Quali problemi insorgerebbero se mi...?

fidanzassi con una ragazza figlia di testimoni di Geova ?

Premetto che conosco i genitori e all'apparenza mi sembrano splendide persone, ma la loro chiusura mentale e' palese, anche se, a differenza di molti altri, ascoltano le obiezioni, e lasciano esprimere l' opinione altrui valutandone la possibile correttezza. Io inoltre accetto ben volentieri di confrontarmi con un'altra credenza simile alla nostra.

Sono affascinato dalla loro figlia, e' solo che temo di farglielo sapere. Mi piacerebbe invitarla al cinema, stare un po' con lei per conoscerla meglio, piu' a fondo intendo, perche' siamo gia' molto amici, ma ho il timore che la religione dei sui genitori mi impedisca di poterle chiedere di fidanzarsi con me.

Ho cercato sul loro sito e non ho trovato risposta.

Conosco poche loro restrizioni, quelle essenziali ( niente rapporti prima del matrimonio, niente rapporti di altro genere ecc...), che in generali mi sembrano strani, ma accettabili e rispettabili.

Il fatto e' che non solo mi " piace " ma ne sono rimasto sfolgorato, tanto da eliminare la mia timidezza. E' stato come svegliarmi, come se qualcuno mi avesse acceso un falo' nella pancia.

Ma il mio timore e' che la sua religione ci impedisca di fidanzarci ( non essendo io un testimone di Geova ). So che mi direte " Ma sei scemo ? Se hai quest timori, perche' non ne parli direttamente con lei ? ". Voglio essere preparato prima a cio' che potrebbe accadere, visto che ne ho piene le scatole di sentirmi a pezzi per amore. Sara' da codardi, ma preferisco essere pronto al peggio, sapere . Io, comunque stiano le cose faro' di tutto per conservare il mio amore per lei ( che anche se non palesemente, ma e' reciproco), perche' e' la cosa piu' bella che abbia e voglio che duri in eterno. I problemi sono questi, se non avete abbastanza informazioni chiedetele, ma credo di aver scritto abbastanza, anzi sono stato zelante e lagnoso, per cui tocca a voi,

So che sono caotico nelle domande, ma e' difficile, non potete credere quanto

Aiutatemi .

Aggiornamento:

Non intendo convertirmi, e non ritengo necessario che lei debba lasciare la sua religione, rispetto la sua, ma i suoi parenti deo fare lo stesso con la mia. Se cosi' non fosse, non vedo come possano essere una vera religione, una religione che crede in Dio, Geova, in cui credo anche io, un Dio che insegna ad amare oltre le apparenze, senza guardare il colore della pelle scavalcando le barriere create assurdamente dall'uomo, facendo in modo non esista mai una uguaglianza.

Io ritengo che una vera religione debba insegnare ad amare anche le persone delle religioni differenti, e non disprezzarle, compatirle o cercare di convertirle.

Ripeto che i suoi genitori non hanno mai tentato in alcun modo di convertirmi, non mi hanno mai dato nessuna rivista della Torre di Guardia, anzi io stesso, per curiosita' ho fatto molte domande e ho ottenuto risposte soddisfacenti e che non vanno contro la mia dottrina.

2 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    parli molto dei suoi genitori e poco di lei, di cosa è lei veramente.

    forse ti stai fermando di fronte al muro genitori-religione mentre per me dovresti capire lei meglio, capire come vive la sua vita e come vorrà viverla in futuro.

    In teoria anche un cattolico ha dei credi e delle regole da rispettare, poi in pratica è raro trovare ragazzi che rispettano davvero le regole ma raro non vuol dire che non può capitarti.

    Conoscila, solo così capirai se è la persona giusta e vivendola potrai scoprire di volta in volta regole che puoi comprendere ed altre che invece sembreranno insormontabil, è il vivere una persona che ti fa capire quanto la ami non il desiderarla prima di averla conosciuta ( o almeno questo è il mondo degli adulti).

    ciao

  • 1 decennio fa

    caro amico ti vedo male. mi sa che se continui a frequentarla entrerai anche tu nella setta.ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.