vi farete mai mettere il bavaglio nonostante questo provvedimento che mette a tacere chi non è d'accordo-->?

starete zitti oppure diventerete dei disobbedienti?

DISOBBEDIRE!!!!!!!!!!

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ribellarsi è giusto, ricordiamoci questo IMPERATIVO del mitico 68.

    Disobbedire. Creare turbativa. Come su answers. Ti bannano? Rientri 1-10-100 volte con altri nickname o col tuo stesso (si cambia solo l'indirizzo di posta).

    Prima o poi succederà qualcosa, è ovvio. Lo insegna la Storia. !

    COME DISSE LA REGINA VITTORIA, parlando del regime dittatoriale dello Zar: "SI PUO' ANCHE REGGERE UN TRONO SULLE BAIONETTE, MA NN SEDERCISI SOPRA".

    I politici di molti paesi civili girano in bicicletta fra la gente, mio padre vide il Re di Danimarca a maniche corte fra la gente in bici, e nn c'erano birri e mammasantissima attorno. A Milano io vidi "uno di noi", il Formicone, passeggiare in v.Filzi a 2 mt da me seguito a mezzo metro da due facce da capestro. A parte il fatto ke passarono via come nulla fosse ed un secondo dopo io potevo aver tratto un'arma ed aperto il fuoco (quindi, sono vulnerabilissimi), mi domando perkè. "Non fare del male e non avrai nulla da temere": perkè certe norme? Perkè scorte a gente del genere, a Feltri, a Vespa? Evidentemente il loro rapporto col Popolo non è quello del Re di Danimarca o dei politici del nordeuropa, della parte civile del mondo.

    Prima stimolano l'odio, poi pretendono non lo si manifesti, indi girano scortati da ex galeotti ben pagati o su auto blindate, alla faccia dei ns soldi. Un doppio insulto: si fanno odiare e pretendono di sfuggire alla GIUSTA conseguenza.

    Un furfante autoproclamatosi dopo una farsa di "elezione" primo ministro ha dichiarato che non si può governare rispettando la Costituzione. La polaggia la fa lui, e chi lo oscura?

    Lo oscurerà non la legge, non un Re Travicello di presidente della repubblica ke è il più meskino e scandaloso visto in 70 anni di Repvbblica....ci penserà qualcuno. Ke lo si scriva o no, non credo ci sia bisgono di suggerimenti: non credo manki l'intenzione, nè l'iniziativa. Intanto, ci sono Politici, Onorevoli, con le maiuscole davanti, in Paesi con la P maiuscola, ke passeggiano e prendono il tea come privati cittadini fra la gente. E si noti bene, sono i Paesi dove sono nate le contestazioni, le lotte studenteske, Paesi dove gli eserciti si sono sempre battuti, non paesucoli di tiengofamiglia vili e cattivi. Quindi, a regola, sarebbe da temere qualcosa più da loro che non dall'itaGLiano medio, un pavido cacasotto. Invece, le scorte ci sono solo qui, anche a personaggi ke a regola NON dovrebbero goderne. Come mai?

    Quando ero giovanissimo, a sQuola ero un asino, di quelli siciliani con le sonagliere, un vero ciuco. "Ovviamente" a casa nulla dovevano sapere, pena l'inquisizione spagnola, il rogo, le punizioni (motorino chiuso, studiare davvero e controllo dopo le ore di studio, black out telefonico e delle uscite, minacce varie della serie "e quest'estate studi e lavori", ecc ecc ecc). Non si doveva sapere quanto prendevo. Mentivo sui voti, mi inventavo scioperi degli scrutinii, malattie dei proff; correggevo 5 in 6, firmavo io le note. Insomma: censuravo la verità, e se avessi potuto avrei turato la bocca ai proff x sempre. Avessi potuto, avrei fatto una legge ke impedisce di pubblicare in cartelloni esposti i voti; avrei levato il diritto di parola ai professori, sospeso per un mese dalla paghetta i miei amici kiakkieroni, come fa la Gelmini, altra poveraccia da commiserare, nn so se mi fa più skifo o pena con certe regole, peraltro anticostituzionali ed antisindacali.

    A ke serviva? Solo a rinviare il "redde rationem", perkè infine i genitori, quelli cui dovevo al fine rispondere, volevano sapere la verità. E la mamma dell'amico, eccola, ke parlava mio malgrado e diceva: "ma sì, il compito in classe l'hanno fatto, certo!...e sono anche usciti i voti!"...., ed ecco ke il genitore si faceva la passeggiata alla scuola ed ecco i volgarissimi cartelloni coi voti del quadrimestre. Cesare M: 14 insufficienze, 6 in educazione fisica, 7 in condotta.

    Ecco cosa succede: poi si paga con gli interessi. La rabbia del genitore, a lungo raggirato e censurato, messo da parte, si manifestava con maggiore gravità.

    Credo la parabola sia servita da esempio. Politici certi di fare le cose corrette, ovviamente sempre scontentando qualcuno ma non "in un modo scandaloso", certi di non violare cose intoccabili, diritti, dignità; certi di non essere dei cialtroni ke si appoggiano solo al plauso popolare o a trukki matematici che ragalano voti a ki già ne ha troppi; politici ke rispettano le regole date dai Padri dello stato sui quale giurano, nn hanno bisogno di inventarsi apollogne o circonvizioni della delinquere, o di vietare le intercettazioni. Sono i politici di Stati dove ki ruba una caramella e viene scoperto, dato che lì è giustamente lecito fotografare regfistrare riprendere kiunque ovunque e la magistratura non è minacciata, si dimette. Così puù uscire di casa senza un T72 a fargli da limousine.

  • 1 decennio fa

    Andate a firmare contro questa legge invece di dar fiato "alle dita"

    Nelle librerie Feltrinelli si può fare

  • Anonimo
    1 decennio fa

    mi hanno disattivato l'account, ho ricominciato, lavoro nell'editoria, sono terapeuta e passo la vita a cercare d'informare ed aiutare.... non dico il resto, credi che possa fermarmi di fronte al bavaglio. O VICTORIA O MUERTE, per me è e sarà sempre così-

  • 1 decennio fa

    trovo sia nostro diritto essere informati e sono solidale con chi disubbidisce.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Col bavaglio io mi ci pulisco il c.ulo, nessuno mi farà tacere, né ora né mai!

    Dissenso, DISSENSO nei loro confronti!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io sono un disobbediente dalla nascita... il bavaglio c'è sempre stato e io l'ho calpestato!

  • 1 decennio fa

    Il bavaglio già ce lo abbiamo da un pezzo solo che non ce ne accorgiamo

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Siamo al punto di dover disobbedire a "questo provvedimento" senza nemmeno sapere QUALE?

    Non è che in fatto di credere disobbedire e combattere ci si è spinti un po' troppo in là?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.