andrea
Lv 7
andrea ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 10 anni fa

Si può risolvere una situazione confusa ed infelice?

Lei lavora con me ed io ero pazzo di lei.Lei sapeva.Due anni fa disse di andare in Cina un mese mentre ad altri che andava a lavorare in una fabbrica di giacche a Venezia sempre per un mese.In realtà andò ad esercitare il mestiere più antico del mondo e tuttora lo fa nei fine settimana( lo seppi dopo).Tornata da Venezia visse un amore lesbico con una ragazza che sparlava male di me ed insieme misero in giro cattive voci su di me poi rivelatesi infondate.Lavora in fabbrica per il permesso di soggiorno.La cosa che mi fa più male è che mi nasconde di avere un figlio( in effetti il padre non è noto), io non l' ho mai toccata.

Io da qualche mese non la guardo in faccia, mi giro di spalle e la evito di proposito se mi si avvicina.Non parlo più con una sua amica cinese che mi nascose della sua figlia.Cambiai turno di lavoro per questo.Troppa falsità mi fece male.

Lei sa che per parlarmi deve raccontarmi della sua figlia.Sospetto che lei sappia del fatto che io sia a conoscenza del suo - secondo lavoro-.

Sono un ragazzo giudicato bene da tutti e amato dalle donne perchè cortese, gentile ed educato.

Ps: ho fatto più domande per ottenere più pareri.

4 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Caro Andrea tu eri e purtroppo sei ancora pazzo di lei.

    Non so quanto ci sia di vero in quel che ti dicono su di lei ma di sicuro è una donna con problemi. A questo punto hai due alternative:, o continui ad evitarla aspettando invano che venga a confessarti i suoi "peccati" e ti chieda perdono, oppure guardi avanti e fai finta che non sia mai esistita.

    Ma insomma che t'aspetti da una che t'ha sparlato in lungo ed in largo? Tira fuori l'orgoglio dannazione!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 anni fa

    Articolo 28 Lo psicologo evita commistioni tra il ruolo professionale e vita privata che possano interferire con l'attività professionale o comunque arrecare nocumento all'immagine sociale della professione. Costituisce grave violazione deontologica effettuare interventi diagnostici, di sostegno psicologico o di psicoterapia rivolti a persone con le quali ha intrattenuto o intrattiene relazioni significative di natura personale, in particolare di natura affettivo-sentimentale e/o sessuale. Parimenti costituisce grave violazione deontologica instaurare le suddette relazioni nel corso del rapporto professionale. Allo psicologo è vietata qualsiasi attività che, in ragione del rapporto professionale, possa produrre per lui indebiti vantaggi diretti o indiretti di carattere patrimoniale o non patrimoniale, ad esclusione del compenso pattuito. Lo psicologo non sfrutta la posizione professionale che assume nei confronti di colleghi in supervisione e di tirocinanti, per fini estranei al rapporto professionale.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Una così la devi lassare perde.

    Trovati una ragazza seria che faccia un lavoro umile ma dignitoso e che non abbia figli da tenere nascosti.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    se lei non ti spiega niente lasciala stare! non ti merita! magari restate amici ma di piu no!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.