Quali sono i "sbagli" della vostra madre che non vorreste ripetere ai vostri figli?

Amo tantissimo la mia mamma,è stata una mamma molto presente e affettuosa ma adesso che sono mamma anch'io mi trovo molte volte nella posizione di assomigliarle incosciamente o non voler assomigliarle appositamente su alcuni aspetti.Voi ci pensate qualche volta?

Lei realista e pragmatica,io introspettiva e sognatrice,non mi capiva,non si sforzava di venire dalla mia parte per comprendermi.Mentre io ho una grande dote di essere paziente e venire sempre dalla parte di chi mi sta parlando,pronta di capire e dare una mano.E sarò così per mia figlia.

Lei mamma casalinga,sempre presente sì,ma mi è mancato il modello della mamma battagliera,che è anche affermata come donna fuori casa e fuori famiglia.

Voi che mi dite?

Vi saluto e vi auguro un buon weekend!

Aggiornamento:

Valentin,certo che se uno si pone questa domanda non vuol dire che si considera miglior genitore,non penso questo.Io sono mamma da tre anni,sicuramente ho un'esperienza molto limitata,sto imparando adesso specialmente dai miei errori.La mia mamma come tutte ha un'infinità di pregi,ma ho preso spunto dai suoi difetti per parlare con voi di questo tema..fin quanto ci influenziamo dalle nostre madri,quali aspetti dell'educazione che abbiamo preso da loro vogliamo cambiare per i nostri figli.Grazie per la tua risposta!Un abbraccio!

Aggiornamento 2:

Willow,molto interessante la tua teoria ma penso che anche le donne più dinamiche,emancipate,sicure di se stesse,indipendenti e forti di carattere,hanno dentro di loro in uno o in un altro modo la figura della loro mamma.

E' inevitabile che in certi momenti ti confronti con lei,per esempio adesso nel ruolo di mamma.

Non in modo ossessionale ovviamente.Io ho un sano rapporto con lei,poi io sono una figlia che ha fatto sempre di testa sua,la mia mamma non mi ha mai influenzato alle mie scelte.

Grazie per la tua risposta così ricercata!

12 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Mia mamma non ha mai giocato con me. Era una brava mamma e ora una bravissima nonna, ma io purtroppo non ho nessun ricordo di lei che giochi con me. Ricordo che lo faceva mio papà, che era lui a raccontarmi storie, ma lei no.

    Mi ha obbligato a fare pianoforte perchè per lei la cultura musicale era importante. A me piaceva suonare, ma non potevo mai andare alle feste di compleanno dei miei compagni di scuola perchè il pomeriggio avevo sempre o lezione di piano o di solfeggio o di canto. Avrei preferito che mi facesse fare qualche sport, invece su questo campo lei non ha mai spinto. Quando a 16 mi sono voluta iscrivere a una palestra ho dovuto lottare con le unghie perchè per lei era una stupidata. E mi è rimasto il rimpianto di non essere diventata brava in quello sport perchè ho cominciato troppo tardi.

    Non mi ha mai voluto comperare la Barbie perchè secondo lei era una stupidata diseducativa. Ma io a 7 anni come potevo capirlo? io capivo solo che tutte le mie compagne di scuola l'avevano, vedevo che quando andavo a casa loro si giocava sempre e solo alle Barbie. E quando loro veniva da me non c'erano. Come potevo capire che erano un giocattolo stupido a quell'età?

    Le ho chiesto per anni a Natale il gioco in scatola "Brivido" e non l'ho mai ricevuto, restandomi male ogni volta. Per lei era osceno, ma io lo desideravo con tutto il cuore.

    Spero di riuscire ad essere una mamma che detta delle regole ma che al momento opportuno sappia anche essere mentalmente elastica. E per il momento gioco tantissimo con la mia bambina, le racconto storie, canto canzoncine e gioco gioco gioco. Adesso lei è piccolo per ricordarsi di queste cose, ma appena crescerà metterà da parte dei bei ricordi.

  • il fatto che ha chiuso fin da subito i discorsi sulla sessualità, mi sarebbe piaciuto parlarne, ma già solo a parlare di bacio mi sono presa una sberla, e lei non era una che alzava le mani!

    e che non ha mai combattuto per me, per i miei diritti... ero quella che le maestre mettevano sempre in fondo alla classe nonostante fosii la più bassa e non vedevo nulla della lavagna.. ma visto che ero silenziosa finiva cosi.. emia madre non ha mai fatto nulla per cambiare questa cosa, per assicurarmi un diritto, di imparare senza dovermi alzare in piedi per vedere... o mille altre occasioni.. ho sempre sentito, e poi imparato a difendermi da sola, ad alzare la voce, e ora me ne pento perchè sono fin troppo aggressiva.

    e il brontolare. mai una lode, o raramente... mi ha sempre fatto male. ogni cosa che facevo o faccio.. non c'è il lato buono, ma quel piccolo errore.. mai un grazie.. questi sono errori enormi che ti lasciano un peso dentro, da figlia, e che cerco di non fare con mio figlio.

  • 1 decennio fa

    io amo tantissimo mia madre e la stimo, ma ha sempre fatto l'errore di criticarmi sempre per tutto, io non facevo niente di giusto non mi gratificava mai, questo mi mandava in bestia poi sono venuta a sapere che invece con le sue amiche tesseva le mie lodi, cmq mi ha fatto crescere insicura ogni volta che faccio una cosa ho sempre paura di fare male, poi un altro suo difetto è che non è affettuosa non mi ha mai baciata o accarezzata, sembra che abbia descritto un mostro ma non è così l'amore me lo dimostrava in altri modi.

    IO però sono iper critica con i miei figli ma quando fanno bene una cosa glielo riconosco sempre anzi quasi quasi li festeggio non voglio che si sentano insicuri, e poi me li spupazzo sempre li bacio di continuo, ho preso i difetti di mia madre ma cosciente di come ci si senta li ho migliorati!!

  • BABY
    Lv 5
    1 decennio fa

    CIAO ANGEL!

    ANCHE MIA MADRE E' SEMPRE STATA UNA DONNA PRAGMATICA REALISTA

    E COI PIEDI BEN SALDI PER TERRA....IO AL CONTRARIO DI LEI...DOLCE ARTISTICA..SOGNATRICE...!

    IO BISOGNOSA DI AFFETTO E COCCOLE..LEI MOLTO POCO AFFETTUOSA

    E MOLTO PRATICA.

    DA PICCOLA STAVA DELLE ORE IN CUCINA A PREPARARMI SUCCULENTI PRANZETTINI PERCHE' MANGIAVO POCO...MA DISPENSAVA TROPPI POCHI ABBRACCI COCCOLE E ATTENZIONI.

    IO OVVIAMENTE AVREI PREFERITO MANGIARE UN PANINO... MA ESSERE COCCOLATA E SENTIRMI AMATA!

    PER QUESTO MOTIVO HO SEMPRE CERCATO DI DARE A MIA FIGLIA QUELLO DI CUI AVEVA BISOGNO

    QUINDI SOPRATTUTTO DIMOSTRAZIONI DI AFFETTO PURO!

    MAGARI NON LE HO CUCINATO PRANZETTI DA GOURMET

    PERCHE' IN CUCINA SONO UNA FRANA..

    MA L'AMORE E LE MIE ATTENZIONI NON LE SONO MAI MANCATE!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Quando ero piccola mia madre aveva un caratteraccio.

    E' sempre stata affettuosa, ma se si innervosiva sul serio... Perdelva il senno.

    Non è mai stata violenta, per carità, ma ho sempre sentito una forte "soggione" nei confronti della sua figura. Per altro è sempre stata molto critica, quindi spesso mi sono sentita sotto esame.

  • 1 decennio fa

    mio padre (piu' che mia madre) ha sempre avuto l'opinione che i bimbi si baciano quando dormono(nel senso di non mostrare troppo l'affetto seno' si viziano). be!! credimi sono molto attaccato a lui, ma sconsiglio a tutti mamme e papa' di portare questa politica!! penso che si deve essere giusti e bilanciati con i propri figli, comportarsi come si ritiene piu' giusto senza ne viziarli, ma nemmeno il contrario, in base alla loro eta'. di mia madre,direi nulla per fortuna,e sempre stata abbastanza equilibrata,e non ricordo niente da farmi pensare che questo non lò farei con mio figlio!! bella la tua domanda!! ciao

  • 1 decennio fa

    Più che nell'essere madre, io non condivido alcuni suoi atteggiamenti nell'essere donna proprio. Non è una critica nei confronti del suo essere madre, ma piuttosto una osservazione sul suo carattere di donna e di persona. A me non piace di mia madre il fatto che non riesce ad accettare le critiche. Di nessun tipo, da nessuna persona. Una critica la uccide, non la fa riflettere. La manda nel pallone più totale. Te la ritrovi contro, come una vipera. Resta offesa perchè si sente eccessivamente mortificata.

    Invece le critiche, per come la penso io, vanno accettate e prese per quello che sono: osservazione fatte da altri sulla tua vita, ma non ti devono uccidere. Al massimo possono farti riflettere, ma non necessariamente! Possono anche lasciarti indifferente. Sei tu a decidere cosa fare di ciò che ti viene detto!

    Vorrei cmq sottolineare alcune cose che hai detto, che non condivido.

    Purtroppo noi donna siamo molto legate alla figura materna. Forse più degli uomini, o cmq in modo diverso. Per noi la madre è un modello, dal quale spesso non ci riusciamo a distaccare. Sia nell'imitarla che nel non imitarla c'è cmq un aspetto molto importate: lei è il punto di riferimento per le nostre scelte comportamentali. Questa cosa non la condivido. Noi siamo donne e mamme a prescindere da nostra madre. Non dobbiamo basare il nostro essere donne e mamme su di loro, nè in positivo,nè in negativo. Sennò non ci staccheremo mai da loro.

    Inoltre, a noi figlie femmine c'è sempre qualcosa che non piace di nostra madre. A te non piace il suo essere pacata, non battegliera e non lavoratrice? A me invece di mia madre non è piaciuto il suo essere troppo per il lavoro e poco per la famiglia. Come vedi, NON SIAMO MAI CONTENTE!!

  • 1 decennio fa

    Ciao bellissima domanda e ti accendo anche una stellina..

    Mia mamma ha sempre lavorato quindi quando ero piccola mi ha dedicato poco tempo ma quel poco era intenso, cosa che anch'io faccio con mia figlia, lavorando fino a tardi il pomeriggio mi rimane ben poco...(purtroppo e' cosi)

    Ma a me e' masncato tantissimo il dialogo nella fase adolescenziale e questo evitero' di farlo anche con la piccolina. Il rapporto con mia madre era pieno di tabu' e bugie da parte mia, bugie bugie dovute alle contnue negazioni.CI VUOLE DIALOGO!!!!!

  • 1 decennio fa

    non voglio fare l'errore di impormi di pensare che solo la mia idea sia giusta. mia madre non ha mai accettato la storia con quello che poi è diventato mio marito tanto che mi sono sposata senza la mia famiglia perchè io sentivo di fare la cosa giusta oggi ho un figlio di quasi 9 mesi le cose vanno bene mio marito è una favola e mia madre si è ricreduta tanto che ora lavorano insieme ma ciò che ho sofferto in passato resta quidni non voglio farlo vivere ai miei figli

  • ?
    Lv 5
    1 decennio fa

    io sono ancora lontana dal momento di diventare madre ma mi immagino una madre paziente ed apprensiva , quello su cui mia madre è stata alcune volte carente,...ma capisco che essere madre non è facile da come si immagina , ma lo stesso spero di diventare una madre non dico perfetta ma esaudiente per i miei bimbi...ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.