Vegani ed attività sportive?

Salve a tutti,

Volevo chiedere agli amici vegani la loro esperienza. Da quando avete cambiato la vostra alimentazione avete notato anche dei cambiamenti in termini di resa atletica?

Mi spiego, lo sport, soprattutto quello di potenza, prevede un certo apporto nutritivo ed io essendo vegetariana fin ora sono riuscita a sopperire il bisogno di proteine con latticini e soprattutto con uova.

Da vegana questo sarebbe impossibile e mi chiedo: voi vegani/sportivi come fate? Il vostro fisico da quando avete cambiato alimentazione riesce a sostenere i vecchi carichi di lavoro? E soprattutto, siete più tendenti agli infortuni?

Grazie a chiunque voglia rispondere!

14 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Migliore risposta

    Lo sport di potenza prevede un grosso introito proteico.

    E io conosco diete vegane da ben 327g di proteine al di.

    http://articles.muscletalk.co.uk/vegetarian-bodybu...

    Ovviamente se sei vegan devi per forza integrare con proteine

    isolate della soia o del pisello.

    Questo se vuoi un introito proteico enorme(327g sono praticamente

    per un palestrato da circa 150kg!).

    L'introito proteico viene calcolato solitamente per 1g di proteine per ogni

    kg di peso,chi fa BB calcola invece 1,5g o 2g per kg di peso.

    Quindi fai un po tu..ricordati che un introito massiccio di proteine(anche

    vegetali) affatica i reni,aumenta la velocità dell'invecchiamento delle cellule.

    Tornando alle proteine negli alimenti puoi evitare i costosi integratori di pro,aumentando i legumi,dipende di quante proteine ai bisogno.

    Personalmente da quando sono vegan non ho riscontrato cali fisici...anzi.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Lor
    Lv 5
    10 anni fa

    No, nessun indebolimento, affaticamento, ecc...

    Non sono uno sportivo (anzi, sono piuttosto pigro) ma ogni anno faccio lavori anche pesanti (ad esempio andare a far legna nel bosco) e non ho alcun problema.

    A sentire certa gente i vegani dovremmo essere degli smilzi privi di forze, ma è il classico luogo comune.

    Anzi, conosco certi onnivori che hanno meno forza di me e meno resistenza (a parità di caratteristiche fisiche).

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Pynd
    Lv 5
    10 anni fa

    Per i vegani ci sono tanti alimenti da cui possono assumere le proteine e i grassi. Te ne enumero alcuni tra tanti: olio d'oliva, olio di germe di grano, lenticchie, ceci, fagioli, piselli, mandorle, noci, nocciole, soia, miglio, alghe, cioccolato, tofu e (anche se in misura minore) in alcuni cereali (indispensabili i carboidrati per dare energia nello sport) verdure e frutta.

    E poi da questa foto su flikr http://farm4.static.flickr.com/3242/3146846468_cf3... non mi pare che i vegani siano deperiti, volendo ci si può sentire più leggeri e in forma.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • GGH
    Lv 5
    10 anni fa

    Prendi le proteine dai legumi e dai cereali,non dai latticini!!!!!I grassi animalivanno consumati il meno possibile..

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    non faccio molto sport ma comunque sono energica come prima, se non di più

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    Ah, sì?

    Fonte/i: Facendo nuoto, non me n'ero accorta... anzi, è da 5 anni che ho più fiato di prima. Vegana.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Ci sono atleti professionisti sia vegetariani che vegani, per cui niente paura. L'importante è avere un'alimentazione corretta ed adeguata all'attività che intendi svolgere. Ma per questo è necessario che tu chieda consiglio ad un medico.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Anch'io quand'ero vegetariano credevo che i vegani fossero dei pazzi malaticci ossuti nemmeno capaci di reggersi in piedi, ma dopo 14 anni di dieta vegetariana, dei membri della LAV mi hanno convinto a divenire vegano, e lo sono da 4 anni; ora faccio pugilato amatoriale, l'allenamento è durissimo 4 giorni alla settimana, eppure anche se non sono più un ragazzino lo sostengo senza problemi ed anzi vedo che rispetto ad altri amatori sono più forte negli esercizi e sento meno la fatica; alla mattina non ho bisogno di mangiare chissà che, un pugno di mandorle e uvetta sultanina mi danno tutta l'energia sufficiente e faccio piegamenti sulle nocche dei pugni per rinforzarli senza problemi. Per rompermi le ossa ho bisogno di prendere botte forti come tutti gli altri.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    "...Che nella realtà sono sempre una minima percentuale rispetto agli atleti onnivori..."

    Si stima che negli stati uniti i vegetariani siano circa 1 su 100 persone. E i vegan uno su dieci vegetariani.

    In altri termini c'è un vegan ogni 1000 persone onnivore.

    Da un punto di vista statistico si potrebbe pensare, come plausibile un partecipante vegan su 1000 partecipanti ad una maratona (o ad una ultramaratona) e quindi il primo vegan potrebbe arrivare circa alla 500esima posizione di una classifica.

    Questo, diciamo, se la dieta vegan non ha "influenza" sulla prestazione di una persona.

    Ma è davvero così?

    Uno dei migliori ultramaratoneti al mondo è proprio vegan.

    Si chiama Scott Jurek

    http://en.wikipedia.org/wiki/Scott_Jurek

    Per darti una piccola idea di "cosa" riesce a fare un vegan ti dico che:

    Ha vinto per sette volte consecutive una delle più dure gare di corsa degli Stati Uniti

    "Won the Western States Endurance Run seven consecutive times (1999-2005), and holds the record time (15:36:27 in 2004 on a modified course)"

    Ha vinto per tre volte consecutive una delle gare più dure al mondo (245 chilometri)

    (Provate a fare una corsetta di 245 chilometri per avere un'idea di cosa stiamo parlando...)

    ""Won the Spartathlon 152-mile (245 km) race from Athens to Sparta, Greece three consecutive times (2006-07-08)."

    Recentemente ha stabilito il record degli Stati Uniti per la corsa di 24 ore

    In pratica con 266 Km in 24 ore ha stabilito il primato per gli Stati Uniti.

    http://blog.seattlepi.com/seattlepirun/archives/20...

    "Scott Jurek Sets New American Record in 24 Hour Run... Jurek finished with 266.008 km or 165.284 miles in 24 hours..."

    "...io essendo vegetariana fin ora sono riuscita a sopperire il bisogno di proteine con latticini e soprattutto con uova...."

    In questa frase ci sono vari errori:

    1) E' sbagliato pensare che per gli sportivi occorrano molte proteine. Ne occorre il "giusto". E troppo spesso gli sportivi tendono ad "eccedere" con le proteine.

    Con una corretta dieta vegan è possibile fornire le giuste quantità

    2) In ogni caso la soia ha il doppio di proteine della carne (40% invece che il 20%), mentre gli altri legumi ne hanno come la carne.

    3) Per gli sportivi è molto, molto importante il consumo di carboidrati (che non sono presenti nella carne).

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    Ciao Marzia, hai postato una domanda che mi interessa...

    io sono vegetariano da quasi 2 anni, mi piace alzare i pesi, eseguire qualche allenamento di lotta e la corsa veloce, specialmente scatti in salita. Tutto amatoriale nel mio caso. Pratico anche escursionismo in natura, anche di parecchi giorni con zaino da medio a pesante, specie d'inverno e per lunghi tragitti, e a seconda del luogo spesso son costretto a portarmi l'acqua per più giorni.

    Nel passaggio da quasi totalmente carnivoro, a vegetariano, non ho avuto alcun calo delle mie capacità... come credo avrai notato anche tu su te stessa. Io da un pò di tempo sto introducendo giornate in cui mi alimento vegan, e quest'ultimo mese ne ho aumentato la frequenza a più volte la settimana. Nessun indebolimento riscontrato... faccio molta attenzione ad introdurre sufficienti proteine, che come detto devono essere guste, ma è pur vero che negli sport di potenza il ricambio muscolare è molto elevato e di conseguenza il fabbisogno proteico.... di norma io tengo alte le proteine, a circa 1,5-2gr per kg e i grassi son circa la metà delle mie calorie totali, mentre son bassi i carboidrati, che regolo secondo l'attività.

    Con l'introduzione più frequente di giornate vegane, per tenere alto l'apporto proteico, ho dovuto alzare quello glucidico (carbo) perchè compresi negli stessi alimenti proteici, (diversamente da uova e latticini che son principalmente proteico-grassi)... mentre i grassi li ho diminuiti.

    La conseguenza è stata che mi vedo più pieno, i carboidrati infatti si accumulano nelle cellule muscolari e trattengono acqua (circa 3gr di acqua ogni gr di glucosio) e gli allenamenti son forse pure migliorati di conseguenza. Ma ho più fame forse perchè entra in gioco più insulina rispetto a prima... continuerò a sperimentare.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.