Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 10 anni fa

Devo fare una ricerca di tecnologia... Consigli?

ciao a tutti... mi hanno dato da fare una ricerca di tecnologia... ke davvero... nn so ke scaletta usare... Ricerca:Ricerca sulla scatola del cambio manuale e frizione

mi potete consigliare...

_Una semplice scaletta

_qualke link

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Grazie a tutti... è davvero importante... a ki mi risponde 1 UP e miglior risposta + 10 punti al migliore

Aggiornamento:

no vabbhè nn fate cm il super sayan... ke ha messo bo... ho messo up xk mi è scappato...

3 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    x la frizione ti consiglierei questa scaletta:

    -un introduzione generale

    -storia ed evoluzione

    -vari tipi di frizione

    come è composta

    -quaòche accorgimento.

    Come link puoi usare questo http://it.wikipedia.org/wiki/Frizione_(meccanica)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    ecco qui dei link di wikipedia ed altri siti, ho scelto i migliori :-) :-)

    Il cambio o cambio di velocità è un sistema meccanico con la funzione di ridurre, o più raramente aumentare, la velocità di rotazione fornita da un motore, azionato da una leva, da un pedale o da pulsanti. Generalmente per cambio s'intende un qualsiasi sistema "a cascata d'ingranaggi", difatti i sistemi che non utilizzano gli ingranaggi per variare il rapporto di trasmissione sono generalmente capaci di fornire una variazione progressiva dello stesso e per questo tali sistemi vengono denominati a "cambio continuo".È comunemente usato negli autoveicoli e nei rotabili ferroviari a motore termico, allo scopo di potere variare entro ampi limiti la velocità del mezzo pur mantenendo il motore a combustione interna entro un regime di funzionamento ottimale per rendimento, coppia o potenza. Il motore a combustione interna infatti mediamente ha una velocità di rotazione compresa tra 600 e 12.000 rpm, mentre la velocità delle ruote varia tra zero e 2.500 giri (sempre al minuto).

    Cambi di velocità sono anche impiegati in macchine industriali come per esempio i torni per metalli.

    In macchine e veicoli che impiegano una trasmissione di tipo elettrico o idraulico il cambio non è utilizzato, poiché i motori usati per azionare le ruote presentano una coppia ed un rendimento ottimale su tutta la gamma di velocità.

    immagine http://it.wikipedia.org/wiki/File:Ford_Design_3-sp...

    Questo tipo di cambio è presente nelle primissime moto (ridenominato "Mabon", ma subito sostituito dal sequenziale) e pressoché universalmente nelle automobili, questo cambio varia il rapporto di trasmissione tramite una leva che viene mossa, andando a formare un "H".

    In questo cambio le coppie d'ingranaggi sono disposte su due alberi e sono sempre tutti accoppiati e in rotazione, ma gli ingranaggi sull'albero condotto sono liberi di girare e non ingaggiano l'albero condotto, che ci scivola dentro.

    Interposto tra l'albero condotto e gli ingranaggi ci sono delle ruote dentate (selettori) calettate su di esso e ad esso solidali, con l'azionamento della leva si aziona il selettore che sposta i selettori, che non sono altro che corone internamente dentate che vanno a collegare la ruota dentata calettata sull'albero motore ai corrispondenti denti praticati su una corona solidale all'ingranaggio della marcia scelta.

    I cambi manuali delle automobili prodotte dopo il '60 sono di tipo sincronizzato. Il meccanismo del cambio è costituito da due alberi paralleli, quello di entrata connesso alla frizione e quello di uscita, connesso all'albero di trasmissione. Sui due alberi sono montati parallelamente gli ingranaggi. Tutti gli ingranaggi sono costantemente ingranati, ma solamente una coppia è connessa all'albero di uscita.

    Tecnicamente il meccanismo di innesto consiste in un collare (manicotto) che scorre lateralmente su di un supporto coassiale all'albero, il manicotto viene fatto scorrere lateralmente dalle forchette di comando azionate dal selettore del cambio. Il supporto del manicotto rimane solidale all'albero motore grazie all'accoppiamento millerighe tra i due e ai ingranaggi e spessori che non permettono il suo spostamento laterale, il manicotto che è esterno a questo supporto ha sempre un accoppiamento millerighe con il suo supporto, ma con una maggiore tolleranza, in modo da permettere la corretta lubrificazione e uno scorrimento piu fluido. Quando questo manicotto si sposta lateralmente rispetto alla sua posizione di riposo, si ha il rientro delle piccole chiavette dentro al supporto del collettore (queste chiavette vengono spinte da delle molle contro il collettore), che servono per stabilizzarne la posizione quando è in posizione neutra, inoltre il manicotto ingrana il sincronizzatore e lo spinge sull'ingranaggio della marcia, permettendo all'ingranaggio di portarsi alla stesa velocità di rotazione dell'albero motore prima di essere ingranato e facilitare l'innesto, a questo punto il manicotto si ingrana sulla corona laterale dell'ingranaggio e inizia il trasferimento della coppia motore

    I sincronizzatori possono essere quindi considerate come delle minifrizioni coniche o ad anello che portano il manicotto (quindi l'albero di ingresso) e la corona solidale all'ingranaggio a girare alla stessa velocità, quando si sente grattare durante un cambio di marcia, non sono i denti degli ingranaggi a "grattare", ma quelli del manicotto e della corona dell'ingranaggio, inoltre la corona dell'ingranaggio è sensibilmente piu sottile dei ingranaggi tra gli ingranaggi, per il fatto che tra gli ingranaggi si ha il contatto con solo un dente per volta (denti dritti), mentre la corona ingrana con tutti i denti.

    Il primo cambio sincronizzato fu introdotto dalla Cadillac nel 1929, mentre l'attuale sistema a coni fu sviluppato dalla Porsche nel 1952. Negli anni cinquanta solamente la seconda e terza marcia erano sincronizzate, ed il manuale d'

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    bo

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.