Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 1 decennio fa

Meglio lavarli a secco o con l' acqua e prodotti specifici?

Io al mio cane ( chihuahua ) lo pulisco con le salviette imbevute e non l'ho mai lavato perché il pelo gli rimane comunque lucido e pulito ma maggiormente perché avendo prima di lui un altro cane (che lavavo) notavo che si sporcava prima e dovevo lavarlo spesso altrimenti puzzava.

Però non so se è meglio così o bisogna comunque lavarlo con l' acqua! Voi che mi consigliate? Vorrei sapere soprattutto le vostre esperienze personali!

Grazie anticipatamente!

Aggiornamento:

Ha un anno e 2 mesi

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Solitamente sono buoni gli shampoo a secco ma lasciano il pelo opaco; talvolta però puliscono e non dovrebbero fargli male perchè comunque sono a secco e non necessitano di acqua.

    Sono ottimi anche i guanti già pronti all'uso, li trovi nei negozi di animali, ti metti il guanto e pulisci il cane sono molto meno umidificati degli shampoo a secco e rendolo il pelo meno opaco. Io li preferisco. Hanno una confezione blu mi sembra, ora non so dirti la marca perchè a casa li ho finiti ma costano anche pochissimo. il bagno vero e proprio andrebbe effettuato ogni 2-4 mesi,in quanto i lavaggi frequenti possono irritare la pelle fino a causare dermatiti. Il bagno elimina/riduce il sebo che i cani hanno per proteggersi dagli agenti esterni,dunque,non va lavato perchè puzza,ma solo perchè magari è sporco(es. di olio di auto,se magari si è rotolato nella popò di altri animali,di fango,ecc...).se poi si sporca molto spesso allora è opportuno il lavaggio a secco,che può essere effettuato ogni 2 settimane.

    Per eliminare gli odori,prova così: metti in un contenitore del borotalco (quello con i buchini) tre parti di bicarbonato e una di talco per cani. agita bene e dopo aver appena inumidito il cane con uno spuzzino con acqua e poco aceto di mele, spargi la mistura sul cane, massaggia ben bene e poi spazzola abbondantemente (prima metti un bel foglio di giornale sotto il cane così non ti vola per casa) fino a che cade tutta la polvere, che sarà spochissima.Altrimenti esistono dei deodoranti,nei pet shop,fatti apposta per i quattro zampe,o quei guanti

    Per lavarlo,usa uno shampoo neutro,quello per neonati,perchè se usi quello per noi umani,che è troppo aggressivo,peggiori la situazione. Poi, sistemi sul fondo del lavandino o della vasca un tappetino di gomma per evitare che scivoli. Lo bagni,gli fai un paio di passatine di shampoo,massaggiando dolcemente il pelo e facendo attenzione a non fargli entrare acqua nè negli occhi nè nelle orecchie. poi sciacqualo,districagli delicatamente il pelo,asciugalo con un phon potente ma silenzioso,ed è fatta.

    Per mantenere il pelo lucido,invece, basta integrare la dieta,una volta a settimana,con un uovo crudo ed un pò d'olio fresco,mai cotto,e una pastiglia di lievito di birra una volta al giorno,la vendono in farmacia e si trova facilmente.

    inoltre,nutrirlo con alimenti di qualità è una delle cose migliori che puoi fare per la salute del suo mantello. Sebbene i cani possano essere considerati degli onnivori, è meglio nutrirli,secondo me,come carnivori. Hanno bisogno di proteine e una dieta ricca di proteine di origine animale è perfetta per loro. Il pelo è composto per il 95% di proteine. L'allungamento del mantello varia da razza a razza, ma considerando la lunghezza complessiva in un giorno di crescita si possono raggiungere anche 33 metri al giorno! ciò significa che quasi il 30% del fabbisogno giornaliero di proteine viene utilizzato solo per la crescita del pelo, almeno in determinate stagioni. un alimento per animali di alta qualità è formulato con cura con ingredienti superiori per risultare completo e bilanciato. le sostanze che compongono gli alimenti di alta qualità sono estremamente digeribili, in modo da consentirgli un'assimilazione efficace di tutti i nutrienti di cui ha bisogno....gli alimenti di minor prezzo potrebbero contenere ingredienti di qualità inferiore, come fonti proteiche meno nobili,ma considera cmq che non sempre è così. anche se una confezione di un alimento di alta qualità può costare un po' di più rispetto ad altre marche, il quantitativo giornaliero da dargli potrebbe essere inferiore, riducendo quindi la differenza di prezzo.

    Inoltre,spazzolalo molto spesso,anche quotidianamente, procedendo nel verso del pelo e cercando di raggiungere la parte più profonda del manto "sottopelo", soprattutto se è a pelo lungo. Presta sempre attenzione a non traumatizzare la cute. una moderata perdita di pelo è fisiologica, come lo è il suo accentuarsi nei cambi di stagione primaverile e autunnale (muta). Se però la muta, pur essendo un evento fisiologico, dovesse comportare una situazione di disagio, sia per te che per il tuo cucciolo, puoi somministrare opportuni integratori per il superamento più facile e veloce di questa fase.

    Fonte/i: studio medicina veterinaria
  • 1 decennio fa

    I miei cani li porto ogni 2/3 mesi in un negozio da toelettatura,che me li lavano e

    asciugano. L'ho fatto una volta e mi sono rifiutata di ripetere,avendo fatto un lago

    nella vasca da bagno e poi per asciugarlo è stato un disastro.

    Se lo vuoi lavare tu lo devi fare con sciampo neutro,ma meglio per cani e stare

    attenta di asciugarlo bene con un asciugamano e fon evitando le orecchie e muso

  • 1 decennio fa

    Le parti da igienizzare quotidianamente sono : zampe, muso e denti, occhi, parti intime, pelo. Iniziamo dalle zampine, quando il cane và per strada calpesta di tutto e porta in casa la sporcizia, spesso si leccano dato che per istinto sono puliti, sarebbe meglio evitare che il nostro pelosetto si lecchi la porcheria della strada, quindi dopo aver fatto la passeggiatina è opportuno dare una pulita alle zampine con salviettine umidificate ,o diluendo dentro dell’acqua poche gocce di detergente non schiumoso, con una spugnetta o un panno morbido, pulirle delicatamente e asciugarle.

    Per quanto riguarda le zone intime è naturale che si sporchino e tendano ad emanare cattivi odori, non pensate che il cane leccandosi si stia lavando, prima di tutto, la saliva bagna il pelo e lo rende puzzolente, inoltre con questo sistema ingerisce i batteri che sono contenuti in urine e feci, con il rischio che si ammali seriamente; come noi ci facciamo il bidè dopo le evacuazioni anche il cane và pulito, si può utrilizzare lo stesso sistema e prodotti che utilizziamo per le zampine.

    Passiamo ora agli occhi, se non esistono problemi di congiuntivite o eccessiva lacrimazione, per le quali è opportuno usare gocce o pomate oftalmiche, consigliate dal medico, si possono tenere puliti in maniera molto semplice utilizzando delle garze sterili o un pannetto di cotone morbido, che non lascino pilucchi, imbevuti in soluzioni oculari o camomilla, si sconsiglia vivamente l’utilizzo del cotone idrofilo in quanto anche se completamente bagnato può lasciare dei filamenti nell’occhio del cane. Il sistema per pulire l’occhio è semplicissimo, far posare il muso del cane sul palmo della vostra mano e con delicatezza mantenerlo, si parte dalla parte interna dell’occhio (attaccatura del naso) e si procede con movimento deciso, molto delicatamente in maniera da evitare irritazioni e fastidio al cane, verso l’esterno dell’occhio per rimuovere le impurità e le caccole che si formano durante il sonno notturno o durante la giornata.

    Per quanto riguarda denti e muso, l’operazione è un pochino più complessa in quanto il cane deve stare con la bocca aperta, è consigliabile far appoggiare la testa del cane leggermente inclinata sulla nostra pancia e controllare denti e gengive in questo modo il cane si abituerà a sentire le mani in bocca; ci sono due sistemi per lavargli i denti, lo spazzolino pediatrico a setole morbide, lo si può trovare in qualunque negozio, oppure avvolgendosi al dito indice una garza sterile e strofinare con delicatezza i dentini, partendo dai molari e coinvolgendo anche la gengiva, dopo aver fatto i posteriori procedere con i canini e gli incisivi avando cura di pulire sempre anche la gengiva, si utilizza un dentifricio specifico per cani, per quanto riguarda la marca farsi consigliare dal veterinario, l’utilizzo del dentifricio può essere sostituito o alternato al bicarbonato, quando si lavano i denti del cane è bene dare una pulita anche al musetto (baffi e barbetta), che mangiando inevitabilmente si sporcano di cibo e i residui creano i batteri (dopo circa 30minuti), proprio come con i dentini; questa operazione quotidiana permetterà al cane di avere sempre denti sani e forti e prevenire la formazione di carie e tartaro che oltre a creare fastidi al cane, danno anche un odore sgradevole, l’alitosi.

    Infine, il pelo, come noi pettiniamo i capelli per rimuovere polvere e nodini che si formano soprattutto dopo il riposo notturno, la stessa cosa è per il cane; per il pelo lungo, è bene pettinarlo almeno 2/3 volte la settimana, è consigliato utilizzare una spazzola e un pettine (nei negozi specializzati si possono trovare quelle idonee per ogni tipo di pelo), rimuovere i nodini, la polvere, il pelo morto e la parte lanosa eccedente che hanno nel sottopelo, nel caso non fosse sufficiente il pettine per rimuovere i nodini, è bene tagliarli con delle forbicine ponendo sempre il pettine tra pelo e pelle; per il cane a pelo corto oltre al pettine e la spazzola, è possibile utilizzare un guanto di setole, la spazzolina è dotata di dentini metallici (va usata da mani esperte, con molta cautela e delicatezza, altrimenti si possono provocare lesioni alla cute). Questa operazione quotidiana di pettinatura del pelo lo rende morbido e lucido, se il cane vive in casa eviteremo di essere sempre invasi dai peli che egli perde, è un piacere per il cane in quanto esercita un massaggio, e permetterà un facile controllo della pelle o la presenza di eventuali parassiti.

    Ricorda che puoi lavare il cane solo 3-4 volte all'anno ciao!!

  • Giulia
    Lv 7
    1 decennio fa

    scusa, quanto ha il tuo cane? comunque hai ragione, più spesso si lava il cane con acqua e shampoo e più in fretta il cane si sporca. in genere bisognerebbe lavarlo duo o tre volte l'anno, di più gli fa male, perchè gli toglie lo strato di grasso che ha sulla pelle che lo protegge. quindi fai bene a lavarlo con salviette o shampoo secco, perchè comunque resta pulito, ma se vuoi puoi pure fargli un bagno completo una volta l'anno... io il mio lo lavo a fine inverno e a fine estate..

    ok, l'età era solo perchè prima dei sei mesi non si dovrebbero lavare i cani.. ormai li ha passati..

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    il cane va la lavato con lo shampoo neutro ph 7 circa 3,4 volte all anno.

    io ti consiglio di usare le salviette imbevute in settimana e una volta ogni 10-15 giorni di lavarlo a secco ma con la schiuma e non con la polvere(che provoca prurito).

  • 1 decennio fa

    Le parti da igienizzare quotidianamente sono : zampe, muso e denti, occhi, parti intime, pelo. Iniziamo dalle zampine, quando il cane và per strada calpesta di tutto e porta in casa la sporcizia, spesso si leccano dato che per istinto sono puliti, sarebbe meglio evitare che il nostro pelosetto si lecchi la porcheria della strada, quindi dopo aver fatto la passeggiatina è opportuno dare una pulita alle zampine con salviettine umidificate ,o diluendo dentro dell’acqua poche gocce di detergente non schiumoso, con una spugnetta o un panno morbido, pulirle delicatamente e asciugarle.

    Per quanto riguarda le zone intime è naturale che si sporchino e tendano ad emanare cattivi odori, non pensate che il cane leccandosi si stia lavando, prima di tutto, la saliva bagna il pelo e lo rende puzzolente, inoltre con questo sistema ingerisce i batteri che sono contenuti in urine e feci, con il rischio che si ammali seriamente; come noi ci facciamo il bidè dopo le evacuazioni anche il cane và pulito, si può utrilizzare lo stesso sistema e prodotti che utilizziamo per le zampine.

    Passiamo ora agli occhi, se non esistono problemi di congiuntivite o eccessiva lacrimazione, per le quali è opportuno usare gocce o pomate oftalmiche, consigliate dal medico, si possono tenere puliti in maniera molto semplice utilizzando delle garze sterili o un pannetto di cotone morbido, che non lascino pilucchi, imbevuti in soluzioni oculari o camomilla, si sconsiglia vivamente l’utilizzo del cotone idrofilo in quanto anche se completamente bagnato può lasciare dei filamenti nell’occhio del cane. Il sistema per pulire l’occhio è semplicissimo, far posare il muso del cane sul palmo della vostra mano e con delicatezza mantenerlo, si parte dalla parte interna dell’occhio (attaccatura del naso) e si procede con movimento deciso, molto delicatamente in maniera da evitare irritazioni e fastidio al cane, verso l’esterno dell’occhio per rimuovere le impurità e le caccole che si formano durante il sonno notturno o durante la giornata.

    Per quanto riguarda denti e muso, l’operazione è un pochino più complessa in quanto il cane deve stare con la bocca aperta, è consigliabile far appoggiare la testa del cane leggermente inclinata sulla nostra pancia e controllare denti e gengive in questo modo il cane si abituerà a sentire le mani in bocca; ci sono due sistemi per lavargli i denti, lo spazzolino pediatrico a setole morbide, lo si può trovare in qualunque negozio, oppure avvolgendosi al dito indice una garza sterile e strofinare con delicatezza i dentini, partendo dai molari e coinvolgendo anche la gengiva, dopo aver fatto i posteriori procedere con i canini e gli incisivi avando cura di pulire sempre anche la gengiva, si utilizza un dentifricio specifico per cani, per quanto riguarda la marca farsi consigliare dal veterinario, l’utilizzo del dentifricio può essere sostituito o alternato al bicarbonato, quando si lavano i denti del cane è bene dare una pulita anche al musetto (baffi e barbetta), che mangiando inevitabilmente si sporcano di cibo e i residui creano i batteri (dopo circa 30minuti), proprio come con i dentini; questa operazione quotidiana permetterà al cane di avere sempre denti sani e forti e prevenire la formazione di carie e tartaro che oltre a creare fastidi al cane, danno anche un odore sgradevole, l’alitosi.

    Infine, il pelo, come noi pettiniamo i capelli per rimuovere polvere e nodini che si formano soprattutto dopo il riposo notturno, la stessa cosa è per il cane; per il pelo lungo, è bene pettinarlo almeno 2/3 volte la settimana, è consigliato utilizzare una spazzola e un pettine (nei negozi specializzati si possono trovare quelle idonee per ogni tipo di pelo), rimuovere i nodini, la polvere, il pelo morto e la parte lanosa eccedente che hanno nel sottopelo, nel caso non fosse sufficiente il pettine per rimuovere i nodini, è bene tagliarli con delle forbicine ponendo sempre il pettine tra pelo e pelle; per il cane a pelo corto oltre al pettine e la spazzola, è possibile utilizzare un guanto di setole, la spazzolina è dotata di dentini metallici (va usata da mani esperte, con molta cautela e delicatezza, altrimenti si possono provocare lesioni alla cute). Questa operazione quotidiana di pettinatura del pelo lo rende morbido e lucido, se il cane vive in casa eviteremo di essere sempre invasi dai peli che egli perde, è un piacere per il cane in quanto esercita un massaggio, e permetterà un facile controllo della pelle o la presenza di eventuali parassiti.

    Ricorda che puoi lavare il cane solo 3-4 volte all'anno ciao!!

    Fonti:

    http://canemio.com/uncategorized/ligiene%E2%80%A6

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.