Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 10 anni fa

Ma voi ce l'avete uno scopo per esistere?

Insomma... ho letto migliaia di domande e decine di migliaia di risposte ma non sono ancora riuscito a capire perché diavolo la vita vi prema così tanto!

Mi viene a volte il fortissimo dubbio che non viviate perché è bello vivere, ma perché non avete niente di meglio da fare.

E' così? Vivete perché non avete nessun'altra alternativa?

Insomma... non avrei mai voluto fare questa domanda perché so che non siete consapevoli di voi stessi, ma sono anni che cerco una risposta e stasera mi sono stancato di cercarla!

Cercate di comprendermi e siate benevoli!

Grazie!

Aggiornamento:

Non lo so se ti serve!

Se lo sapessi te lo direi, giuro!

A me serve!

Aggiornamento 2:

Vedi Slevin, io la mia risposta ce l'ho da tanto tempo, ma da quando ho saputo rispondere a questa domanda mi sono reso conto che in realtà non era la vera risposta.

Per poter rispondere veramente senza mentire a me stesso dovevo completarla con le vostre risposte. :)

23 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Premetto che la risposta che sto per dare non presume di essere presa per verità assoluta. E' solo la mia opinione sul senso della vita e sul senso della nostra esistenza.

    Io ho tanti scopi nella vita: realizzare tanti obbiettivi, tante idee, conoscere e sapere tutto ciò che si può conoscere, pensare, ecc. Amo vivere.

    Però.. pensandoci, queste cose sono prettamente umane.

    Non penso che una vongola di mare si faccia tutti questi problemi mentali!

    Vi immaginate un gamberetto che si chiede cosa ci sia dopo la morte?! Penso sia molto difficile.. queste sono "funzioni superiori" che abbiamo nella nostra corteccia cerebrale; funzioni che abbiamo acquisito nel corso dell'evoluzione (processo che oserei definire "infinito").

    Ecco perché il nostro cervello sembra essere un "piccolo universo". Ci siamo evoluti troppo.. è diventato qualcosa di indecifrabile.. e probabilmente abbiamo sviluppato così tante funzioni che abbiamo dimenticato di essere dei semplici esseri che nascono, si nutrono, crescono, si riproducono e muoiono.. come tutte le piante e gli animali.

    Abbiamo fatto nascere la morale, la cultura, la società, la felicità come concetto mentale e non più come piacere fisico, le idee, la religione, la scienza, la ragione, ecc. Troppe, troppe cose!

    E' ovvio che ci chiediamo quale sia lo scopo della nostra vita.

    Abbiamo sviluppato la coscienza, l'intelligenza. Facoltà che ci hanno permesso di adattarci all'ambiente da cui abbiamo avuto origine.

    La vita.. questa strana energia che è nata dopo la materia e che continua ad evolversi in tutte le forme possibili ed immaginabili.. siamo sicuri che abbia uno scopo?

    Forse siamo noi uomini a voler dare uno scopo a tutto. Forse perché non conosciamo nulla, cerchiamo di dare spiegazioni a tutto e, spesso, siamo consapevoli che le nostre spiegazioni sono frutto della nostra immaginazione.

    Però l'istinto alla sopravvivenza ci porta a conoscere tutto per poter salvaguardare la nostra specie. Abbiamo paura se non conosciamo nulla.. e siamo costantemente alla ricerca della verità.

    Se non avessimo sviluppato l'intelligenza grazie all'interazione con l'ambiente esterno (per poterci adattare in questo mondo da cui siamo casualmente nati) non ci chiederemmo nulla di tutto questo e vivremmo come le amebe.

    Anche i ragni fanno finta di essere morti quando hanno paura di morire. E' innato nel loro patrimonio genetico. L'istinto alla sopravvivenza accomuna tutti gli esseri viventi.

    CONCLUSIONE....

    ....E se lo scopo della vita fosse la vita stessa? Siamo sicuri che la vita abbia uno scopo?

    Oppure siamo stati noi ad aver creato troppe realtà tali da condizionare la stessa idea della vita?! :-)

    ___________________________

    @ Per Slevin ---> Io penso che l'evoluzione sia qualcosa di veramente impossibile da ricostruire passo per passo.

    Però, mi chiedo, se fossimo esseri diversi da tutti gli altri perché avremmo tutti la stessa molecola di DNA (la molecola della vita che è identica a quella di tutti gli esseri viventi?).

    Probabilmente tutto ciò che ci sembra essere "collegato" e "logico" non è altro che un divenire di stati simili che vengono raggruppati e collegati dal nostro cervello secondo gli schemi con cui siamo abituati a vivere e pensare. (Il cervello è il risultato di miliardi e miliardi di anni di evoluzione, l'essere più complesso che possiamo immaginare).

    Ne utilizziamo una piccola parte perché il resto non ci serve in proporzione all'ambiente in cui viviamo.

    L'era dei computer sta modificando il nostro cervello e il nostro modo di pensare. Abbiamo perso molte capacità di cui eravamo dotati in passato e ne stiamo acquistando altre, sempre adattandoci all'ambiente in cui viviamo.

    Anche il nostro corpo si sta modificando! Non notate quanto sono piccole le nostre bocche e quanto sono deboli i nostri denti rispetto a quelli di un uomo primitivo?

    Non pensate che se, noi uomini abituati a vivere in civiltà, dovessimo tornare a vivere in natura avremmo morte certa? Forse non sapremmo neanche procurarci il cibo da soli!

    Scommettiamo che il cervello (e le sue rispettive funzioni) di un uomo del medioevo è diverso da quello di un uomo di oggi?

    Per concludere: siamo sicuri che siamo degli esseri creati da qualcuno e che non siamo noi gli artefici del nostro essere? :-)

    Con questo concludo sottolineando che non presumo di aver ragione :-) e che amo scambiare opinioni con chi la pensa diversamente da me.

    Fonte/i: Amore per il sapere e per la verità.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    Purtroppo i nostri genitori ci hanno messi al mondo senza chiedersi se ci stessero facendo un favore o no. L'unica attenuante a loro favore è che erano in buona fede. Ora siamo qui, con una bella gatta da pelare di nome "vita" e, visto che suicidarsi è difficile e c'è sempre la speranza che dietro l'angolo ci sia la felicità (e magari anche Fred Astaire che fa un tip tap), tiriamo avanti....

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Ma mi serve davvero uno scopo per esistere?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    non sono abbastanza coraggiosa per uccidermi!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    vivo perchè esisto,

    quindi ne approfitto per provare tutte le esperienze possibili della vita.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    io parto avvantaggiato!!!!!!!!! io resisto per scoparen Tze

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    Ti svegli sporco di sangue e con uno stramaledetto serpente che ti esce dall'ombelico..

    Metti su il primo dente, inizi a camminare, ti cambiano i pannoloni..

    In men che non si dica sei un figaccino con i capelli leccati da una mucca che deve dare la maturità...

    Inizi a lavorare, ti sposi, fai milioni di bambini... Il tutto condito da cani, gatti e pesci rossi...

    Non so precisamente quando accade e quali sono i fattori determinanti ma arriva un momento nella vita in cui ci si pone una domanda come la tua...

    Con la differenza che ci si pone per noi stessi...

    La risposta..!? Un mix di altre domande..

    Vivo, ci provo in ogni modo... anche se ammetto che mi spaventa accorgermi di essere così preimpostato per questa società..

    Cerco di attribuire un significato a tutto quello che faccio...

    Sono rare le volte in cui un sorriso è solo un movimento delle labbra...

    Lo scopo è l'essenza stessa della vita... il mio forte ed imponente bisogno di vivere e sognare..

    -------------------------------------------------------------------------------

    @ Smackmm8... se fossimo a questo mondo per accontentarci dell'essenziale non credi che l'evoluzione ci avrebbe portato ad avere zanne e pelo..!? Utiliziamo il 10 % del nostro cervello perchè ci accontentiamo... non so perchè questo mondo abbia voluto creare esseri come noi.. Guardati intorno, non vedi come tutto è dannatamente collegato..!? :)

    Siamo gli unici a stonare in questo equilibrio... forse dobbiamo ancora capire perchè siamo qui...

    @ John.. La risposta non andava più bene perchè ogni giorno hai esigenze diverse, modifichi i tuoi desideri, i tuoi perchè e difatto il tuo scopo...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    Rompere le balle? U_U

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Io vivo perchè non ho alternative. Non mi frega avere uno scopo preciso, vivo alla giornata. Non credo a chi dice "la vita è bella", perchè ci sono momenti brutti, momenti belli e momenti neutri. E cercare a tutti i costi uno scopo costa tante séghe mentali. ;)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    beh..in effetti ,se mi venisse proposto di fare qualcos'altro pero' ovviamente sarebbe qualcosa al di fuori dal vivere,ed al di fuori dal vivere io conosco solo la morte...e non credendo in paradiso inferno o in luoghi dove ti donano 10 vergini...penso sia piuttosto noiOso...quindi meglio vivere! :D

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.