Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 10 anni fa

Chi è stato a mentire e a punire l'Uomo con la morte per aver ottenuto la Conoscenza del Bene e del Male?

Il serpente era il più astuto di tutti gli animali dei campi che Dio il SIGNORE aveva fatti. Esso disse alla donna: «Come! Dio vi ha detto di non mangiare da nessun albero del giardino?» La donna rispose al serpente: «Del frutto degli alberi del giardino ne possiamo mangiare; 3 ma del frutto dell'albero che è in mezzo al giardino Dio ha detto: "Non ne mangiate e non lo toccate, altrimenti morirete"». Il serpente disse alla donna: «No, non morirete affatto; ma Dio sa che nel giorno che ne mangerete, i vostri occhi si apriranno e sarete come Dio, avendo la conoscenza del bene e del male». (Genesi III, 1-5)

E in effetti, quando Adamo ed Eva mangiano il frutto dell' albero della conoscenza non muoiono! Dio ha dunque mentito, mentre il Diavolo ha detto la verità. Ecco quindi che l' ira divina altri non è che l' ingiusta vendetta perpetrara da un incallito bugiardo ormai scoperto.

Qui potete vedere anche l'ottima risposta di Demonologo Uriel:

http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Aq...

A voi la discussione

Aggiornamento:

Elohim, non far finta di non aver capito la domanda.

Dio dice che moriranno se mangeranno i frutti dell'albero della conoscenza, ma così non è.

La morte gliela infligge Dio dopo che hanno ottenuto la conoscenza e si sono elevati a divinità.

Da questo passo risulta che Dio è un tiranno che non vuole che l'Umanità si elevi al suo stesso rango.

6 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Ah ah... lo dico sempre che un libro mediorientale antico va studiato e non letto come un quotidiano... si prendono certi granchi...

    Dunque:

    - "conoscere" biblicamente non è sapere, non è avere una conoscenza libresca o per ragionamento, ma è avere una conoscenza pratica-intuitiva che permette di "fare". Per esempio, Adamo "conobbe" Eva sua moglie... e nacquero Caino ed Abele.

    - "Il bene e il male" è un'espressione polare, come alto e basso, il freddo e il caldo... per dire anche tutto ciò che sta in mezzo.

    - "L'albero della conoscenza del bene e del male" è la possibilità di decidere che cosa è bene e che cosa è male, su tutto ciò che fai. Se mangi il frutto di quell'albero decidi tu e nessun altro il valore da dare ad un tuo atto, non hai nessun criterio sopra di te che ti limiti. In questo il serpente formalmente ha ragione, anche se questa "verità formale" è volta ad ingannare l'uomo.

    In pratica, che cosa succede? Lo si vede subito dopo, se leggi i brani successivi al cap.3: Lamech ha due mogli (Dio aveva detto: uno e una) e intima loro di stare zitte, mentre solo lui parla (compare la sopraffazione dell'uomo sulla donna); si vanta di aver ucciso un uomo per un graffio che questi gli ha dato. Poi Caino uccide Abele... il forte (Caino=il battitore del ferro) sopraffà il debole (Abele=il soffio)

    Perchè lo fanno? Perchè hanno deciso loro il valore da dare alla loro azione: hanno deciso che quella sopraffazione, quell'uccisione per loro era un bene. Così succede ogni volta che qualcuno decide senza tener presente un criterio universale (cioè un criterio che sta sopra a lui) di bene o di male, ogni volta che qualcuno adopera un criterio suo individuale, particolare, rifiutandosi che vi sia un'etica ma agendo solo in nome dell'interesse.

    E' una forma di morte: la morte della felice convivenza umana.

    P.S. Demonologo "sa" moltissimo della Bibbia (nell'aspetto letterale), ma si sente che non ha studiato quell'antica civiltà e quel loro modo di scrivere, perciò spesso prende dei granchi.

    Questo rimando non l'ho letto, ma ne ho letti altri di lui.

    Fonte/i: Puoi guardare anche questa risposta http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=200...
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    "Lasciate che i morti seppelliscano i propri morti"... Fine.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    In effetti sono morti, qualche centinaio di anni dopo... La mela avvelenata era troppo da Biancaneve, Dio è più furbo di una strega ordinaria...

    E poi vuoi che si facesse accusare dalla Disney per plagio?? Quelli mica scherzano!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    adamo e eva mi risulta che siano morti ( se mi dicono che assumere cianuro mi uccide non vuol dire che mi uccida immediatamente... passeranno dei minuti, credo, prima che il veleno conduca a termine e perfezione il suo sporco lavoro...)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    Ok.

    Vengo da te un giorno e mi presenti Adamo ok?

    In fondo se è vivo gli fai una telefonata e facciamo conoscenza. Così anche Eva e tutte le persone che sono morte da quando esiste l'uomo.

    L'unico motivo per il quale non sono morti è Gesù.

    Anche per loro la redenzione era possibile, attraverso Gesù ed il suo sacrificio che copre ogni peccato.

    PS

    Quello che dici è falso. Adamo è morto, Eva è morta e tu morirai un giorno a causa della conoscenza del male.

    L'unico motivo per il quale non muori subito, ovvero l'unico motivo per il quale Dio ci ha creati è stato Gesù Cristo. Ovvero ci ha creati con la possibilità di diventare Figli Suoi attraverso Cristo, nonostante abbiamo peccato.

    Ora, spiegami: se Dio ci eliminava subito come poteva darci la possibilità di diventare Figli Suoi?

    ma visto che ci ha amati ce l'ha data, lasciandoci vivere per un periodo di tempo necessario per accettare la sua via.

    Chiaro?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    morirete inteso spiritualmente non fisicamente.

    MAI ripeto MAI prendere la bibbia alla lettera

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.