Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneScuole primarie e secondarie · 1 decennio fa

E' normale che i professori rompano per le assenze?

E' normale che alcuni professori mi rompano letteralmente le scatole per le assenze, anche se ho una media molto alta, vado benissimo in tutte le materie, sono sempre attenta e preparata, non ho mai saltato compiti in classe, sono partecipe e quant'altro di buono volete aggiungerci?

E' vero, durante questo anno ho fatto diverse assenze (35, contando anche le assenze per sostenere esami come FCE e DELE, o le uscite organizzate dalla scuola per le "eccellenze").. Però non sono MAI state assenze programmate, è evidente anche ai loro occhi, in un primo periodo sono stata male "psicologicamente".. Nel senso che ho avuto un grande litigio con una mia compagna, che era anche la mia migliore amica e non avevo voglia di fare niente, tanto meno di vederla in classe tutti i giorni.. Poi sono cagionevole di salute, perchè tutti gli anni mi vengono delle placche terribili sulle tonsille e devo prendere gli antibiotici.. Ma loro queste cose le sanno benissimo.. E a me sinceramente scoccia molto sentirmi rimproverare.. Quando ci sono persone che saltano compiti in classe in continuazione, vanno in settimana bianca eccetera..

Aggiornamento:

@ zia.bippa: lo so, infatti quelle assenze dovevano essere giustificate dalla scuola.. Invece sono risultate come assenze non giustificate.. Devo andare in segreteria a sentire come mai..

Aggiornamento 2:

FCE e DELE basta cercare su Google.. Sono certificazioni europee di lingua inglese (FCE) e spagnola (DELE).. Faccio il linguistico, per questo la scuola le ha proposte..

3 risposte

Classificazione
  • n
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    purtroppo non hai specificato quali prof (di quali materie),

    e non hai reso comprensibile il significato di FCE e DELE.

    Fossi in te non escluderei di trovare un nesso logico tre le due cose.

    Mi spiego.

    Un'insegnante... un buon insegnante, segue i suoi alunni migliori con un occhio di riguardo.

    Li vede come dei "figli".

    In loro ripone le sue migliori speranze, ed è motivo di grande soddisfazione vedere che qualcuno dei suoi, ottenga successo accademico o professionale.

    Purtroppo può accadere l'nverso... cioè che qualche speranza disattesa (ad esempio se prendi un'altro indirizzo) possa causare una sorta di gelosia, una sorta di conflitto intellettuale.

    Tutto il mio discorso potrebbe essere "campato per aria" me ne rendo conto.

    ...Te l'ho detto non conosco abbastanza.

    Tu sai. Tu puoi riflettere e valutare.

    altre motivazioni potrebbero essere:

    - sei una persona gradevole.

    - usando un'espressione rubata dal mondo del calcio, potrebbero ritenerti un "allenatore in campo".

    Cioè una persona che ha un forte ascendente sulla classe, che sa mantenere l'ordine, che produce dialogo costruttivo... in pratica un'aiutante, una che ti rende le cose più facili.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    bè se vai cosi' bene e loro sanno che hai avuto questo genere di problemi...non capisco...forse ti vogliono premiare con voti più alti oppure un voto al comportamento sul 10 e non te lo possono mettere!!!....oppure hanno paura che riman indietro con il programma!non potresti farci parlare i tuoi genitori?e poi se la tua media è bella e stai a casa nn per assenze strategiche,che ti importa?

    baci ciao!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    sì, in effetti è snervante, però la maggior parte dei professori non si rende conto di quel che è oltre la scuola e spesso, mi spiace dirlo, non vedono di buon occhio chi ha sempre voti alti. Nella mia scuola è capitato che siano stati convocati i genitori di chi entra spesso in ritardo a causa del mal funzionamento del sistema ferroviario!

    Comunque, se le assenze non ti compromettono il voto di condotta, non ti preoccupare...

    P.S.: per quando vai a fare i concorsi o robe simili, lo sai vero che c'è la possibilità di avere l'assenza giustificata (ovvero non te la calcolano come assenza) portando un attestato di partecipazione e una richiesta scritta al preside?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.