Pesciolino rosso?????

Ho un pesciolino rosso, che a ottobre fa 4 anni, vorrei chiedere quanto tempo può rimanere in vite in media se trattato con il massimo riguardo, poi lui è un osso duro, perché prima c' erano altri due pesciolini che il primo si è ammalato ed è morto che ha infettato l' altro che poi è morto. Però cioè lui è un po' un viziatone, cioè ha un acquario tutto per se, se non gli dai da mangiare ti mette il muso, o fa rumore uscendo un po con la boccuccia per farsi sentire, poi quando te ne vai ti saluta.... cioè è cucciolo....XD ormai mi sono affezionata e mi chiedo se gli aggiungo un compagno c'è la probabilità che potrebbe morire perché litigano per il territorio? però mi dispiace che sta da solo....

comunque grazie in anticipo ....=)

Aggiornamento:

Ha un depuratore, e un acquario che puo contenere 5 litri d'acqua, praticamente una reggia per lui ;)

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    I pesci rossi possono vivere 15, 20 fino ai 30 anni. Ecco altre informazioni:

    Il dropsicismo (o idropisia) è una malattia un po' più rara, il sintomo principale è uno "spettinamento" delle squame. In pratica il pesce sembra arruffato, poiché accumula troppa acqua nel corpo, e la sua nuova forma spinge le squame in fuori. Questo disturbo può uccidere il pesce, ma non è ritenuto contagioso.

    Un esemplare della forma selvatica catturato nel fiume Ombrone (GR) Rilasciato dopo la foto.Per evitare i disturbi è bene che l'acqua dei pesci rossi sia sempre pulita e che fra le decorazioni dell'acquario non rimanga cibo in fermentazione.

    L'acqua andrebbe cambiata almeno due volte al mese. Nella stragrande maggioranza dei casi l'acqua di rubinetto va bene, ma bisogna lasciarla decantare indicativamente una decina di ore, spesso la percentuale di cloro presente è sufficiente a provocare ustioni chimiche ai pesci (il cloro evapora a temperature molto basse).

    Per cambiare l'acqua dagli acquari conviene passare una paglietta priva di detersivo sulle pareti, usare un tubo flessibile per succhiarla via, usarlo come fosse un aspirapolvere per raccogliere i residui, e togliere circa il 10% settimanale (o il 20% se la si cambia ogni 2 settimane) dell'acqua quindi versare l'acqua pulita senza spostare il pesce, che viceversa verrebbe sottoposto a enorme stress.

    I pesci rossi possono trovarsi meglio in acqua leggermente salina, quindi può capitare di vedere qualcuno versare un cucchiaino di sale nell'acquario. Attenzione! Non bisogna usare sale da cucina, ucciderebbe i pesci. Per l'uso del sale meglio farsi consigliare da un esperto.

    Parte della sua popolarità è dovuta alla sua resistenza. Si tratta di un pesce di acqua fredda, che può vivere in un acquario non riscaldato o in una vasca in giardino. Se si trova in uno stagno può sopravvivere perfino a brevi periodi di ghiaccio superficiale, sempre che l'acqua contenga sufficiente ossigeno e che lo stagno non geli completamente.

    Benché i pesci rossi si vedano sovente nelle cosiddette "bocce per pesci rossi"(abitudine sbagliata), un pesce sano di dimensioni dignitose (fra i 7 e 10 cm) ha bisogno di almeno quaranta litri d'acqua per vivere la sua vita; ogni pesce in più richiede altri 20 litri d'acqua, I pesci che vengono tenuti in casa mangiano indiscriminatamente tutto il cibo che gli viene fornito, e perciò possono andare incontro ad un blocco intestinale, che gli è fatale e che causerà loro una morte molto dolorosa. In genere si consiglia di nutrirli 3-4 volte al giorno con la quantità di cibo che riescono a mangiare in mezzo minuto. Non soffrono se vengono lasciati a digiuno 2-3 giorni, purché questo non avvenga più di una volta al mese.

    Sono pesci prolifici, che depongono le uova tra i vegetali. La loro riproduzione principalmente ha luogo in primavera quando le femmine, di gran lunga più numerose dei maschi, si radunano in grossi bacini non molto profondi e successivamente sono raggiunte dai maschi. La tecnica di corteggiamento è piuttosto lunga; durante questa fase, il maschio, una volta scelta la partner, comincia a solleticarle l'addome mediante speciali piccole protuberanze che prendono il nome di tubercoli nuziali. La femmina è palesemente più grossa del maschio, infatti contiene le uova; il corteggiamento può durare da poche ore a circa tre giorni, alla fine dei quali la femmina espelle le uova, ne può fare trentamila per ogni kilogrammo di peso del suo corpo. Le uova successivamente vengono fecondate dallo sperma maschile che però può vivere solamente trenta secondi nell'acqua, infatti la fecondazione è esterna al corpo materno. Dopo circa cinque giorni/una settimana, nascono le "larve" o "avannotti" che si nutriranno per i successivi nove giorni grazie al nutrimento del loro sacco vitellino. Col passare dei giorni, però, il sacco vitellino si esaurisce e fino a quando gli avannotti non impareranno a nutrirsi da soli, ci sarà un gran numero di morti. I superstiti diventeranno grandi come i genitori dopo circa cinque anni e raggiungeranno la maturità sessuale a due o tre anni di vita. Grazie alla grande prolificità, i pesci rossi reintrodotti in habitat favorevoli al loro sviluppo diventano infestanti e danneggiano l'equilibrio autoctono.

    Questa specie sembra originaria dell'Asia orientale ma è stata da così tanto tempo introdotta in altre aree che è estremamante difficile ricostruire il suo areale originario.. Allevato e selezionato dal X secolo in Cina e diffuso in Europa alla fine del XVII secolo, il Carassio rosso raggiunge una lunghezza massima di 60 cm e un peso di 3 kg (ma solo in grandi vasche o in allevamenti all'aperto).

    Il pesce rosso in natura vive in fiumi, laghi e specchi d'acqua calma, fino ad una profondità massima di 20 metri. I pesci rossi e le altre carpe vengono messi spesso in acque stagnanti per ridurre la popolazione di zanzare. Va detto però che la loro introduzione ha spesso conseguenze negative sull'equilibrio dell'ecosistema locale.

    Fonte/i: Si dice spesso che il pesce rosso abbia una memoria limitata a pochi secondi. La memoria dei pesci rossi può essere definita selettiva, vale a dire hanno una qualche coscienza di ciò che è accaduto in precedenza, ma non sanno esattamente che cosa. Possono essere addestrati a svolgere compiti semplici, come a mangiare solo in un'area della loro boccia o acquario. In questo caso sanno istintivamente che in quell'area c'è qualcosa di buono, ma non ricordano cosa. Se appare un predatore nella loro zona, ad esempio un airone, il pesce si nasconderà per diverso tempo per istinto, ma senza sapere da cosa si nasconde: sa solo che è meglio nascondersi.
  • 1 decennio fa

    Ciao ^^

    Io ho un pesciolone rosso da quando avevo 3 anni (ora ne ho 12 xD), ed è in ottima salute.

    E' cicciottello, mangia tantissimo e sta troppo bene.

    Anche lui sta da solo nel suo acquario, perchè da piccolino (quindi quando misurava il mio dito indice XD) aveva un compagno, che, essendo territoriale, gli mangiò la coda, e lui per mesi e mesi stette male.

    Mangiava poco, e passava il suo tempo sul fondale dell'acquario, sperando che quel pesce lo lasciasse in pace.

    Quando è cresciuto, si è vendicato, e credo che abbia morso anche a lui la coda, facendolo morire.

    Così adesso condivide il suo acquario solo col cibo e con la sua coda, che gli è ricresciuta, ed è molto bella, di un colore rosso acceso, lunghissima.

    In media i pesci rossi vivono anche 20'anni se tenuti bene, e ti assicuro che vivono meglio quando non gli cambi l'acqua per 4/5 giorni di fila, perchè nello stagno (quindi in natura), vivono così, e non muoiono presto, anzi, stanno meglio di quando li teniamo negli acquari.

    Il mio Leo (si chiama così XD) si trova benissimo da solo.

    Gli altri pesci litigano fra loro proprio per il territorio, e basta fare una riflessione.

    Se tu e tua sorella, per esempio, avete una sola camera, non litigate per i propri spazi e i propri oggetti? Beh, ai pesci (e a qualunque altro animale), succede lo stesso ^^

    Se aggiungi un compagno, forse potrebbe succedere che il tuo pesciolino lo attacchi perchè oramai è abituato a stare da solo.

    Se aggiungi un compagno, ti assicuro che muore il nuovo arrivato, perchè il tuo attuale pesce gli morderebbe la coda o lo farebbe sbattere contro le pareti dell'acquario, gli ruberebbe il cibo ecc...

    Ma poi fai te ^^

    Ti ripeto che ho il mio Leo dai miei 3 anni, e non s'è mai lamentato di come vive (Pensa che una volta mia mamma mise la mia tartaruga nel suo acquario -.- XD), ma sono sicura che se prendessi un nuovo pesce con lui, litigherebbero per il territorio, e sicuramente il nuovo farebbe il viaggio per il luogo celeste, quindi per il ponte dell'arcobaleno.

    Bacioni!! ^-^

    Fonte/i: Io XD
  • un pesce rosso vive 15, 20 fino ai 30 anni, dipende dalla dimensione e dallo stato in cui vive il pesce. Il record e' fermo a 45 anni, di un pesce allevato in acquario in Inghilterra, ma ci sono molti altri pesci rossi che aspirano a questo titolo tra i quali uno italiano allevato in laghetto di 38 anni , ma bisogna precisare che se vivono nelle vaschette "piccole" .... vivono molto di meno , tra i 5-7 anni al masimo !!! se vuoi fargli compagnia , compra un altro pesciolino , ma se ti accorgi che "litigano" per il cibo o per il territorio , separali subito !!!

  • non ascoltare assolutamente chi ti dice che i pesci rossi vivono poco, un pesce rosso se trattato bene può arrivare a 30 anni di età e crescere fino a 30 cm, ovviamente è già tanto se supera i 15 cm in acquario, ma se ha almeno 20 litri a disposizione, un filtro per la pulizia dell'acqua, acqua pulita e ben biocondizionata, la tua carpa dorata (termine scentifico con cui si designa il carassius auratus chiamato volgarmente pesce rosso) vivrà molto e molto serenamente!

    se ha almeno 20 litri in piu in acquario puoi aggiungere altri pesci con discreta tranqillità ma non superare mai la soglia di un pesce ogni 20-30 lt d'acqua perchè si sovraffollerebbe l'acquario e ti troveresti brutte sorprese in futuro...

    ciao

    Fonte/i: PS: stefano rossi ha copiato da qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Carassius_auratus e per giunta non ti ha nememno dato le informazioni che cercavi..
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    i pesciolini rossi vivono poco, coloralo di blu vivrà 3 anni in più.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.