Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Aiutoooooooooooooooooourgenteeeeeeeeeeeeee! entrate please?

allora quest' anno devo affrontare l' esame di 3 media... di italiano porto Italo Calvino... ( io la sua biografia già l' ho scritta ma è troppo superficiale.. quindi vi chiedo se potete scrivermi la sua biografia... + com'è il suo stile..insomma.. oltre alla sua biografia.. dei contenuti soggettivi ( com' è il suo stile etc.)

non voglio wikipedia.. l' ho già guardata.

grazie e 10 punti al migliore!

21 ore fa

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    QUESTO PER QUANTO RIGUARDA LO STILE:

    La personalità letteraria di Calvino è a tutto tondo: egli non si è occupato soltanto della stesura delle sue opere narrative, ma si è distinto nel campo della critica letteraria e in qualità di organizzatore di cultura. Nella sua produzione letteraria, in cui pure trovano impiego i più svariati registri, dominano la razionalità e la riflessione sulla storia, il gioco intellettuale e il divertimento fantastico. La razionalità è una sfida che egli lancia al caos, al disordine e all'irrazionalità dell'esistenza. In Calvino la ragione è un grimaldello che gli consente di non venire mai meno alla convinzione di poter sciogliere i nodi, costituiti dai dubbi e dalle contraddizioni che lo tormentano e di giungere alla verità. Concorrono tuttavia a temperare e ammorbidire il rigore dell'analisi razionale di Calvino, qualità come l'ironia, la leggerezza e il rifiuto di ogni dogmatismo. Lo stile è costantemente limpido e elegante, il linguaggio chiaro ed esatto.

    QUESTO PER QUANTO RIGUARDA LE SUE OPERE:

    Opere

    Il sentiero dei nidi di ragno (1947); Ultimo viene il corvo (1949); Il visconte dimezzato (1952); Il barone rampante (1957); Il cavaliere inesistente (1959); Fiabe italiane (1956); Marcovaldo ovvero le stagioni in città (1963); La giornata di uno scrutatore (1963); Le cosmicomiche (1965); Ti con zero (1967); Le città invisibili (1972); Il castello dei destini incrociati (1973); Se una notte d'inverno un viaggiatore (1979); Palomar (1983); Una pietra sopra (saggistica, 1980); Lezioni americane (postumo, saggistica, 1988); Perché leggere i classici (postumo, saggistica, 1991)

    Il sentiero dei nidi di ragno

    A differenza dei neorealisti, qui un argomento grave come quello della Resistenza, viene trattato dall'angolo di visuale di un bambino, Pin. La mentalità infantile, caratterizzata da curiosità e stupore, conferisce al libro un'aurea avventurosa e fantastica, quasi magica.

    Il visconte dimezzato

    Una cannonata, sferrata dai Turchi, ha diviso in due il visconte Medardo di Terralba. Una metà è buona, l'altra cattiva, entrambe si rendono insopportabili e solo ricostituendosi potranno riconquistare l'armonia perduta. In altre parole, l'individuo alienato può ritrovare il suo equilibrio soltanto tornando a essere un "impasto di vizi e di virtù".

    Il barone rampante

    Per sottrarsi alla rigida autorità della famiglia, il giovane barone Cosimo Piovasco di Rondò, va a vivere (e soprattutto a leggere) sugli alberi, osservando da questa nuova prospettiva le vicende umane.

    Il cavaliere inesistente

    Il paladino di Carlo Magno, Agilulfo, si manifesta soltanto attraverso la sua armatura e senza di essa non esiste. Finito a pezzi, lascia la sua armatura a un giovane nobile, Rambaldo. Nel racconto l'autore sembra suggerirci l'alienazione dell'individuo rinchiuso nel proprio ruolo sociale

    Questi tre romanzi brevi (Il visconte dimezzato, Il barone rampante e Il cavaliere inesistente), che si rifanno a un genere letterario illustre, il racconto filosofico, costituiscono la trilogia de I nostri Antenati, in cui Calvino compie un'allegoria della condizione dell'uomo contemporaneo. Lo stile è agile e leggero e rievoca un po' quello dell'Ariosto, sempre in equilibrio fra contenuto e forma, fra ragione e fantasia.

    Fiabe italiane

    Frutto di un lavoro meticoloso e paziente, si tratta di una meravigliosa raccolta delle principali fiabe della tradizione italiana.

    La giornata di uno scrutatore

    Partendo da fatti minimi, dall'esperienza di uno scrutatore in una sezione elettorale presso il Cottolengo, Calvino compie, attraverso il protagonista del libro, una riflessione su alcuni importanti temi dell'esistenza umana.

    Le cosmicomiche

    Qui Calvino si cimenta col genere letterario della fantascienza. Tratta diverse discipline: l'astronomia, la microbiologia, la cibernetica. Protagonista è uno strano essere, Qfwfq, forse uomo forse no, la cui esistenza è lunga quanto quella dell'universo. Qfwfq sostiene di avere assistito alla nascita del cosmo e alla sua evoluzione, formulando su di esse numerose ipotesi contraddittorie. Lo stile è sospeso tra precisione razionale e umorismo.

    Ti con zero

    Ricompare, in alcuni racconti, Qfwfq. Qui le discipline trattate sono la genetica e la fisica quantistica. Lo stile si uniforma ai procedimenti logici della scienza e alle dimostrazioni matematiche.

    Le città invisibili

    Riflessione sul mondo contemporaneo compiuta dalla prospettiva storica della Cina di Marco Polo, all'epoca del Gran Kahn. Si tratta di una serie di resoconti, compiuti dallo stesso Marco Polo, su città invisibili a quell'imperatore, che non può e non vuole visitarle. I vizi delle persone che le abitano sono gli stessi degli uomini di oggi. Le città descritte sono suggestive e straordinarie, gli scenari strani e favolosi. Implicita nel libro una critica alle aberranti e ipertecnologiche metropoli contemporanee, nemiche dello spirito, mostruose e invivibili.

    Se una notte

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.