DaDa1pà ha chiesto in Gravidanza e genitoriNeonati e bambini · 1 decennio fa

e' sbagliato consolare i figli dopo averli sgridati?

Alessandro ha 13 mesi..qndi sto iniziando a sgridarlo qndo fa qlkosa ke nn deve fare..lui di conseguenza piange..e io lo abbraccio..qndo ha smesso gli ripeto ke qsto nn va fatto..ci facciamo qlke coccola e poi lo lascio andare..

Mio nipote ha 8 mesi di più..sua madre ha sempre specificato a tutti ke qndo lei lo sgrida nessuno lo deve consolare..lo lascia qlke minuto piangere all'angolino..poi fanno pace..

..qndi pensavo..sbaglio ad abbracciarlo?? ..voi come vi comportate!

18 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    ci deve essere la sgridata, il momento in cui lo lasci riflettere e il momento in cui comunque lo riaccogli e gli fai capire che comunque gli vuoi bene, magari dopo aver cercato di rimediare insieme.

    così c'è il rimprovero, ma anche il messaggio che mamma e papà ci sono sempre.

    riabbracciarlo subito è un errore perchè così gli trasmetti che tutto è uguale, che mamma e papà gridano, ma tanto non succede nulla, in questo modo non gli trasmetti un messaggio educativo, tanto vale non sgridarlo.i bambini, in giusta dose, hanno bisogno di limiti chiari se è sì è sì e se è no, allora è no altrimenti non gli daremmo mai dei punti di riferimento, delle regole anche perchè poi rischi ripeta le malefatte anche con gli altri

    Fonte/i: educatrice di nido
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao, tua cognata ha ragione su una cosa:

    se lei lo sgrida non devono correre nonni e zie a consolarlo, perchè passerebbe un messaggio sbagliato.

    Lei lo sgrida e poi fanno pace.

    Gli altri non devono intervenire.

    Per quanto riguarda la sgridata in generale:

    io parlo con voce secca e sguardo che non ammette repliche.

    Sottolineo che da persona intelligente com'è sono sicura che ha capito.

    (in realtà poi si faranno sgridare di nuovo, ma è importante che sappiano che noi li reputiamo intelligenti e che gli vogliamo bene pure se li sgridiamo).

  • clarì
    Lv 6
    1 decennio fa

    Beh, si, praticamente è come se gli facessi capire che hai sbagliato tu.....

  • Sam
    Lv 4
    1 decennio fa

    Il bambino deve riflettere sull'errore fatto e "meritarsi" l'abbraccio dopo che ha compreso il perchè ha fatto una cosa sbagliata. Se tu lo abbracci subito, dov'è la "punizione"? Cosi non ha motivo di non farlo più, perchè comunque ha le tue coccole... Anche se ti strazia vederlo piangere, deve imparare, è per il suo bene.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Non é che é sbagliato, il punto é che é un controsenso. Capisco bene perché anche io sono mamma che é dura vedere i propri figli piangere, che ci si sente in colpa, cattive, ma come dice sempre una mia saggia amica "i figli hanno bisogno di mamme toste, decise e non mollicce, quelle fanno tanti danni". Sii forte, se lo sgridi é perché ha sbagliato quindi non sentirti in colpa e non farti intenerire, lo fai per lui..

  • joxyg
    Lv 6
    1 decennio fa

    Ha ragione tua sorella/cognata. Devi lasciar passare un pò di tempo priam di consolare tuo figlio. Lo so è più forte di te, anch'io faccio fatica, ma è per il loro bene.

    L'errore più grande è cmq se viene consolato da un altra persona. Tu passi per la mamma cattiva.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    sbagli perchè in quel modo confondi anche il bambino non facendogli capire se ciò che ha fatto prima del tuo abbraccio era sbagliato oppure no e quindi lo rifarà non capendo l'errore...è difficile ma quanto meno non crescono viziati...

    Fonte/i: 12 cugini piccoli!
  • Anonimo
    1 decennio fa

    IO HO DOVUTO FAR NOTARE A TUTTI QUELLI KE SI METTEVANO IN MEZZO SE SGRIDAVO I MIEI BIMBI KE QUELLO ERA IL MODO MIGLIORE PER FAR GUADAGNARE AI MIEI PESTIFERI TESORI UNO SCULACCIONE EXTRA...scusa se l ho detto"forte"ma è un tasto sul quale a tutt oggi ho molto da combattere...allora parti da questo presupposto se subito dopo lo consoli tantovale ke nn lo sgridi neanke...inizialmente sara solo confuso in seguito utilizzera la lacrima facile per fare quello ke vuole..i miei sono furbissimi ma io nn demordo e se una cosa è no è no...ma sfortunatanente le interferenze hanno fatto si ke se prima bastava il tono della mia voce a farmi ubbidire ora a volte devo ricorrere allo sculaccione...tu per il tuo ale sei ankora in tempo a cambiare il tuo approccio alla punizione e vedrai ke te ne accorgerai quando sara piu grande e ti ubbidira senza neanke protestare di quanto potevamo avere ragione noialtre(mi permetto di includerci tutte perke dalle risp la pensate piu o meno come me!)è altrettanto importante ke dopo ke ha riflettutoda solo tu vada dal tuo ometto e riflettiate insieme sull accaduto..pero di solito sono i miei ke poi si buttamo fra le mie braccia in cerca di conforto e con gli okkioni da"scusa mamma nn lo faccio piu"

  • 1 decennio fa

    si e' sbagliato ma lo faccio uguale perche' mi si storcono le budella a vederla piangere.. l' ideale sarebbe cercare di spiegare al piccolo il perche' lo abbiamo sgridato... ehm tra dire ed il fare c'e' di mezzo il mare

  • 1 decennio fa

    secondo me avete ragine entrambe..Ovvero: se tu sgridi tuo figlio, non è giusto che qualcuno lo consoli perchè poi passa il messagio Mamma=cattiva ;nonna(o chi altro)=bravo. la sgridata deve riguardare solo voi due! Poi i bambini hanno bisogno di sapere che noi li amiamo anche se sbagliano, ma devono capire che sbagliano, quindi la sgridata ci sta bene, il suo pianto ne è la logica conseguenza (non gli piace essere sgridato) quando lo consoli dovresti specificargli appunto che gli vuoi bene anche se ha sbagliato, ma che il suo comportamento non ti è piaciuto, che sai che è un bravo bimbo e che non lo farà più. (anche se sai benissimo che lo rifarà)quando sarà un po' più grandicello, se rientra nella tua linea educativa, potrai dargli anche qualche punizione...

  • 1 decennio fa

    Emma 12 mesi, la sgrido, se non mi ascolta (rimane attacca alle prese o ai fili della tv) lq allontano. Se si mette a piangere cioè quasi sempre la lascio piangere un pò poi la prendo in braccio e la distraggo.

    Sinceramente se lo abbracci subito dopo averlo sgridato un pò lo confondi, poi magari assoccia malanno = abbraccio

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.