Ragazze che mi consigliate?

Stasera ho una festa a casa della mia amica.

il problema è che dopo la giornata impegnativa i miei occhi sono troppo stanchi e tristi che tipo di trucco semplice mi consigliate per nascondere un po?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Migliore risposta

    Gli occhi, si dice, sono lo specchio della nostra anima. Ma sono anche un organo che misura il nostro grado di stress e stanchezza.

    E’ facile che, ad esempio, in periodi di eccesso di lavoro o insonnia, i nostri occhi possano presentare gonfiori, rossori, occhiaie. Inestetismi che sono evidenti nella zona del contorno occhi, dove l'epidermide è più sottile e viene facilmente segnata da smog, stress, sole, ecc.

    Sono ottimi alleati di bellezza i rimedi fitoterapici ed omeopatici che consentono di ripristinare il naturale stato di salute dei nostri occhi. Vengono scelti in base alla diversa azione che esplicano (es. lenitiva, antinfiammatoria, rinfrescante).

    Ecco perché in base al disturbo che affligge il nostro apparato visivo è utile scegliere la giusta erba o il giusto composto di erbe. Ecco alcuni esempi:

    o Irritazioni: nei casi di irritazione degli occhi consigliamo di utilizzare delle erbe come l’Altea (Althaea officinalis), nota per la sua spiccata azione lenitiva, utilizzate in forma di collirio o collutorio. Ottimi sono anche gli effetti dell’Eufrasia (Euphrasia officinalis), pianta che cresce al margine dei boschi ed utilizzata nel periodo di fioritura, ovvero tra maggio ed ottobre. Viene utilizzata in impacchi preparati mescolati a camomilla e finocchio. Anche il Finocchio è un valido alleato nel contrastare le irritazioni. Può essere trovato selvatico nella zona mediterranea o coltivato negli orti e nei campi nell’Europa centrale ed è molto valido nei bagni oculari. o Infiammazioni:in questo caso si consiglia l’uso di parte del fiore dell’Euphrasia unitamente al fiore di Camomilla che ha un’azione decongestionante. Questo preparato ha un effetto rinfrescante nella zona del contorno occhi e per l’igiene oculare, in generale. Sono da ritenersi una valida preparazione antinfiammatoria anche i composti a base di Quercetina, sostanza naturale che ha un’azione antiossidante. Si consiglia nei soggetti diabetici che sono soggetti a complicanze dell’apparato visivo qualo cataratte e retinopatie. o “Fatica oculare”: si intende la stanchezza e talvolta secchezza dell’occhio provocato dalla lunga permanenza davanti agli schermi dei computer. Chi trascorre lunghe ora davanti al pc durante la giornata, infatti, sottopone gli occhi ad una continua irradiazione di luce secca. Gli occhi la sera necessitano di dolci cure a base di acqua di rose, colliri a base di fiordaliso per recuperare.

    o Congiuntiviti allergiche: in questo caso i composti omeopatici (es. a base di Tarassaco, Apis, Berberis, Pareira brava, Euphrasia e Histaminum) risultano dei validi alleati della nostra vista. Hanno un effetto antinfiammatorio sull’occhio e agiscono anche sugli organi correlati (fegato e vescica). Per la prevenzione di queste forme di congiuntiviti, in persone che ad esempio fanno un uso abituale delle lenti a contatto, può essere indicato il ricorso a preparazioni omeopatiche a base di Belladonna, Argentum nitricum, Mercurius solubilis, Echinacea in granuli da assumere quotidianamente.

    o In inverno: dopo una lunga giornata trascorsa sulla neve gli occhi possono bruciare un po’ a causa del forte riverbero del sole a cui si è stati esposti. Può essere utile fare un impacco naturale a base di erbe, come la ruta, i fiori di camomilla, l’eufrasia, il rosmarino e qualche seme di finocchio che vanno immerse in acqua bollente e successivamente filtrate e fatte raffreddare. Applicare con garze o fazzolettini puliti.

    o Nei periodi di stress, quando diventa difficile dormire, accade spesso che ci si guardi al risveglio allo specchio e si noti un viso stanco segnato da occhiaie. Può essere opportuno, in questi casi, assumere degli integratori che abbiano un'azione depurativa e rivitalizzante da chiedere al proprio farmacista di fiducia.

    o Gonfiori: se al mattino si nota sul volto un gonfiore nella zona delle palpebre al mattino,provocato da borse sotto gli occhi, che rallentano la circolazione linfatica è opportuno utilizzare dei composti fitodrenanti che abbiano la funzione di drenare i liquidi che sono accumulati nei tessuti del contorno degli occhi, ad esempio associando gemmoderivati quali la Tamarix gallica, Juglans regia, ecc.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Innanzitutto detergi la tua pelle ed applica una crema idratante.

    Una volta che si è asciugata, applica il fondotinta (se ne hai bisogno anche il correttore) ed un filo di cipria per fissare. Applica il phard sul rosso (ma molto leggero) sugli zigomi. Metti un ombretto bianco molto pigmentato sulla palpebra mobile, sotto le sopracciglia (leggero) e nell'angolo dell'occhio (quello vicino al naso). Applica il mascara, sia sulle ciglia superiore sia su quelle inferiori. Non metterne tantissimo, quello che basta. Applica un lucidalabbra trasparente oppure un po' rosato oppure un po' rosso (ma leggero).

    Se vuoi prima di applicare il blush, metti sugli zigomi e tra l'occhio e gli zigomi un po' di illuminante.

  • 10 anni fa

    Ti consiglio di usare un correttore una cipria compatta e un po' di mascara....utilizza un ombretto color pesca o color carne magari leggermente più scuro della tua pelle per illuminare lo sguardo...punta soprattutto sulle labbra...:)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.