Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Come diventare perito assicurativo?

Mi piacerebbe intraprendere questo tipo di lavoro, so che c'è bisogno di prepararsi ad un esame per potersi iscrivere all'albo, ma non so dove reperire informazioni riguardo le date di esame e i testi da studiare.

Grazie a tutti in anticipo!

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Per diventare perito assicurativo auto occorre essere iscritti ad un apposito ruolo nazionale. L'iscrizione a tale ruolo può avere luogo dopo il superamento di un esame di stato presso l'ISVAP (Istituto di Vigilanza sulla Assicurazioni Private - Via del Quirinale, 21 - 00187 Roma tel. 06/421331). L'esame si svolge una volta all'anno.

    Ovviamente per accedere all' esame bisogna avere dei requisiti che vanno dal titolo di studio posseduto fino al tirocinio biennale svolto presso un perito abilitato. Dopodiché devi iscriverti all'Albo dei periti ed esercitare o privatamente, oppure per conto delle compagnie assicurative dietro loro incarico/mandato.L'esame è molto difficile, perché sono tutte domande tecniche, e le nozioni da conoscere sono tantissime, e spaziano anche sul settore nautico oltre che "auto".Riguardo alla formazione ci sono tanti corsi privati, ma molto costosi.L'alternativa e' prepararti da solo sulle materie d' esame e fare un buon tirocinio.

    La prova scritta, articolata in un questionario a risposta multipla, verte su nozioni

    giuridiche e tecniche.

    Le nozioni giuridiche riguardano le seguenti materie:

    a) elementi di diritto e di procedura civile e penale;

    b) cenni di diritto e tecnica delle assicurazioni;

    c) elementi di diritto della circolazione (codice della strada e codice della navigazione).

    Le nozioni tecniche riguardano le seguenti materie ed argomenti:

    a) elementi di fisica e di meccanica;

    b) elementi di topografia e di fotografia;

    c) elementi di estimo;

    d) veicoli a motore.

    3. I candidati comprovano la conoscenza teorica e pratica delle materie di cui sopra in

    relazione all’accertamento, alla stima e alla riparazione dei danni derivanti dalla

    circolazione, dal furto e dall’incendio dei veicoli a motore e dei natanti soggetti alla legge

    n. 990/1969, con particolare riguardo ai seguenti argomenti:

    A) NOZIONI GIURIDICHE

    1) Elementi di diritto e di procedura civile e penale:

    a) definizione di responsabilità;

    b) nesso causale;

    c) regime della prova;

    d) consulenza tecnica e perizia.

    2) Cenni di diritto e tecnica delle assicurazioni:

    a) ruolo nazionale dei periti assicurativi (legge n. 166/1992);

    b) disciplina relativa all’attività dei periti, con particolare riferimento alla

    disciplina dettata dalle seguenti fonti normative: legge 24 dicembre 1969, n.

    990; titolo X del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 (Assicurazione

    obbligatoria per i veicoli a motore e i natanti);

    c) assicurazione contro i danni auto rischi diversi (furto, incendio e kasko).

    3) Elementi di diritto della circolazione (codice della strada e codice della

    navigazione).

    B) NOZIONI TECNICHE

    1) Elementi di fisica e di meccanica:

    4

    a) grandezze scalari e vettoriali;

    b) forza e massa;

    c) lavoro e potenza;

    d) composizione e scomposizione delle forze;

    e) baricentro;

    f) momento di inerzia;

    g) urti;

    h) attriti;

    i) calore e temperatura;

    j) isolamento termico nei veicoli;

    k) lubrificanti e sistemi di lubrificazione;

    l) materiali metallici non ferrosi;

    m) materiali metallici ferrosi;

    n) leghe;

    o) materie plastiche;

    p) legnami;

    q) resistenza dei materiali;

    r) saldatura e unione dei materiali;

    s) trattamenti di preservazione e verniciatura dei materiali;

    t) classificazione delle macchine elettriche;

    u) generatori di corrente;

    v) accumulatori di corrente.

    2. Elementi di topografia e di fotografia:

    a) nozioni di topografia e strumentazione necessaria per il rilevamento dei

    luoghi del sinistro;

    b) nozioni di fotografia e rilievi fotografici del sinistro: metodologie e

    attrezzature.

    3. Veicoli a motore:

    a) parti strutturali dei veicoli a motore: nomenclatura;

    b) motori con alimentazione a benzina; a metano; a gas; motori diesel; motori

    elettrici;

    c) organi meccanici, elettrici ed elettronici;

    d) componenti non funzionali al movimento;

    e) deformazioni e rotture a seguito di incidenti;

    f) metodologie di intervento per la riparazione: tecniche di officina e di

    carrozzeria, cicli di riparazione, attrezzature per le riparazioni, strumenti di

    misura e di controllo;

    4. Elementi di estimo:

    a) accertamento e valutazione dei danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a

    motore: stima sintetica; stima analitica; stima per differenza di valori; valore

    di demolizione;

    b) prontuari dei tempi per le riparazioni;

    c) determinazione del costo orario della mano d’opera;

    d) perizia estimativa: redazione e considerazioni;

    e) stima dei danni da furto e da incendio;

    f) fermo tecnico.

    4. La prova orale verte sulle medesime materie della prova scritta.

    Per le date d'esame consulta il sito:

    http://www.isvap.it/isvap/imprese_jsp/HomePage.jsp

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.