? ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

Come si scrive un libro?

Vorrei scrivere un libro ma non so da dove cominciare e di cosa parlare; non ho mai scritto niente in vita mia... AIUTO

8 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Prima di iniziare

    Idea di base: prima di iniziare a scrivere un libro è importante avere già in mente lo scheletro della storia che volete scrivere, se nella vostra mente c’è il buio totale allora è meglio rimandare. Naturalmente non c’è bisogno di avere in mente tutta la storia, solo un’idea dalla quale cominciare.

    Strumenti: dimenticatevi carta e penna o la macchina da scrivere, oggi l’unico modo di scrivere un libro che sia accettabile dalle case editrici è usare un computer. Riguardo al software da usare, per gli scrittori alle prime armi può andare bene anche word, però con il tempo è bene che impariate ad usare software come latex o blurb che garantiscono più funzioni e una formattazione migliore.

    Informarsi: essere informati su quello che si scrive è il requisito fondamentale per ogni scrittore, è inutile e sbagliato scrivere un libro su un argomento che si conosce a malapena, perciò prima di iniziare con la scrittura vera e propria è importante

    fare delle ricerche. Ad esempio se volete scrivere un libro ambientato a New York, fate qualche ricerca al riguardo tipo abitudini dei newyorkesi, strade principali, locali più frequentati…in modo da far muovere i vostri personaggi in luoghi che anche voi conoscete. Se poi volete scrivere un libro ambientato in una particolare epoca storica la situazione si complica, qui dovrete fare una ricerca approfondita sulle usanze e abitudini dell’epoca, senza contare tutte le informazioni storiche che dovrete trovare. Gli scrittori professionisti hanno un dipendente che fa questo lavoro per loro, voi per il momento dovrete fare da soli.

    Originalità: perchè un libro abbia successo deve essere originale. Molte persone prima di iniziare dicono “voglio scrivere un libro tipo Harry Potter” oppure “il mio libro sarà un misto tra Twilight e Mondo senza fine”, non c’è niente di più sbagliato. La storia non deve essere una copia fatta male di un bestseller ma deve essere unica e originale.

    Scrivere di getto: quando iniziate a scrivere lasciate andare le parole e non curatevi troppo degli errori ortografici o della punteggiatura, queste sono cose che andranno riviste in un secondo momento durante una rilettura a freddo.

    Tempo: scrivete in delle particolari della giornata, io consiglio sempre dopo cena, magari dopo aver fatto un po’ di sport come una corsa nel parco o una nuotata in piscina. Se durante la giornata vi venissero in mente delle idee interessanti scrivetele su un foglietto e riguardatele quando è il momento di scrivere. Poi se improvvisamente vi venisse voglia di scrivere di mattina o nel bel mezzo della notte nessuno ve lo vieta anzi, l’organizzazione va bene, ma va bene anche seguire l’ispirazione.

    Blocco dello scrittore: anche a voi, come ai grandi scrittori, potrà capitare di bloccarvi su un punto e di non riuscire ad andare avanti. In questi casi vi consiglio di non perdere tempo a guardare lo schermo vuoto, uscite, fate shopping, fate sport…vedrete che l’ispirazione prima o poi tornerà.

    Distrazioni: mentre scrivete non fatevi distrarre da nessuno, mettete il cellulare silenzioso, chiudete Msn e non pensate neanche di andare a fare una visitina su Facebook, tutto questo servirà solo a distrarvi dal vostro obiettivo.

    Dove scrivere: il luogo giusto per scrivere è molto soggettivo, molte persone preferiscono stare in casa in un luogo comodo e familiare, altre preferiscono stare fuori, al parco o in un bar, dove possono vedere la gente passare e magari trarne l’ispirazione per un personaggio o per una storia.

    Obiettivi: non fatevi scoraggiare dopo i primi insuccessi o se pensate di aver scritto una schifezza, andate fino in fondo e vedrete che il risultato sarà sorprendente.

    Film: vi consilgio di vedere dei film che parlino di scrittori e di libri come ad esempio Alex & Emma, potrete trovare qualche idea e vedere come funziona la “vita da scrittore”.

  • 1 decennio fa

    Scrivere è una cosa che viene dal cuore.

    Se non sai di cosa parlare, come e perché, allora non farlo.

    Sarebbe come chiedere che tatuaggio potresti farti, dove, come, cosa e perché.

    Se non lo sai tu... la scrittura, ripeto, viene da dentro.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Non per demoralizzarti, ma non puoi svegliarti una mattina e dire "Oggi scrivo un libro!".

    Secondo me si comincia a scrivere alla fine di un "percorso interiore", durante il quale nascono le prime idee per una storia, vengono sviluppate, e cresce il bisogno di metterle su carta. La scrittura è prima di tutta una passione, non un obbligo.

    Quindi prima rifletti bene se c'è qualche argomento di cui ti piacerebbe parlare, ma soprattutto leggi molto. Ciao!

  • 1 decennio fa

    Se non sai di cosa parlare, puoi benissimo farne a meno e risparmiarti/ci il disturbo. Grazie.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • g.d.
    Lv 6
    1 decennio fa

    Se non sai di cosa parlare perchè vuoi scrivere? Devi scrivere se hai qualcosa da dire, altrimenti meglio che ti limiti a leggere

  • 1 decennio fa

    Per prima cosa non esiste un modo per scrivere.. Non puoi dire: "Bene, oggi scrivo un romanzo giallo!" e metterti a scrivere subito qualcosa. Prima di tutto ci vuole l'Ispirazione e la puoi trovare in ogni minima, minuscola cosa. Senza che tu ti sforzi di farti venire un'idea ti si accende una lampadina in testa e inizi a pensare alla storia, a come svilupparla ma soprattutto a come iniziare! Non possiamo dunque dirti noi cosa scrivere, come impostare la storia e come iniziare, lo devi capire tu!Puoi anche aver voglia di scrivere, ma non avere una buona idea (come sta succedendo a me in questo periodo), ma quando arriva l'ispirazione.. Ti senti esplodere, non vedi l'ora di liberare la tua fantasia, di "svuotarti", senti la voglia di mettere tutta te stessa in quello che scrivi..

    Quando avrai trovato l'ispirazione.. beh, è facile poi iniziare.. ti basta pensare alla storia e vedrai che troverai il modo migliore per scrivere le prime parole e le prime pagine! ;)

    Ti consiglio di farti uno schema non troppo dettagliato sulla trama e come devono essere impostati gli avvenimenti. Appunta tutte le idee che ti vengono su un foglio per non dimenticarle! A me è capitato una volta ed è davvero una cosa snervante, specialmente se era una buona idea!

    Spero di esserti stata d'aiuto almeno un po'!

    Ciau! ^-^

  • 1 decennio fa

    Prima di scrivere un libro devi pensarlo tutto nella tua testa.

    Scrivi tutte le idee che ti vengono in mente, tutte le cose in giro che ti colpiscono, scrivile.

    Quando avrai riordinato le idee e messo a posto i tuoi pensieri devi decidere che tipo di tema vuoi fare (espositivo, giornalistico, narrativo, riflessivo, pieno di dialoghi...).

    Fai anche una scaletta dove scegli i personaggi e le loro caratteristiche, gli aiutanti e gli antagonisti, magari anche animali o oggetti magici. Quello che vuoi.

    Decidi dove deve svolgersi la vicenda e in che periodo, assegna anche dei caratteri e delle descrizioni fisiche ai personaggi.

    Utilizza un linguaggio ricco, non banale, inseriscici delle riflessioni, dei pensieri.

    Decidi se fare il libro in prima persona /(cioè che sei tu, tu scrittore, il protagonista) o in terza persona singolare.

    Poi cerca un titolo del libro, ma non devi sceglierlo subito, il titolo può anche venirti in testa alla fine.

    Ecco, ora puoi iniziare a scrivere.

  • Anonimo
    1 decennio fa
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.