E' giusto morire per aver riconosciuto il diritto ad uno stipendio?

Non so voi, ma io sono sconvolta dalla vicenda di Napoli. Una giovane donna muore dopo avere deciso per protesta di dissanguarsi, dopo mesi che non riceveva lo stipendio dovuto dalla ASL. Aveva due figlie da mantenere e un mutuo da pagare. Questa è l'amara realtà dei dipendenti pubblici di serie B, (quelli di serie A ovviamente, politici e dirigenti, non si fanno mancare nulla!) I dipendenti pubblici italiani di serie B sono ormai gli ultimi in classifica nella UE per gli stipendi piu' bassi d'Europa. Essere dipendenti pubblici di serie B in Italia ormai equivale ad essere schiavizzati e ricattati, oltre che disprezzati. Stipendi e maturato economico vengono tagliati senza alcun preavviso a discrezione dei dipendenti pubblici di serie A, i nostri politici. Ammalarsi anche di una semplice influenza equivale alla bellezza di 180 euro in meno su uno stipendio mensile di 1200 euro netti. Curarsi è ormai diventato un lusso che nessuno impiegato di serie B puo concedersi. Dipendenti pubblici di serie B e dipendenti dei call center ultimi schiavi d'Europa?

Aggiornamento:

Per la cronaca: 1200 euro è lo stipendio mensile con cui tutti i dipendenti pubblici di serie B devono fare i conti ogni mese: se non si ammalano ovviamente. Affitto o mutuo deve uscire tutto da quei miseri 1200 euro.

Aggiornamento 2:

Nexus, sicuramente qualcuno avrebbe dovuto sconsigliarla, nell'interesse suo e delle sue bambine. Ma non è questo il nocciolo della mia domanda: la domanda è se è giusto che qualcuno, pur avendo fatto in fondo il proprio dovere, non riceva dallo stato quello che gli è dovuto. Il dipendente pubblico è oggi, come i dipendenti dei call center, quello piu' ricattabile, quello cui è piu' facile togliere i soldi senza neppure che gli venga chiesto il permesso. All'interno del pubblico impiego i sindacati sono ormai degli ologrammi evanescenti, dei semplici notai chiamati solo a sottoscrivere quanto è stato deciso dal governo e null'altro. Io e i miei colleghi di lavoro il mese scorso abbiamo visto sparire dal cedolino 800 euro, maturati nel 2009, soldi dovuti a titolo di quello che nel privato viene definito premio di produzione.Ancora oggi stiamo aspettando una spiegazione a questo vero e proprio furto, e fra l'altro non è il primo e , ahimè, so già che non sarà l'ultimo

Aggiornamento 3:

Precisazione: gli ottocento euro spariti erano dovuti, già sottoscritti sia dalla dirigenza che dai cosiddetti sindacati, riconosciuti a titolo di obiettivi già raggiunti

16 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Mi associo alla maggior parte degli utenti che sono rimasti sconvolti da questa notizia, tuttavia questo segnale che proviene dalle classi sociali basse / medio basse, ovvero quelle dei lavoratori dipendenti, è il primo VERO grido d'allarme rispetto ad una situazione che in molti talk show viene definita come contingente.

    Siamo in una situazione al limite del paradosso, ci troviamo in un paese che viene considerato "evoluto" e ricco, ci "eccitiamo" quando in TV quattro idioti appaiono nello schermo per dibattere e discutere sulla crisi, che solidarizzano con gli "operai" cassa integrati e per queste trasmissioni si spendono migliaia di euro, per i conduttori vengono spese dal servizio pubblico e privato contratti da milioni di euro, per parlarci di gesti estremi e farci sopra la morale.

    Il gesto di Mariarca Terracciano assomiglia tanto a quello di chi, a fronte di un idea di giustizia sociale si immola a martire, che, stanca di una situazione ingestibile cerca di estremizzare un gesto, come hanno fatto, prima di lei, persone che hanno dato la vita per la libertà e i diritti.

    Ricordo gli operai che durante gli anni 60 manifestavano per i propri diritti, e ricordo quelli che sono stati AMMAZZATI in piazza durante il governo Tambroni, ricordo le lotte per i diritti, ricordo le lotte di giovani che in nome dell'ideale di una giustizia sociale hanno perso la vita durante la lotta di liberazione durante la seconda guerra mondiale...e posso dire solo una cosa: ONORE a chi, con la forza della disperazione e con una visione della giustizia combatte, anche in maniera silenziosa, come ha fatto MARIARCA, prima di salire agli onori della cronaca a causa della sua morte.

    Spero solo che i conduttori dei vari talk show milionari, lascino in pace questa notizia e questa persona, che va trattata con rispetto e con dignità, MARIARCA ci ha insegnato, come tanti altri nel corso della nostra storia, che si può e si deve combattere per i diritti, che ci si deve incaz.zare per poter portare a casa il pane, che ci si deve ribellare ad un manipolo di disonesti che siedono in parlamento e discutono della morte di una povera infermiera che non percepiva lo stipendio, e subito dopo va in giro con l'auto blu.

    E' ora di svegliarsi signori, è ora di dire: BASTA, ricordando, come cantava De Andrè, che è possibile ed è dignitoso, "morire per delle idee"

  • Anonimo
    10 anni fa

    Mia moglie, infermiera coordinatore, quando ha sentito la notizia, si è messa a piangere perchè la situazione in Sanità non è affatto rosea, sebbene molti utenti pensino il contrario e ragionino per stereotipi (stipendio fisso e fatica saltami addosso)!

    Soprattutto, oltre ovviamente alle cause della morte, addolora il fatto che in questa tristissima vicenda ne vadano di mezzo 2 bambini, i figli di quella povera infermiera che non vedranno più la loro mamma e per cosa? Per avere affermato con forza ed in modo estremo un diritto: il diritto al lavoro, il diritto ad essere pagati quando si è fatto il proprio dovere di lavoratore.

    Un diritto ed un dovere pagati con la vita quando i responsabili di questo scempio chiamato Sanità (in Campania come in Lombardia) siedono sulla poltrona della assoluta impunità!!!

  • Anonimo
    10 anni fa

    Io sono rimasto scioccato da questa notizia.

  • 10 anni fa

    xyz, sanità in mano ai privati??! ma ti rendi conto di cosa hai detto??

    assurdo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • lara
    Lv 7
    10 anni fa

    anche io sono sconvolta, ma non meravigliata. Senza parere ci siamo fatti sottrarre tutti i diritti faticosamente conquistati. Se non riusciamo a mandare a casa questi incapaci che ci governano per noi sarà sempre peggio.

  • 10 anni fa

    La nostra politica fa veramente schifo.

  • 10 anni fa

    Questa é la tristissima realtà che gli italiani hanno votato purtroppo

  • Anonimo
    10 anni fa

    In Italia se non ci scappa il morto, nessuno muove il cul o.... e purtroppo succedono queste cose... che schifo. Povera donna...

  • Viki
    Lv 5
    10 anni fa

    E' stata una notizia alla quale non volevo credere. Qualche dirigente o qualche burocrate o qualche politico deve sentire tutto il peso di questa morte su di se. Purtroppo certa gente non ha la coscienza, continuerà a sperperare il denaro pubblico, continuerà ad avallare spese pazze per favorire amici, o amici degli amici, continuerà a comprare macchinari che rimarranno inutilizzati solo per poter intascare la tangente mentre gli ammalati continueranno a non essere assistiti e i dipendenti di certi ospedali a non essere pagati al termine di un mese del loro lavoro. Ho sentito oggi un'altra notizia: Dipendenti di un call center venivano addirittura frustati e derisi davanti agli altri se non facevano esattamente quello che volevano i loro (datori di lavoro?). Questa è l'Italia avanzata.

  • E
    Lv 5
    10 anni fa

    ne sn rimasto sconvolto, sinceramente. riponevo + fiducia negli apparati statali (nn mi sarei stupito se fosse stata una dipendente di una azienda privata)...

    ma d'altronde siamo in Italia, dove questa è la prassi...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.