Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

Mi fate da scrittori improvvisati?

Devo cambiare il finale a un libro, che parla di un uomo che naufraga su un isola deserta, li conosce un uomo naufragato come lui, alla fine arrivano dei soccorsi e gli viene offerta la possibilità di andarsene ma rifiuta e resta li.

Come posso cambiare il finale?

Magari facendo in modo che li conosca una donna?

O che ritorna in patria?

3 risposte

Classificazione
  • ???
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Lui decide di partire. Torna a casa, si sposa, ha figli, una vita normale.

    Adesso non so in che periodo sia ambientato, ma io penso sempre alla vita della middle class americana degli anni '50, a come sia disgustosa e estremamente limitata dal punto di vista degli stimoli.

    Beh, lui ha questa vita normale, con una moglie, due marmocchi, un lavoro in un ufficio con la scrivania piena di scartoffie e una casetta in periferia. Ma questo non gli basta.

    Un giorno, mentre sta andando al lavoro, ha l'idea di scappare. Corre al porto, sale sulla prima nave e ritrova l'isola su cui ha passato il suo tempo.

    Qui rincontra il suo amico, che aveva deciso di restare lì, ma in fin di vita, ormai.

    L'amico muore e lui seppellisce il suo corpo sulla spaggia, e passa il resto della sua vita lì, senza rimpianti di quella civilizzata.

    Altro finale, che contenga una donna.

    Ripeto, non so in che periodo sia ambientata, questa è più per inizio 1900.

    Sulla nave c'è una donna, un'indigena, che veniva violentata dai marinai.

    Lei non lo sopporta, quindi scappa e si rifugia sull'isola, dove gli altri due hanno deciso di restare.

    Il protagonista si innamora di lei, perché la trova dal carattere forte e estremamente bella, ricambiato.

    L'amico non la sopporta, e una sera cerca di violentarla. Il protagonista allora lo uccide.

    I due vivranno per sempre felici e contenti sull'isola.

    (oddio, disgustosa, non sono brava con i lieto fine... facciamo una cosa, versione sempre con la ragazza con finale triste)

    Lei scappa e si rifugia sull'isola. Il protagonista si invaghisce di lei, la quale però è uno spirito libero e non vuole legarsi a una persona. Lui vuole stare a tutti i costi con lei, ci prova e ci riprova. Lei si spaventa e scappa dall'isola. Lui, distrutto dal dolore, si uccide, dandosi in pasto agni squali.

    (... sembra scritta da una sceneggiatrice di telenovelas)

    O se no, si innamora della ragazza, arriva un altra nave, decidono di tornare in patria, ma lei si sente soffocata dalla vita della borghesia e scappa con la figlia di nove anni. (scopiazzata alla grandissima da Chocolat...)

    Mmm... anche l'amico di innamora di lei, lei si innamora dell'amico e il protagonista, amandola troppo, decide di non interferire e vuole semplicemente vederla felice.

    Non lo so, questi sono i finali che mi vengono in mente. Sono un po' penosi? Beh, scegli tu, non so. Ciaooooo

  • 1 decennio fa

    la più banale è che lui accetti di tornare in patria e ci ritorna insieme all'altro naufrago e lì entrambi ritrovano le famiglie, ecc...

    per farlo un pò più originale potresti fare che il primo naufrago, contento ormai della sua vita in semplicità e in mezzo alla natura decida di rimanere, mentre il secondo naufrago, stufo di quella vita, volendo riavere tutti i suoi agi e i suoi beni, decide di andarsene. mentre l'aereo che lo ha portato in salvo vola, ha un guasto al motore e l'uomo si ritrova nuovamente naufrago o (meglio ancora) muore...

    un pò triste, però secondo me non è male, anche perchè può dare una lezione! ^^

  • Anonimo
    1 decennio fa

    "per fuggire dalla civiltà, egli" resta.. rifiuta il finto perbenismo, rifiuta ogni richezza, ogni forma di legalizzazione, di omologazione, di sociale! Si sgancia dal mondo, perso in quella parte di emisfero dove è LUI a contare.. il resto è niente.. Assaporare il mare, procacciarsi il cibo, dissetarsi dalla rugiada residua su una foglia.. tutto gli sembrava dargli un senso, un senso a quella vita che prima aveva perso..

    Io darei un finale così... magari un finale un pò triste.. con lui che muore non ci starebbe male..

    spero di averti dato un imput...

    Ciao!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.