Dell ha chiesto in Computer e InternetSoftware · 10 anni fa

formattare a basso livello?

ho un hd interno.. (non mi leggeva le partizioni..) ho recuperato i dati.. ora voglio formattare.. mi consigliate una formattazione a basso livello opp una normale? che differenza c'è? quali svantaggi-vantaggi ho con una e/o con l'altra?

1 risposta

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    >> Formattazione a basso livello

    Attualmente, per quanto riguarda l'utilizzatore, interessa unicamente i floppy disk e consiste nel memorizzare sulla superficie degli stessi una serie di informazioni che permettono di dividerla in blocchi di uguale capacità identificabili univocamente e la cui integrità è verificabile attraverso una somma di controllo.

    Fino agli anni ottanta una operazione analoga veniva effettuata dagli utenti anche sugli hard disk in quanto le imprecisioni del sistema di controllo delle testine a mezzo motore passo-passo, sensibile per esempio all'orientamento dell'unità, e l'algoritmo MFM usato per memorizzare i dati lo richiedevano.

    L'avvento del sistema RLL e del posizionamento delle testine col sistema voice-coil hanno reso obsoleta tale pratica. Negli hard disk prodotti a partire dagli anni novanta tale operazione viene nella pratica effettuata quasi esclusivamente dal produttore.

    Attualmente viene chiamata erroneamente formattazione a basso livello un'operazione di reinizializzazione del disco, possibile con apposite utility fornite dal produttore del disco stesso che consiste nel controllo di tutta la superficie del disco azzerandone il contenuto.

    In seguito a tale operazione i dati presenti sul disco non sono più recuperabili.

    >> Formattazione ad alto livello

    Consiste nella memorizzazione sul supporto delle strutture del file system ed eventualmente del master boot record. Questa operazione non cancella i file dal disco limitandosi a riscrivere la struttura che ne permette la normale gestione. Fino a che non vengono sovrascritti da nuovi file è possibile recuperare il contenuto dei file precedenti alla formattazione per mezzo di appositi programmi. I dati presenti sul disco saranno semplicemente ignorati e sovrascritti dal computer ma rimarranno, almeno parzialmente, recuperabili con appositi software. Per avere la certezza che i dati registrabili non siano più recuperabili bisogna ricorrere ad apposite tecniche di riscrittura dell'intera capacità del disco oppure alla distruzione fisica dello stesso.

    I programmi di formattazione permettono contestualmente di fare un controllo dell'intera superficie del disco per verificare la presenza di eventuali difetti. Questa operazione può richiedere anche molte ore nel caso di un disco rigido di grande capacità ed è superata dalla capacità del firmware degli hard disk attualmente in commercio di identificare e isolare automaticamente eventuali blocchi difettosi. Analogamente alla reinizializzazione tale operazione rende i dati precedentemente presenti sul disco non più recuperabili.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.