetto per la sua legge e per come l'ha posta. La Bibbia è interessante per questo, lascia spazio a molte scelte personali, Dio non condanna il sesso perchè lui stesso l'ha creato, ha solo dato come regola quella di praticarlo entro il matrimonio.

    Dio semplicemente vuole che ogni cosa sia fatta con onore e rispetto ed approva l'unione sessuale e quindi anche di amore nel matrimonio.

    L'unico caso in cui si può chiedere il divorzio secondo la Bibbia è l'adulterio, ma qui dipende dal ramo del Cristianesimo.

    Potrei farti altri esempi, come la vista. Se gli occhi servissero solo per vedere, quindi per esempio per vedere se ci sono dei pericoli, indi per localizzare un qualcosa, perchè il nostro occhio permette di vedere tante sfumature e di goderne? Vedi i colori, i paesaggi, i tramonti...

    Per la contraccezione dipende dal ramo del Cristianesimo, credo che i cattolici protestanti adottino il preservativo.

    Sul capitolo masturbazione la Bibbia la condanna, però ovviamente uno deve valutare le situazioni. Metti che devi fare 1 esame del liquido seminale, tipo per vedere se sei sterile o meno....in qualche modo devi fare, no? :D

    La Bibbia dice

    "Bevi l’acqua della tua propria cisterna, e ciò che sgorga in mezzo al tuo proprio pozzo. 16 Devono le tue sorgenti spargersi fuori, i [tuoi] corsi d’acqua nelle stesse pubbliche piazze? 17 Siano per te solo, e non per estranei con te. 18 Sia benedetta la tua fonte d’acqua, e rallegrati con la moglie della tua giovinezza, 19 amabile cerva e attraente capra di montagna. Le sue proprie mammelle ti inebrino in ogni tempo. Sii di continuo in estasi per il suo amore. 20 Perché dovresti dunque, figlio mio, essere in estasi per una donna estranea o abbracciare il seno di una donna straniera?."_Proverbi 5:15-20.

    @ Mandarancio il periodo non fertile non è mai una garanzia.

    E anche la pillola non è alla fine una barriera contro il liquido semilane maschile, nonostante con essa si possa non rimanere incinta e poi tieni conto che chi ha problemi con il ciclo, più o meno quasi tutte le donne (e per problemi intendo disfunzioni ormonali, ciclo che ti dura tipo 10-15 giorni e ti può venire anche 2 volte in un mese etc o mancare per 5 mesi) l'unica medicina possibile è la pillola che è anche contraccettiva.

    Prima di tutto la salute e difatti la stessa Bibbia NON parla mai di contraccezioni, quasi a non voler esprimersi su una scelta personale, condanna invece l'omicidio, rappresentato con l'aborto e l'aborto riguarda 1 ovulo fecondato. Bisogna discernere e mi auguro che tu sia 1 uomo per essere così disinformato sulla salute delle donne.

    Il preservativo poi è indispensabile per ragioni comunque fisiche e non si tratta di non unirsi o di ritenere sbagliato il corpo dell'uomo e i suoi liquidi o quelli di una donna, semplicemente siamo imperfetti e ci sono tante malattie ed infezioni che si possono trasmettere, anche malattie non dovute a promiscuità sessuale, come la candida premestruale che non auguro a nessuno. Ovviamente poi c'è chi ha problemi ben più gravi, come l'aids e quindi il partner và tutelato, ma non per questo uno deve rinunciare ad una intesa sessuale-amorosa con il compagno, ci sono le dovute contraccezioni.

    poco tempo fa è uscita una notizia di una donna che ogni volta che aveva rapporti con il compagno stava malissimo...è venuto fuori che lei ha 1 allergia al liquido seminale maschile, la facciamo rimanere senza sesso-amore a vita?

    E' facile giudicare le scelte altrui, quando lo strumento principale lasciato da Dio NON dice nulla in merito ed invece si crede subito a quello che viene detto da alte cariche...

    La Bibbia è un manuale di vita e Dio stesso disse che tutto quello che doveva riguardare il cristiano stava scritto lì e non altrove....

    @ mandarancio 2: lo so sono prolissa e noiosa, ma non riesco a stare zitta, un conto è condannare una cosa...un conto è fare esempi assurdi...come quello "diresti mai a qualcuno che ti sei masturbato?" chi lo farebbe? Nessuno...ma per altri motivi...la sfera intima personale è intima e si certe cose uno deve essere riservato...perchè come tu non vai in giro a dire quello che fai da solo...spero tu non vada anche a dire "ho fatto l'amore etc"...sono cose personali....

    nessuno andrebbe a dire 10 minuti fa ho fatto l'amore con mia moglie o mio marito, perchè sono cose personali intime, non perchè sia sbagliato.

    Apporta esempi almeno meno smontabili.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il Papa e la Chiesa non sono diffidenti verso il sesso, ma piuttosto difendono una visione della sessualità vissuta in modo veramente umano e sostengono che la sessualità deve essere vissuta in un ambito di donazione e comunicazione sincera dell'uomo e della donna ed in cui la vita sia considerata buona, sia considerata un bene e ci sia apertura ad essa. Invece chi utilizza il preservativo o la pillola o altri strumenti contraccettivi tratta la propria fertilità come una MALATTIA, poichè l'ovulazione della donna viene soppressa come una qualsiasi altra patologia attraverso i farmaci, come anche il seme dell'uomo viene considerato come una sostanza PERICOLOSA ED INFETTA, tanto da non poterci assolutamente entrare in contatto... Mentre invece sono caratteristiche SANE del nostro organismo.

    La mentalità contraccettiva induce le persone a RINUNCIARE ALLA PPROPRIA INTEGRITà FISICA, ed inganna facendo credere che la donna è sempre fertile durante il ciclo. Attraverso i metodi naturali di terza generazione, ben studiati ed appresi, metodo Billings e metodi sintotermici, che si basano sullo studio e l'osservazione di parametri biologici, (e non l'ogino knauss vecchio ed inefficace metodo statistico che non usa più nessuno!) è possibile notare che INVECE la donna NON è sempre feconda durante il ciclo, ed anche individuare efficacemente i giorni del ciclo in cui la donna è infertile di per sè!... Non è vero che la donna è sempre feconda, idea, questa, imposta dallla mentalità contraccettiva...

    Lo scopo della sessualità è l'unione, la condivisione di sè con l'altro, e non solo la procreazione!! Ma con la contraccezione si inganna sè stessi, ci si illude di potersi unire con l'altro quando invece non ci si può UNIRE se c'è una barriera fisica tra i due o se comunque si vuole SEPARARE qualcosa di sè (il seme maschile o femminile) dall'atto sessuale.

    E' innegabile il fatto che con un rapporto sessuale si cerchi la condivisione e l'unione fisica con il partner. Proprio a livello psicologico è diverso un rapporto senza "protezioni".. Senza il profilattico e senza prendere la pillola si può donare il proprio corpo così com'è, usando il profilattico o prendendo la pillola si SOPPRIME UNA PARTE DI Sè STESSI che (oltre a negarla a sè stessi come se fosse una malattia) si nega anche al proprio partner. Quindi il rapporto sessuale si trasforma in un GESTO CONTRADDITTORIO.

    Si vuole stare insieme all'altro, però in realtà non lo si vuole, si vuole condividere e comunicare con l'altro, ma si vuole anche sottrarre qualcosa e tenerlo nascosto... Non è un atto sincero, ma FITTIZIO. Quindi l'uomo e la donna alla fine si usano solo come strumenti di piacere.

    Inoltre, poichè nella mentalità contraccettiva la FERTILITà è UNA MALATTIA, essa induce e favorisce una visione negativa e cattiva nei confronti dei figli, in quanto la gravidanza diventa la conseguenza deplorevole della fertilità che non è stata trattata adeguatamente con le tecniche contraccettive... Tanto è vero che si parla sempre di RISCHIO di avere un figlio, come se si trattasse di una disgrazia!....

    Proprio per questo motivo anche la diffusione della contraccezione e dell'aborto hanno una radice comune, che è la stessa mentalità contro la vita, che la relativizza...

    Con la contraccezione si svilisce non solo l'unione della coppia ma anche il valore stesso che si dà alla vita umana. Nella visione contraccettiva la vita umana diventa relativa al piacere, il piacere è più importante della vita umana stessa. Altrimenti non si sopprimerebbe la fertilità. In questo il profondo disvalore di tale cultura malata. La contraccezione provoca una perdita di amore nei confronti dei figli e quindi della vita in generale.

    Con la contraccezione il piacere sessuale si trasforma non solo in uno SCOPO dell'eccitazione sessuale, ma anche nel PRINCIPALE scopo dell'ECCITAZIONE SESSUALE, visto che con essa è PRECLUSA L'UNIONE FISICA con l'altra persona e quindi anche LA VITA che si potrebbe generare. IL GODIMENTO DELL'ATTIVITà SESSUALE DIVENTA PIù IMPORTANTE DELL'UNIONE CON L'ALTRO, CIOè DELLA DONAZIONE DI Sè ALL'ALTRO, ED ANCHE DELLA VITA STESSA. Quindi proprio il principio su cui si basa la contraccezione E' LO STESSO DI QUELLO CON CUI SI GIUSTIFICANO STUPRI, PEDOFILIA, masturbazione, OMOSESSUAITà, ABORTO, ecc... ecc.....

    Se si accetta in generale la contraccezione come buona e giusta significa che comunque l'unione di coppia e la vita umana sono relativi al proprio godimento fisico. In questa visione delle cose, anche quando la coppia decide di interrompere la terapia medica contro la fertilità PER PROCREARE, risulta che la vita che si va a cercare la si desideri logicamente come un piacere personale e non perchè questa rappresenti una persona, non la si cerca per un puro amore disinteressato, ma come un oggetto da possedere. Anche questo fatto avrà delle profonde ripercussioni sui propri figli, sulla loro educazione e sulla vita. E non è un caso che da quando si è diffusa la cultura della contraccezione e del libertinaggio sessuale dagli anni 60, abbiamo una gioventù sbandata, senza valori e con tanti problemi psicologici, di relazione e di depressione.

    Invece nella visione dei metodi naturali, approvati dalla Chiesa per evitare gravidanze quando le condizioni esterne non lo rendono opportuno, la fertilità, cioè la potenzialità procreativa, è sana e buona, la si accetta così com'è, infatti non la si sopprime fisicamente con delle tecniche, si mantiene intatta la dimensione unitiva e di condivisione del rapporto sessuale e quindi anche la visione sana e buona di eventuali figli e perciò della vita in generale. La vita che potrebbe nascere, e l'unione della coppia, NON vengono più relativizzate e messe in secondo piano rispetto al piacere, al godimento immediato.

    la masturbazione poi non è affatto fisiologica... Infatti fisiologicamente l'eccitazione sessuale, sia quella maschile che quella femminile, è finalizzata all'UNIONE tra uomo donna... altrimenti non consisterebbero in erezione del pene e lubrificazione vaginale.... Mentre si fa autoerotismo SI SIMULA UN RAPPORTO COMPLETO... che non esiste... QUESTO NON E' SANO, nè naturale, MA ANZI un comportamento CONTRADDITTORIO, che per questo lacera profondamente la propria psiche e porta le persone a chiudersi al resto del mondo. Infatti si desidera fare sesso DA SOLI, ma contemporaneamente di UNIRSI FISICAMENTE ad un'altra persona, con cui infatti si immagina di stare. E' chiaro che le due cose non sono compatibili, eppure nonostante questo ci si illude che lo siano. Con la masturbazione ci si RINCHIUDE in fantasie illusorie che isolano sè stessi in un mondo falso ed irreale.

    La masturbazione pone in rilievo i nostri bisogni più profondi, emerge dall’insicurezza, dalla frustrazione e dall’autocommiserazione. È un modo non soltanto per confortare noi stessi, ma anche per mostrare la nostra insoddisfazione nei confronti degli altri, che rifiutano di soddisfare i nostri bisogni. È come dire "Non ho bisogno di te".

    La masturbazione è dannosa non solo per sè stessi, ma anche per gli altri, infatti abituare le persone all'idea che la masturbazione è giusta significa che lo scopo più importante della genitalità è il piacere, a dispetto della finalità procreativa ed unitivo-comunicativo della coppia, che invece sono gli intrinseci fini della sessualità. Quindi non solo si viene abituati a trattare il proprio corpo un OGGETTO per soddisfare le proprie passione e la propria libidine, ma di conseguenza anche e soprattutto il corpo delle altre donne e degli altri uomini!

    La masturbazione è frutto di una mentalità edonistica e profondamente materialista.

    Ogni persona che si masturba, quando ha finito, prova un senso di vuoto, di insoddisfazione... un senso di colpa, una frustrazione... ecc... Questa è una verità. Quindi provoca degli effetti nocivi sul proprio stato mentale.

    e comunque, giusto per intenderci... quanti fanno sesso con la propria mano o con gli oggetti senza probleami davanti ad un'altra persona?... beh, nessuno direi, è un atto che viene fatto in solitudine, in segreto... a differenza dei normali rapporti sessuali in cui si condivide tranquillamente con un'altra persona la sessualità, senza problemi... alla fine della masturbazione invece cosa rimane? soltanto un fazzoletto pieno di sperma o una mano bagnata dei propri umori vaginali...

    La masturbazione si tiene nascosta, e questo è tipico di atti CATTIVI. mica lo si fa sapere ad un'altra persona: "Ah, 5 min. fa mi sono masturbato, sai?"

    La masturbazione si oppone alle normali relazioni sessuali tra uomo e donna, e porta alla dipendenza, perchè si impara a sperimentare il piacere venereo da soli e non in compagnia di qualcun'altro... si fa sesso con la propria mano o con gli oggetti e ci si abitua al tipo di sensazioni che ci si provoca da soli... quindi anche il rapporto di coppia ne risentirà successivamente per diventare un gesto molto più meccanico e non una pura e sincera comunicazione affettiva e di sentimenti.

    La forza per non incorrere negli atti impuri la puoi trovare nella preghiera e nei sacramenti. Confessati frequentemente e solo dopo fai la comunione, e comunque PREGA soprattutto molto la Madonna ed il sangue di Cristo, ad esempio con le orazioni di santa brigida che si trovano anche facendo una semplice ricerca su google.... ed il vizio si attenuerà fino a sparire, sembra impossibile vincere la masturbazione, ma è falso, è solo una tentazione di satana far credere questo per indurre allo scoraggiamento e sconforto! Prega in particolar modo IL SANTO ROSARIO.... e continua a farlo anche qualora tu dovessi ricadere, perchè in quei momenti ha ancora p

  • Roger
    Lv 6
    1 decennio fa

    Io proporrei un Corpo di guardie svizzere donne, magari rifatte, ma sempre donne giovani e belle con abbondanti curve. Poi vedevi come cambiavano idea...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Perché lo ha deciso Dio!!

    Dio fa leggi alla c@zzo e senza senso e devi seguirle perché lui è Dio e devi fare tutto quello che dice altrimenti si offende e ti picchia!

  • 1 decennio fa

    Perché offendi Dio andando contro le Sue leggi!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.