Domanda sui fucili di precisione semiauto e bolt-action?

La differenza in accuratezza tra questi due tipi di fucili (a parità di calibro) si nota da che distanza in poi secondo voi?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Migliore risposta

    Nel boltaction la meccanica è più rigida, non ci sono movimenti o vibrazioni poste in essere dal movimento della tipica asta della presa di gas e/o dei vari carrelli e testine rotanti di otturatori. L'azione girevole scorrevole all'atto dello sparo ed anche a palla ormai sul bersaglio è completamente ferma, bloccata in chiusura.

    I movimenti delle parti meccanike durante l'azione di sparo inducono microtorsioni e microspostamenti nella meccanica e nella canna, con possibili aperture della rosata dei colpi.

    Nel Dragunov, ottimo fucile da "tiratore scelto" (però nn di vera "precisione", ragionando in maniera da puristi), l'asta di trasmissione del moto dalla valvola gas al carrello portaotturatore è segmentata in 3 parti per impedire o ridurre queste torsioni trasmesse alla canna. Rispetto alla meccanica AK cui è ispirata, quella del Dragunov è sovradimensionata nn solo per le munizioni adottate (7.62x54R ed un 9 x qualcosa da caccia, forse 9x65)ma per fornirle la rigidità ke una cassa in lamiera stampata, alluminio o peggio in polimero da normale fucile d'assalto nn garantisce affatto.

    Anche il Garand è uscito in versioni da tiratore scelto, pur essendo un semiauto, ma si consideri la sua lavorazione "vekkia maniera" e sempre il fatto che NON è un fucile di assoluta precisione, da cecchinaggio.

    Ci sono i "marksman", i marcatori, tiratori scelti che nn pretendono di accoppare con un colpo nella pupilla l'osservatore d'artiglieria nemico a 1000 mt, ma mantengono un fuoco di selezione su avversarii in funzione di interdizione: ad esempio, ne "L'ultimo dei Mohicani" del 1994 vediamo che "Long Carabine" dalle mura del forte copre la fuga del portaordini abbattendo sistematicamente i pellerossa ke cercano di fermarlo. E' un "marksman": nn uccide un avversario fermo con un colpo fra gli occhi ma mette ko inesorabilmente, con un fuoco rapido, determinati avversarii. Ciò si fa con M14, Garand, Dragunov.

    Ovvio che per accoppare il politico di turno a 250/300mt col cannocchiale Dragunov Garand ed M14 o anche il ns BM59 (Fal) vanno benissimo ma... meglio un bolt action. Ottica tarata sulla distanza, munizione di qualità (tipo target) e gli spari nella pupilla.

    Ad es., bench rest: meglio il bolt action, senza ombra di dubbio. E parliamo di bench rest: e sempre a distanze ke in Italia nn le metti alla prova quasi mai, come giustamente afferma l'ultimo utente intervenuto. Difficile sul cento metri dire invece quale arma è "più precisa": a meno ke nn mi parli di cal.0.22. Resta cmq un discorso da affrontarsi con arma in morsa, al limite.

  • Sicuramente la differenza si noterà sulle lunghe distanze,non per nulla gli otturatori girevoli-scorrevoli sono preferiti spesso dai tiratori scelti.Perchè?perchè inanzitutto i fucili ad otturatori girevoli scorrevoli rispetto ai semiautomatici hanno meno tolleranza meccaniche ma sopratutto permettono di formare a fuoco la cartuccia sul modello della camera di scoppio evitando cosi ogni possibile inceppamento o "inconveniente".Insomma "disegnamo" la cartuccia sul modello della camera ottenendone cosi una cartuccia praticamente perfetta.

    Questi fattori che da molti possono essere ritenuti "finezze" o piccolezze sicuramente influiranno sui tiri alle lunghe distanze.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Secondo me alla fine non c' è una grande differenza: il mio primo istruttore di tiro diceva che quando l' arma inizia a rinculare o le parti meccaniche a muoversi ormai la palla è già fuori dalla canna. La ragione per cui molti credono che i fucili di precisione siano solo i bolt action è dovuta anche al fatto che quando furono introdotti i fucili d' assalto negli anni 50-60 ci si rese conto che questi avavano una munizione insufficiente e una canna troppo corta, così per sopperire alle necessità urgenti gli eserciti tirarono fuori dalla naftalina i vecchi cari bolt action che erano stati usati dal papà nella II G.M. Oppure vennero acuistati dei fucili da caccia o da tiro tipo i Remington 700 (M40 dei Marines) e ci misero sopra un' ottica commerciale. I fucili semiauto generalmente sono meno precisi, ma alcuni non hanno niente da invidiare ai bolt action. Se qualcuno dice il contrario che osi affermare che il PSG1 è impreciso.......

  • 10 anni fa

    secondo me i bolt-action sono più precisi dei semiauto... Il mio preferito? Il mitico Mauser Karabiner 98k adottato nel 1935 dalla Wehrmacht... Lo so benissimo che si tratta di un'arma vecchissima. Ma stiamo parlando del migliore fucile bolt-action di precisione prodotto dalla germania

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    tendenzialmente direi che i bolt action sono piu precisi ma parliamo di distanze davvero grandi e differenze piccole, soprattutto non saprei dove potresti allenarti o apprezzare quelle differenze perché credo che ben pochi poligoni ad uso civile in Italia abbiano lunghezze tali da farti apprezzare quelle differenze. Differenze che -senza cattiveria- se non sei proprio bravo se le mangia tranquillamente il polso che ti balla un pochino piu una volta che un'altra. Insomma, se non sei così bravo che ogni volta che tiri, tiri sempre uguale come una macchina, e se non sei così fortunato da avere accesso a un poligono con campo lunghissimo, direi proprio che il problema è solo teorico.

    Se usi munizioni subsoniche, solo bolt action comunque, perché in un semiauto non avresti poi energia sufficiente al riarmo del colpo.

    Morale: io prenderei un bolt action, ma questo non toglie nulla al valore e alla qualità di tanti semiauto.

  • 10 anni fa

    Vedo che nessuno risponde alla tua domanda:

    a parita di calibro (stiamo ovviamento parlando di calibri long range...) , di livello dell'arma e di munizioni la differenza diventa avvertibile (se lo diventa...) oltre i 100 metri ...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.