Meglio le verdure surgelate o fresche?

Non so perche' ma considero le verdure surgelate piu' saporite!ma soprattutto anche piu' comode e sbrigative da fare hehhe.

Come spinaci,broccoli,funghi(specialmente quest'ultimi che compro SEMPRE) etc...Ma vi chiedo le verdure surgelate hanno gli stessi valori valori nutrizionali(in fatto di proteine,calcio,ferro etc..) di quelle fresche?? Buon pranzo a tutti.

3 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Mi dispiace ma non sono assolutamente d'accordo con l'utente sopra di me...

    A riguardo lessi un articolo sul corriere della sera ...forse non ci crederai, ed in effetti anche io ero un pò scettica, ma i vegetali surgelati sono meglio di quelli freschi!!!

    Lo dice una ricerca inglese. Uno studio dell'Institute of Food britannico.

    Anche se poi ai fini nutrizionali sono sostanzialmente equivalenti»

    Secondo l'analisi gli ortaggi surgelati sarebbero più sani di quelli freschi, poiché capaci di contenere i nutrienti più a lungo.

    Lo studio rivela che prima che le verdure fresche arrivino sui nostri piatti possono passare fino a due settimane, nonostante le statistiche abbiano verificato che l'80% dei clienti nei supermercati britannici crede che le verdure del negozio siano in media «vecchie» di soltanto quattro giorni. Le verdure possono invece impiegare nove giorni solo per arrivare al supermercato, a cui vanno aggiunti come minimo altri quattro sugli scaffali. Se il consumatore temporeggia prima di servirli a tavola, nella peggiore delle ipotesi, possono passare un totale di sedici giorni dalla raccolta. In questo lasso di tempo, le ricerche hanno mostrato che, per esempio, i fagiolini possono perdere fino a 45% di sostanze nutritive, broccoli e cavolfiori il 25%, i piselli il 15% e le carote il 10%.

    Le verdure surgelate vengono normalmente congelate entro poco dal momento di raccolta, e per questo conservano più nutrimenti.

    I principi nutrizionali degli ortaggi freschi incominciano a deteriorarsi dal primo minuto successivo loro alla raccolta. Ciò implica che nel momento in cui arrivano sulle nostre tavole, sono molto meno ricche di sostanze benefiche di quanto crediamo.

    Ai fini nutrizionali la differenza è minima, e la scelta deve dipendere essenzialmente da preferenza di gusto e da comodità nell'acquisto.

    È assurdo che ci sia ancora qualcuno che consideri i surgelati poco sicuri.

    In sostanza quando viene raffreddato rapidamente a temperature inferiori a -18°C, fin nelle parti più interne, l'alimento viene surgelato e qualsiasi processo di deterioramento si arresta. Struttura, sapore, aroma e proprietà nutritive restano identici. L'alimento quindi è assolutamente sicuro: nulla viene tolto e nulla viene aggiunto.

    Gli alimenti surgelati rendono possibile un'alimentazione equilibrata anche quando non abbiamo il tempo per andare a fare la spesa, perché si conservano in freezer, e anche quando non abbiamo il tempo di pulire e/o mondare gli alimenti freschi. Insomma, consumati per arricchire i pasti di verdure, legumi e pesce se la stagione non è favorevole, o in caso di "emergenza", i surgelati sono ottimi.

    Tuttavia, proprio perché sono sempre disponibili e facili da usare, stimolano la nostra pigrizia, e rischiano di uccidere la fantasia e la tradizione in cucina. Non è un difetto da prendere sottogamba. L'industria del freddo fornisce prodotti di buona qualità, già belli e pronti, ma, proprio per questo, non facilmente personalizzabili. Anzi, sempre uguali. I piselli surgelati vanno benissimo, ma dove sono andati a finire - tanto per restare fra i legumi - tutte le varietà di fagioli bianchi, rossi, variegati, le lenticchie, le fave, i ceci, le cicerchie? La varietà è un pilastro della dieta mediterranea. Rischiamo così di pagare il risparmio di tempo e di fatica con l'omologazione alimentare, che tende a mortificare i gusti individuali e i sapori della tradizione familiare o locale.

    I surgelati ci hanno "viziato" e hanno aperto la strada di un compromesso facile fra cibo sano e tempi ristretti, che, a lungo andare, può facilmente portare a mancanza di inventiva e di passione per la gastronomia. Oggi, addirittura, si trovano ovunque i preparati per il soffritto con cipolla, sedano e carote, perché non si vogliono sprecare nemmeno più due minuti a tagliuzzare gli odori.

    Spero di aver sciolto i tuoi dubbi!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Essendo mamma di tre bimbi piccoli riesco a fare solo le verdure surgelate perchè sono più veloci da cuocere ma le verdure fresche sono succose e saporite.Evidentemente Dolce Stella non ha figli.Adesso ho capito il suo ragionamento.Scusa Dolce Stella ma quando non si ha tempo (tre figli)è difficile.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    le verdure fresche hanno una origine controllata invece le verdure congelate nn si sa da dove provengono e in ke modo siano state coltivate.. sinceramente io consiglierei quelle fresche ;)

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.