Sara ♫ ha chiesto in Musica e intrattenimentoCinema · 1 decennio fa

Ciao a tutti, qualcuno mi saprebbe fare il riassunto del film...?

"Le Iene" di Quentin Tarantino.

10 Punti. ;D

3 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Joe Cabot (Lawrence Tierney), un personaggio noto nella mala losangelina, raduna un gruppo di sei rapinatori professionisti per rapinare un grossista di diamanti in procinto di ricevere un quantitativo di gioielli raffinati da Israele. Il gruppo è composto da vecchie conoscenze di Cabot: Lawrence Dimmick, Mr. White (Harvey Keitel) ed il sadico Victor Vega, Mr. Blonde (Michael Madsen), assai fedele ai Cabot, avendo passato quattro anni in prigione senza fare il loro nome al processo, grande amico di Eddie (Chris Penn), figlio di Joe. Ad essi si aggiungono altre persone ritenute professionisti nel loro campo: l'irrequieto Mr. Pink (Steve Buscemi), l'estroso Dennis Koonstock, Mr. Brown (Quentin Tarantino) e il taciturno Roy Spafucci, Mr. Blue (Edward Bunker). Tra i partecipanti indiretti alla rapina c'è anche lo stesso Eddie.

    Le attività di Joe vengono però da tempo sorvegliate dalla polizia di Los Angeles che decide di infiltrare nella banda un sesto uomo: Freddy Newandyke, alias Mr. Orange (Tim Roth). Per conquistarsi la fiducia di Cabot, Orange gli narra una storia — sotto consiglio del suo mentore — davanti alla quale Joe rimane stupefatto e divertito. Orange viene dunque ammesso nella banda. Prima del colpo, Joe chiarisce la regola principale del loro gruppo: mai parlare di se stessi. Per assicurarsi ciò, Cabot dà ad ogni membro della banda un colore come nome. Durante le riunioni della banda, Mr. White stringe un legame d'amicizia con l'infiltrato, Mr. Orange.

    Dopo aver pianificato in dettaglio la rapina, gli uomini si ritrovano a far colazione in un ristorante di Los Angeles, dove vengono presentate in dettaglio le loro caratteristiche: l'aggressività di Mr. Blonde, la simpatia schizoide di Mr. Brown e - per ultimo - l'elemento che congiunge i vari spezzoni del film, il Super Sound degli anni '70 di K-Billy (tra l'altro ovvio riferimento a My Best Friend's Birthday, la prima pellicola di Tarantino incompleta). Finita la colazione, il gruppo si reca - come stabilito - a compiere la rapina alla gioielleria.

    Peccato però che questa si riveli una strage: Mr. Blue e Mr. Brown muoiono (Il primo muore crivellato di colpi, l'altro viene colpito in fronte da un proiettile della polizia), Mr. Blonde invece inizia a sparare e uccide due civili, mentre Mr. Pink riesce con difficoltà a scappare portando al sicuro i diamanti: Mr. Orange nel tentativo di rubare un'auto ad una donna per darsi alla fuga, viene gravemente ferito allo stomaco da questa e la uccide.

    Mentre è in macchina con Orange, White gli rivela il suo nome e si reca dunque al capannone che la banda aveva usato per le riunioni precedenti alla rapina. Poco dopo al capannone arriva Mr. Pink, che inizia a disquisire con White della dinamica poco chiara della rapina: secondo Pink i poliziotti erano già lì sul luogo, avvertiti da un infiltrato nella banda. "Ma chi potrebbe essere?" si continuano a domandare, sino a quando - insicuri l'uno dell'altro - si ritrovano faccia a faccia.

    L'arrivo di Mr. Blonde al vecchio magazzino - con un poliziotto nel bagagliaio - suscita l'attenzione di tutti, inclusa quella del figlio di Cabot, Eddie. Nell'attesa dell'arrivo di questi, Mr. Pink, Mr. White - abbandonata la loro momentanea rissa - e Mr. Blonde iniziano a prendere a calci e pugni l'agente Marvin Nash, affinché dica loro chi è il poliziotto infiltrato.

    Nel mentre sopraggiunge Eddie che intima Mr. Pink e Mr. White di seguirlo per recuperare la refurtiva e chiamare un medico per Mr. Orange. I due obbediscono e lasciano - controvoglia - Blonde con il poliziotto e Orange. Rivelandosi un sadico torturatore, Blonde estrae il suo rasoio dallo stivale e - sulle note di Stuck in the Middle With You degli Stealer's wheel - taglia un orecchio al poliziotto. Quando l'uomo sta per dar fuoco a Nash con una tanica di benzina, un redivivo Orange svuota il suo caricatore addosso a Blonde, uccidendolo. Orange si rivela a Marvin Nash come un poliziotto infiltrato.

    Mr. Orange dice al poliziotto mutilato che la polizia metterà piede dentro il capannone non appena Joe e gli altri tre membri vi entreranno. Presto Eddie, Pink, White e Joe tornano al capannone e increduli assistono al massacro che è successo in loro assenza: Orange prova a spiegare a Eddie la vera versione dei fatti, ma questi sorprende Orange, uccidendo il poliziotto e considerando quindi la versione di Orange un'insufficiente giustificazione. Orange prova allora a modificare la sua storia, aggiungendo che Blonde aveva intenzione di ucciderli tutti e scappare coi soldi... ma Eddie lo smentisce adducendo evidenti prove che portano a "smascherare" Orange.

    Joe Cabot, da poco arrivato, accusa quindi Mr. Orange di essere l'infiltrato della polizia e gli punta la pistola. Dal canto suo, Mr. White difende Orange e punta la pistola a Joe. Eddie - per difendere suo padre - punta la pistola a White. Mr. Pink, spaventato, si rifugia nel sottoscala del magazzino. Eddie prega White di gettare la pistola a terr

    Fonte/i: wikipedia
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Mr. White è un uomo saggio, Mr. Pink è un uomo sospettoso, Mr. Blonde è il solito gradasso, Mr. Brown è un esperto di Madonna e Mr. Orange è il nuovo arrivato del gruppo. Cosa avranno mai in comune questi personaggi dai nomi fittizi? Sono rapinatori, rapinatori esperti che come coronamento di una vita passata dietro alle sbarre, decidono di organizzare una rapina in pieno giorno in una grande gioielleria della città. Il capo del gruppo è Joe che con il figlio Eddie organizza il colpo affidando l'azione ai loro ragazzi. Tutto sembra perfetto quando, improvvisamente, l'allarme suona e Mr. Blonde comincia a sparare all'impazzata verso i clienti e poliziotti.

    OPPURE QST MA CRED SIA TROPPO LUNGO :

    Joe Cabot (Lawrence Tierney), un personaggio noto nella mala losangelina, raduna un gruppo di sei rapinatori professionisti per rapinare un grossista di diamanti in procinto di ricevere un quantitativo di gioielli raffinati da Israele. Il gruppo è composto da vecchie conoscenze di Cabot: Lawrence Dimmick, Mr. White (Harvey Keitel) ed il sadico Victor Vega, Mr. Blonde (Michael Madsen), assai fedele ai Cabot, avendo passato quattro anni in prigione senza fare il loro nome al processo, grande amico di Eddie (Chris Penn), figlio di Joe. Ad essi si aggiungono altre persone ritenute professionisti nel loro campo: l'irrequieto Mr. Pink (Steve Buscemi), l'estroso Dennis Koonstock, Mr. Brown (Quentin Tarantino) e il taciturno Roy Spafucci, Mr. Blue (Edward Bunker). Tra i partecipanti indiretti alla rapina c'è anche lo stesso Eddie.

    Le attività di Joe vengono però da tempo sorvegliate dalla polizia di Los Angeles che decide di infiltrare nella banda un sesto uomo: Freddy Newandyke, alias Mr. Orange (Tim Roth). Per conquistarsi la fiducia di Cabot, Orange gli narra una storia — sotto consiglio del suo mentore — davanti alla quale Joe rimane stupefatto e divertito. Orange viene dunque ammesso nella banda. Prima del colpo, Joe chiarisce la regola principale del loro gruppo: mai parlare di se stessi. Per assicurarsi ciò, Cabot dà ad ogni membro della banda un colore come nome. Durante le riunioni della banda, Mr. White stringe un legame d'amicizia con l'infiltrato, Mr. Orange.

    Dopo aver pianificato in dettaglio la rapina, gli uomini si ritrovano a far colazione in un ristorante di Los Angeles, dove vengono presentate in dettaglio le loro caratteristiche: l'aggressività di Mr. Blonde, la simpatia schizoide di Mr. Brown e - per ultimo - l'elemento che congiunge i vari spezzoni del film, il Super Sound degli anni '70 di K-Billy (tra l'altro ovvio riferimento a My Best Friend's Birthday, la prima pellicola di Tarantino incompleta). Finita la colazione, il gruppo si reca - come stabilito - a compiere la rapina alla gioielleria.

    Peccato però che questa si riveli una strage: Mr. Blue e Mr. Brown muoiono (Il primo muore crivellato di colpi, l'altro viene colpito in fronte da un proiettile della polizia), Mr. Blonde invece inizia a sparare e uccide due civili, mentre Mr. Pink riesce con difficoltà a scappare portando al sicuro i diamanti: Mr. Orange nel tentativo di rubare un'auto ad una donna per darsi alla fuga, viene gravemente ferito allo stomaco da questa e la uccide.

    Mentre è in macchina con Orange, White gli rivela il suo nome e si reca dunque al capannone che la banda aveva usato per le riunioni precedenti alla rapina. Poco dopo al capannone arriva Mr. Pink, che inizia a disquisire con White della dinamica poco chiara della rapina: secondo Pink i poliziotti erano già lì sul luogo, avvertiti da un infiltrato nella banda. "Ma chi potrebbe essere?" si continuano a domandare, sino a quando - insicuri l'uno dell'altro - si ritrovano faccia a faccia.

    L'arrivo di Mr. Blonde al vecchio magazzino - con un poliziotto nel bagagliaio - suscita l'attenzione di tutti, inclusa quella del figlio di Cabot, Eddie. Nell'attesa dell'arrivo di questi, Mr. Pink, Mr. White - abbandonata la loro momentanea rissa - e Mr. Blonde iniziano a prendere a calci e pugni l'agente Marvin Nash, affinché dica loro chi è il poliziotto infiltrato.

    Nel mentre sopraggiunge Eddie che intima Mr. Pink e Mr. White di seguirlo per recuperare la refurtiva e chiamare un medico per Mr. Orange. I due obbediscono e lasciano - controvoglia - Blonde con il poliziotto e Orange. Rivelandosi un sadico torturatore, Blonde estrae il suo rasoio dallo stivale e - sulle note di Stuck in the Middle With You degli Stealer's wheel - taglia un orecchio al poliziotto. Quando l'uomo sta per dar fuoco a Nash con una tanica di benzina, un redivivo Orange svuota il suo caricatore addosso a Blonde, uccidendolo. Orange si rivela a Marvin Nash come un poliziotto infiltrato.

    Mr. Orange dice al poliziotto mutilato che la polizia metterà piede dentro il capannone non appena Joe e gli altri tre membri vi entreranno. Presto Eddie, Pink, White e Joe tornano al capannone e increduli assistono al massacro che è successo in loro assenza: Orange prova a spiegare a Eddie la vera versione dei fatti,

  • Joe Cabot (Lawrence Tierney), un personaggio noto nella mala losangelina, raduna un gruppo di sei rapinatori professionisti per rapinare un grossista di diamanti in procinto di ricevere un quantitativo di gioielli raffinati da Israele. Il gruppo è composto da vecchie conoscenze di Cabot: Lawrence Dimmick, Mr. White (Harvey Keitel) ed il sadico Victor Vega, Mr. Blonde (Michael Madsen), assai fedele ai Cabot, avendo passato quattro anni in prigione senza fare il loro nome al processo, grande amico di Eddie (Chris Penn), figlio di Joe. Ad essi si aggiungono altre persone ritenute professionisti nel loro campo: l'irrequieto Mr. Pink (Steve Buscemi), l'estroso Dennis Koonstock, Mr. Brown (Quentin Tarantino) e il taciturno Roy Spafucci, Mr. Blue (Edward Bunker). Tra i partecipanti indiretti alla rapina c'è anche lo stesso Eddie.

    Le attività di Joe vengono però da tempo sorvegliate dalla polizia di Los Angeles che decide di infiltrare nella banda un sesto uomo: Freddy Newandyke, alias Mr. Orange (Tim Roth). Per conquistarsi la fiducia di Cabot, Orange gli narra una storia — sotto consiglio del suo mentore — davanti alla quale Joe rimane stupefatto e divertito. Orange viene dunque ammesso nella banda. Prima del colpo, Joe chiarisce la regola principale del loro gruppo: mai parlare di se stessi. Per assicurarsi ciò, Cabot dà ad ogni membro della banda un colore come nome. Durante le riunioni della banda, Mr. White stringe un legame d'amicizia con l'infiltrato, Mr. Orange.

    Dopo aver pianificato in dettaglio la rapina, gli uomini si ritrovano a far colazione in un ristorante di Los Angeles, dove vengono presentate in dettaglio le loro caratteristiche: l'aggressività di Mr. Blonde, la simpatia schizoide di Mr. Brown e - per ultimo - l'elemento che congiunge i vari spezzoni del film, il Super Sound degli anni '70 di K-Billy (tra l'altro ovvio riferimento a My Best Friend's Birthday, la prima pellicola di Tarantino incompleta). Finita la colazione, il gruppo si reca - come stabilito - a compiere la rapina alla gioielleria.

    Peccato però che questa si riveli una strage: Mr. Blue e Mr. Brown muoiono (Il primo muore crivellato di colpi, l'altro viene colpito in fronte da un proiettile della polizia), Mr. Blonde invece inizia a sparare e uccide due civili, mentre Mr. Pink riesce con difficoltà a scappare portando al sicuro i diamanti: Mr. Orange nel tentativo di rubare un'auto ad una donna per darsi alla fuga, viene gravemente ferito allo stomaco da questa e la uccide.

    Mentre è in macchina con Orange, White gli rivela il suo nome e si reca dunque al capannone che la banda aveva usato per le riunioni precedenti alla rapina. Poco dopo al capannone arriva Mr. Pink, che inizia a disquisire con White della dinamica poco chiara della rapina: secondo Pink i poliziotti erano già lì sul luogo, avvertiti da un infiltrato nella banda. "Ma chi potrebbe essere?" si continuano a domandare, sino a quando - insicuri l'uno dell'altro - si ritrovano faccia a faccia.

    L'arrivo di Mr. Blonde al vecchio magazzino - con un poliziotto nel bagagliaio - suscita l'attenzione di tutti, inclusa quella del figlio di Cabot, Eddie. Nell'attesa dell'arrivo di questi, Mr. Pink, Mr. White - abbandonata la loro momentanea rissa - e Mr. Blonde iniziano a prendere a calci e pugni l'agente Marvin Nash, affinché dica loro chi è il poliziotto infiltrato.

    Nel mentre sopraggiunge Eddie che intima Mr. Pink e Mr. White di seguirlo per recuperare la refurtiva e chiamare un medico per Mr. Orange. I due obbediscono e lasciano - controvoglia - Blonde con il poliziotto e Orange. Rivelandosi un sadico torturatore, Blonde estrae il suo rasoio dallo stivale e - sulle note di Stuck in the Middle With You degli Stealer's wheel - taglia un orecchio al poliziotto. Quando l'uomo sta per dar fuoco a Nash con una tanica di benzina, un redivivo Orange svuota il suo caricatore addosso a Blonde, uccidendolo. Orange si rivela a Marvin Nash come un poliziotto infiltrato.

    Mr. Orange dice al poliziotto mutilato che la polizia metterà piede dentro il capannone non appena Joe e gli altri tre membri vi entreranno. Presto Eddie, Pink, White e Joe tornano al capannone e increduli assistono al massacro che è successo in loro assenza: Orange prova a spiegare a Eddie la vera versione dei fatti, ma questi sorprende Orange, uccidendo il poliziotto e considerando quindi la versione di Orange un'insufficiente giustificazione. Orange prova allora a modificare la sua storia, aggiungendo che Blonde aveva intenzione di ucciderli tutti e scappare coi soldi... ma Eddie lo smentisce adducendo evidenti prove che portano a "smascherare" Orange.

    Joe Cabot, da poco arrivato, accusa quindi Mr. Orange di essere l'infiltrato della polizia e gli punta la pistola. Dal canto suo, Mr. White difende Orange e punta la pistola a Joe. Eddie - per difendere suo padre - punta la pistola a White. Mr. Pink, spaventato, si rifugia nel sottoscala del magazzino. Eddie prega White di gettare la pistola a terr

    Fonte/i: wikipedia
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.