Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

ma se è vero che molti sono atei grazie a dawkins , visto che lui è stato definito un pagliaccio vuol dire ..?

che non hanno motivo di essere atei?un'opinione,please!

grazie

Il National Post: Richard Dawkins è un “pazzo frustrato”.

In Contraddizioni, assurdità atei, Contro positivismo, neodarwinisti e dawkins, Famosi atei on 28 aprile 2010 at 15:33

Il più importante quotidiano canadese ha sferrato un attacco contro la ridicola proposta di Christopher Hitchens e Richard Dawkins di arrestare Benedetto XVI, liquidando il primo come uno in cerca di pubblicità (e alcolizzato aggiungiamo) e descrivendo Dawkins come un pazzo e un frustrato da un infausto presagio: il mondo sta diventando sempre più religioso e questo va contro la sua campagna a favore dell’ateismo. L’articolo è scritto dal noto giornalista Robert Fulford, il quale sostiene che il paladino mondiale degli atei è “affllitto dalla Star Syndrome, l’insofferenza che alcune celebrità sentono quando passa un giorno senza che i loro volti appaiono in TV o il loro nome in un titolo di giornale”.. Sono anni che sta tentando affannosamente di dimostrare che la religione dovrebbe essere eliminata come un virus malefico che non fa altro che far zoppicare il progresso. Tuttavia, il pubblico non dà grande seguito a queste intolleranze, anzi i dati mostrano che la religiosità è in continuo aumento e anche Jurgen Habermas, il più importante tra i filosofi tedeschi contemporanei, è in netto contrasto con lui e ritiene che la religione avrà un grande ruolo in futuro. Molti hanno dimostrato che le comunità umane funzionano meglio quando hanno tradizioni religiose da cui attingere. I rapporti tra religione e cervello di Lionel Tiger, professore darwinista di Antropologia alla Rutgers University e Michael McGuire, autore di “Psichiatria darwiniana”, hanno aperto la possibilità che la fede sia radicata nella struttura stessa del cervello. Anche scoperte nel campo delle neuroscienze suggeriscono inoltre che la religione dovrebbe essere vista come un prodotto naturale dello sviluppo del cervello. Che Dawkins stia perdendo la sua battaglia per l’ateismo? Effettivamente è stato lui stesso ad ammetterlo al Corriere della Sera... L’articolo termina dicendo: “Dawkins dovrà vivere nella paura che un giorno si troverà a leggere la prova scientifica che la fede religiosa è essenziale per la sopravvivenza e quindi per l’evoluzione”.

Aggiornamento:

senti, nick a caso:una marea di utenti hanno un sacco di account di riserva ,quindi non scassarci la testa

Aggiornamento 2:

X anita 17:molti qui dentro sembrano diventati atei grazie a dawkins, non ci sei solo tu atea, ok?

ciao

Aggiornamento 3:

X shepard: cosa ne pensi allora del national post?

Aggiornamento 4:

X shepard: mi sembra difficile che a 5 anni fossi non credenti oppure ti sei sbagliato a scrivere?

Aggiornamento 5:

X greymalik..:il problema è che tassi di schizofrenia così alti tanto da giustificare ile visioni mistiche, non sono possibili statisticamente o confermati.in secondo luogo, dovresti pure dire che un miliardo di persone più o meno che sentono Dio nel loro cuore,nella loro vita,sia malata di schizofrenia.inoltre,un Santo viene definito tale solo dopo aver fatto 2 miracoli,non due apparizioni e i miracoli,poichè esistono benchè non abbia spiegazioni scientifiche, ma metafisiche ,cioè divine, sono prove indiscutibili della Santità di una persona

Aggiornamento 6:

X phantom: come fai a dire che c'è uno scambio tra Fede e viveri per i poveri?

ti sembra che madre teresa di calcutta, una che accendeva pure il fuoco sacro indù per rispettare la volontà dei malati induisti, facesse di questi commerci?ma smettila1

apparte il fatto che l'ateismo non ha MAI combinato nulla di buono, non si sono mai riscontrati,se non secoli or sono, casi di commercio di scambi tra i viveri da mangiare in cambio dell'adesione ad una determinata Fede

ti faccio notare che in medio oriente credono in Dio perchè esiste,infatti loro, che secondo voi,avrebbero meno motivi per credere in Lui, ci credono perchè a differenza vostra hanno il coraggio di intraprendere un cammino spirituale LIBERAMENTE e trovano Dio, voi non vi scomodate a fare ciò. punto e basa

Aggiornamento 7:

X phantom: se qualcuno sente dentro un Essere che non dovrebbe esserci o è schizofrenico o altro,non è spiegabile la devozione con un inculcamento, perchè tua madre mica ti dice venti4 ore al giorno che Dio esiste fino allo sfinimento:tu dipingi la devozione come lavaggio del cervello, ma non è così, questa è solo una scemenza per spiegarvi Dio

oltretutto , allora gli atei che si convertono cosa sarebbero, drogati dai preti?

ma per piacere...

Aggiornamento 8:

X phantom:dawkins ha bisogno di pubblicità:altrimenti nessuno conoscerebbe i suoi libri.non difendete l'indifendibile, grazie

Aggiornamento 9:

X fhantom: non solo dai per certo e scontato,cioè che non puoi dimostrare, ma non sai nemmeno che il primo pensiero dei preti missionari è quello di sfamare,non ti preoccupare che se una persona non vuole il Cristianesimo,loro continuano a dargli pane come fanno TUTTI i missionari

informati prima di parlare

ancora! ma vuoi capire che i missionari aiutano la gente! nemmeno hanno bisogno di fare prediche in mezzo alla piazza, semplicemente danno il buon esempio alla gente e la gente li apprezza! ma non insinuare che dove non ci sono conversioni loro non ci vadano perchè non è vero,basta pensare a Madre Teresa ,alle suore del suo ordine , ai missionari quelli VERI

Aggiornamento 10:

X fhantom: non capisci : la gente che muore di fame dovrebbe rifiutare più di voi atei occidentali Dio ,altrimenti il vostro stesso motivo per cui siete atei sarebbe solo una mera illusione,come in effetti è.la gente crede perchè Dio esiste,siete voi che a priori lo negate senza motivo

dimmi ma è proprio per evitare conversioni all'ateismo che i gruppi atei non aiutano mai il terzo mondo?

non mi citare emergency perchè lì ci sono persone di ogni Fede pronte a salvare la vita e con questo fine(non quello della diffusione dell'ateismo),invece l'uaar e altre organizzazioni simili no!

Aggiornamento 11:

X fhantom: nemmeno sai di che parlano le religioni: i musulmani non hanno il concetto di Dio nel loro cuore! inventati meno cose

il Dio nel Cuore è peculiare solo del Cristianesimo , il Dio che si fa piccolo, che è in Comunione con l'uomo è solo Cristo , ed è solo Cristo che si fa sentire nel cuore degli uomini,che secondo te, sarebbero solo un ammasso di 1 miliardo di schizofrenici

l'inculcamento Cattolico non avviene affatto a ritmos errato.per esserci lavaggio del cervello ci vorrebbe un bombardamento continuo,giornaliero e pressante. il catechismo il sabato,la messa la domenica e due preghierine prima di dormire non fanno male . nemmeno sai cosa è il lavaggio del cervello,quello che spersonalizzava la gente, la massacrava terribilmente: usate le parole come se fossero un gingillo modificabile a vostro piacimento.il lavaggio del cervello avviene se a uno gli si fa dire la stessa cosa per 12 ore al giorno super giù,non se ogni tanto vai a Messa che è composta da un'omelia

Aggiornamento 12:

da un'omelia e da alcune preghiere che durano 2o minuti una volta a settimana e che sono di diverso tipo,con diverse parole, con diverse ritmi,quindi non hanno un ritmo tintinnante e ripetitivo come quello tipico dell'ipnosi

Aggiornamento 13:

non ti offendere, ma con il livello di cultura che dimostrate molti di voi, più che essere convertiti dal Cattolicesimo all'ateismo,siete solo gente che non conosceva affatto il Cristianesimo,ne aveva un'idea distorta e poi dawkins gli ha dato il colpo di grazia

in sostanza ,mancate di cultura

infatti,secondo te, allah, dio potente che leva dalla Croce il profeta Gesù,si abbassa a entrare nel cuore degli uomini e a servirli come il Dio Cattolico

Mah!che mondo strano

Aggiornamento 14:

ma quando mai allah fa una cosa del genere!

Aggiornamento 15:

Xuberinetto: fatti un giro su answers e trovi tutti i nomi che vuoi

Aggiornamento 16:

X phantom: portare il Crocifisso mentre si fa del bene, serva a dare il merito a Cristo e a distinguere i missionari dagli aguzzini del popolo

portare le croci non è un modo per fare il lavaggio del cervello,allora se uno porta un pentacolo e fa del bene, farà diventare la gente tutta satanista?ma che discorsi fai!

poi, ti ricordo che uno predica il Vangelo perchè Dio esiste,non per farti il lavaggio del cervello,altrimenti, se basta dire la propria opinione per lavarti il cervello,anche il mio discorso e quello di chiunque altro sarebbe pericoloso per te...ma smettila!

senti, una persona che muore di fame e gli vengono propinate delle bugie, si arrabbia,non cambia religione come succede invece con gli africani.loro intraprendono il cammino Cristiano e trovano Dio,se non trovassero nulla non cambierebbero religione. stop

perchè pensi all'ipotesi più difficile, cioè che le persone cambiano per una bugia che dovrebbe essere pure stupida a tuo parere?

Aggiornamento 17:

X phantom:gli atei rifiutano Dio non perchè non ci siano prove( prova ontologica, cosmologica non ti dicono nulla?inoltre, ci sarebbe pure la preghiera col cuore e provare a seguire Cristo almeno una volta come modi per cercare Dio,) siete voi che non le accettate a priori

l'ateismo è un'ideologia,una sorta di religione senza Dio, mi sembra un concetto semplice

no,no i musulmani hanno un dio lontano,potente,non un Dio come quello cristiano,oltretutto, resta il fatto che,secondo te, 1 miliardo di Cattolici sono schizofrenici perchè sentono Dio nel cuore come hai detto tu stesso

per quanto concerne il lavaggio del cervello: tu vedi un modo sistematico nel Cattolicesimo per rimbambire la gente?tu vedi un modo di proporre un messaggio pressante? vedi un qualcosa di non etico nel Cattolicesimo?no, il Cattolicesimo fa meno danni di quando si fanno sentendo parlare papà e mama

Aggiornamento 18:

X fantom: volevo dire che il lavaggio del cervello deve avere un carattere per forza d'insistenza,altrimenti sarebbe lavaggio del cervello pure vedere una pubblicità per una volta. c'è differenza tra Cattolicesimo,che formò tra i più grandi geni umani(S.Agostino, S.Tommaso D'Aquino ecc...) e il lavaggio del cervello vero ,cioè quello dei campi di rieducazione,quindi non usare per il Cattolicesimo termini e concetti tipici di regimi totalitari

mi sembra che nessuno può uscire indenne dalle dittature, dal Cattolicesimo si

Aggiornamento 19:

cioè se esci dal Cattolicesimo lo puoi fare, dalle dittature no perchè ti chiudono nei centri per il ri-educamento mentale

inoltre, se tu dici che i missionari,benchè ignoranti di psicologia e spinti dal desiderio di fare del bene, plagino la gente( e plagiare,ricordiamocelo , è un termine usato coi satanisti e le sette che drogano e rimbambiscono con minacce gli adepti) vuol dire che tu parli per supposizioni,non perchè tu sai una cosa e ne sei sicuro

la prova cosmologica è quella di S.Tommaso D'Aquino,quella ontologica fu sostenuta da Hegel

gli atei hanno un insieme di credenze(nella mancanza di Dio) e cercano di portare gli altri all'ateismo,quindi non si parla di religione,ma di ideologia come io avevo specificato. casomai,avevo fatto un paragone con la religione, ma non ho detto che l'ateismo è religioso

-----

o si, certo! a te mancano tutti gli scritti di freud su come ottenere l'attenzione e il favore della gente in modo inconscio:questi metodi sono sesso e cibo

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ma, sai stiamo assistendo al declino dell'ateismo scientista.

    Perché gli atei moderni sono in grave difficoltà?

    Nonostante il gran daffare di alcuni scienziati come Richard Dawkins e Weinberg, la concezione dogmatica della scienza tipica del positivismo e del neopositivismo pare oggi in inarrestabile declino.

    Sempre meno scienziati, infatti, si trovano disposti a fare della conoscenza scientifica uno strumento da contrapporre frontalmente alla religione e alla metafisica. Anzi, per primo Dawkins afferma: "Ho perso la battaglia per l’ateismo, ho fallito". (Anzi, qualcuno ritiene addirittura che abbia finito per portare acqua al mulino dei “nemici”).

    Pensate che, addirittura l’agnostico e celebre fisico, matematico e cosmologo Hermann Bondi è arrivato addirittura a inveire contro di loro: “Mi fanno ridere. Sempre che non mi salga la pressione e non vada fuori dai gangheri!” (Stannard, La scienza e i miracoli, Longanesi, Milano 1998, pag. 220).

    Il professor John Durant dell’Imperial College –direttore dello Scienze Museum di Londra, e professore di "divulgazione della scienza" (come Dawkins)- ritiene addirittura che "sarebbe opportuno cercare di educare gli scienziati in modo un po’ più aperto, in quanto la scienza non è in grado di provare la verità o la falsità di proposizioni metafisiche e teologiche, come invece vorrebbero i neopositivisti e gli atei scientisti".

    I più grandi filosofi della scienza, poi, come Karl Popper, Thomas Kuhn, Paul Feyerabend, Imre Lakatos, Williard van Orman Quine ecc.. , hanno spazzato via una volta per tutte la concezione dogmatica della conoscenza scientifica.

    Popper Ha sostituito il principio di verificazione con quello di falsificazione, infatti secondo lui: "una teoria scientifica non è mai definitivamente verificata (come pretende invece, il principio di verificazione), tuttavia è sufficiente un solo dato osservativo negativo o a essa contraria per confutarla. Kuhn e Lakatos, hanno posto l’accento sul carattere storico-sociologico della scienza, che ne fa una disciplina soggetta ai mutamenti e alle indeterminatezze della società umana. Kuhn, sopratutto, ha evidenziato come l’evoluzione delle conoscenze scientifiche non proceda tanto per accumulazione, per crescita continua o per perfezionamento di teorie già note, quanto piuttosto vere e proprie “crisi rivoluzionarie” che producono un cambiamento del “paradigma”, ossia della "costellazione di valori, credenze, tecniche condivise dai membri di una data comunità scientifica" (La struttura delle rivoluzioni scientifiche, Einaudi, Torino 1978m pag. 4).

    Feyerabend ha contestato il valore assoluto attribuito al metodo scientifico. Infine Quine ha criticato il riduzionismo assiomatico dell’empirismo, affermando: "L’empirismo moderno è stato in gran parte condizionato da due dogmi. Il primo è la credenza in una fondamentale separazione tra verità che sono analitiche o fondate sui significati indipendentemente dai fatti, e verità che sono sintetiche, o fondate sui fatti. Il secondo dogma è il riduzionismo: la credenza che ciascuna asserzione dotata di significato sia equivalente a qualche costrutto logico in termini che si riferiscono all’esperienza immediata" (Due dogmi dell’empirismo, Cortina, Milano 2004, pag. 35).

    Insomma, non si può fare della scienza un dogma.

    Infine, come fanno gli atei scientisti a pensare di smentire Dio con la scienza, quando è lo stesso sviluppo scientifico ad essere in crisi?

    Esempi: il fisico teorico Franco Selleri, afferma che: "la scienza negli ultimi anni è progredita negli aspetti peculiari o nei dettagli, mentre i grandi impianti teorici che riguardano il microcosmo (il modello standard delle fisica delle particelle) e il macrocosmo (il modello cosmologico standard dell’origine dell’universo) sono prossimi a essere rimessi in discussione: i due concetti più popolari della scienza contemporanea, quark e Big Bang, vacillano paurosamente e dovranno forse essere eliminati dalla scienza futura" (Selleri, Fisica senza dogma, Dedalo, Bari 1989, pag. 5-6). Anche Lee Smolin (che voleva smontare la presenza di Dio con la scienza) ha dovuto ammettere che negli ultimi 25 anni gli scienziati (che pure si sono dati un gran daffare e non sono stati mai così numerosi) non hanno fatto compiere reali progressi alle scienze fisiche: "Abbiamo fallito. La nostra comprensione delle leggi della natura ha continuato a crescere rapidamente per oltre due secoli, ma oggi, nonostante tutti i nostri sforzi, di queste leggi non sappiamo con certezza più di quanto ne sapessimo nei lontani anni settanta" (Smolin, L’universo senza stringhe, Einaudi, Torino 2007, pag. 10).

    La verità è che la scienza attuale e quindi gli atei scientisti, versano in una crescente difficoltà, e "la maggioranza degli operatori scientifici riconosce, comunque che è ormai venuta meno la fiducia illimitata nelle possibilità della scienza e ha abbandonato la distorsione ideologica dello scientismo che attribuisce al metodo della fisica la capacità di avere risposte alle domande fondamentali dell’uomo". (Arecchi, I simboli e la realtà, Jaca Book, Milano, 1990, pag. 12).

  • 1 decennio fa

    HO CANCELLATO IL RESTO DELLA RISPOSTA SE NO NON POTEVO RISPONDERTI...

    "portare le croci non è un modo per fare il lavaggio del cervello,allora se uno porta un pentacolo e fa del bene, farà diventare la gente tutta satanista?ma che discorsi fai!"

    infatti non è un modo per fare l lavaggio del cervello (quando l'ho detto?), ho detto solo che serve a farsi pubblicità...

    "poi, ti ricordo che uno predica il Vangelo perchè Dio esiste,non per farti il lavaggio del cervello,altrimenti, se basta dire la propria opinione per lavarti il cervello,anche il mio discorso e quello di chiunque altro sarebbe pericoloso per te...ma smettila!"

    una persona disagiata, ignorante e sull'orlo del collasso viene più facilmente plagiata di una istruita e in piena forma... (ancora con sto lavaggio del cervello? guarda che questa parola l'hai messa in mezzo tu...)

    "senti, una persona che muore di fame e gli vengono propinate delle bugie, si arrabbia,non cambia religione come succede invece con gli africani"

    e mica gli viene detto che sono bugie, anzi...

    "perchè pensi all'ipotesi più difficile, cioè che le persone cambiano per una bugia che dovrebbe essere pure stupida a tuo parere?"

    perchè le persone con poche speranze nella vita si aggrapperebbero a qualsiasi cosa pur di rendere migliore la propria esistenza (l'ho detto prima), è una forma di autoconservazione...

    "gli atei rifiutano Dio non perchè non ci siano prove( prova ontologica, cosmologica non ti dicono nulla?inoltre, ci sarebbe pure la preghiera col cuore e provare a seguire Cristo almeno una volta come modi per cercare Dio,) siete voi che non le accettate a priori"

    prove ontologiche? mi dispiace, ma informati meglio, ci sono sia ragionamenti a favore che a sfavore.

    prove cosmologica? quali? O.o adesso gli astronomi hanno visto pure dio dall'altra parte del cannocchiale?

    ho chiamato un sacco di volte, ma non ho mai sentito nessuno dall'altra parte ;)

    "l'ateismo è un'ideologia,una sorta di religione senza Dio, mi sembra un concetto semplice"

    "Una religione è un complesso di credenze, comportamenti, atti rituali e culturali, mediante cui un gruppo umano esprime un rapporto con il sacro." gli atei non fanno ne atti rituali ne hanno rapporti con il sacro...

    "no,no i musulmani hanno un dio lontano,potente,non un Dio come quello cristiano,oltretutto"

    influisce comunque nella loro vita...

    "resta il fatto che,secondo te 1 miliardo di Cattolici sono schizofrenici perchè sentono Dio nel cuore come hai detto tu stesso"

    ora mi citi la parte dove l'ho detto ;)

    "per quanto concerne il lavaggio del cervello: tu vedi un modo sistematico nel Cattolicesimo per rimbambire la gente?tu vedi un modo di proporre un messaggio pressante?"

    si lo vedo.

    "vedi un qualcosa di non etico nel Cattolicesimo?"

    mai detto simile sciocchezza ;)

    sei solo bravo a mettere parole nella bocca di chi non le ha dette... sinceramente me ne sbatto di quello che pensi e che vuoi farmi credere, a me mi interessa solo sapere la motivazione del tuo stupido titolo e basta...

    SINCERAMENTE MI SONO STUFATO... DIMMI IL SIGNIFICATO DEL TUO TITOLO E BASTA, TANTO NESSUNO DEI DUE VUOLE RINUNCIARE ALLE PROPRIE IDEOLOGIE E SAREBBE QUINDI UNA COSA INFINITA...

    ________________

    SI HAI RAGIONE... continua a non rispondere alla domanda...

  • 1 decennio fa

    Lol guarda che il fatto che il cervello di alcuni sia naturalmente "predisposto" ad avere esperienze mistiche è un fattore che dovrebbe spingerti a capire gli atei. E' tra l'altro una delle migliori argomentazioni degli atei per spiegare come il divino sia un illusione. Lascia che ti spieghi. Già secondo alcuni neuropsichiatri l'esperienza mistica dell'essere vicino a "dio" è una forma di delirio schizofrenico "controllato" (Horrobin, 2000).

    Capisci? Se l'idea stessa della presenza di dio nella nostra cultura può essere spiegata con una serie di connessioni neurali, come sembra sia in effetti, allora di può obiettare che dio creatore possa avere messo nel nostro cervello questo "circuito", certo, ma il rasoio di Occam ci invita a considerare vera l'ipotesi immediatamente dimostrabile e che non richiede entità aggiuntive (l'evoluzione): ergo, dio non esiste. Inoltre questo "circuito" è presente in tutte le culture, e questo spiega come tutte le culture abbiano sviluppato forme di religiosità, anche se diverse tra loro. Sono tutte uguali. Sono tutte un'illusione del tuo cervello.

    Quando a Dawkins, direi che dire che ha "convertito" molta gente all'ateismo è un'idiozia. Quello che ha fatto è spiegare scentificamente come la figura di dio è non-necessaria nello spiegare l'evoluzione dell'uomo (fatto incontestabile). Poi la gente ha tratto le proprie conseguenza.

    Perchè vedi, nell'ateismo non ci si "converte", ne si ha bisogno di una figura carismatica che ti "guidi" (prerogativa della sana e sobria chiesa cattolica). Ognuno nell'ateismo pensa ed agisce con la propria testa, basando le proprie idee sulla razionalità. Dovresti provarlo qualche volta.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ma ke cazzata... 1 non diventa mica ateo perchè glielo dice 1 pagliaccio qualsiasi sapete?! io sono atea e puramente per esperienza personale, pur venendo da 1 famiglia molto religiosa... non so chi sia questo tizio, e non sapendo quindi cosa dice non mi pronuncio su di lui... sta di fatto che non si può far di tutta l'erba 1 fascio! ognuno ha i propri buoni motivi per fare le proprie scelte!...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Beh, anche gli uomini delle caverne, vedendo un fulmine, pensavano a una manifestazione divina. E' vero che l'uomo ha spesso cercato di spiegare con il divino ciò che non capisce, ma sinceramente non vedo come questo possa in qualche modo essere un'argomentazione contro l'ateismo.

    "ma se è vero che molti sono atei grazie a dawkins" : potresti fare qualche nome, please? "Molti". Chi?

    "Effettivamente è stato lui stesso ad ammetterlo al Corriere della Sera": riporteresti link e citazione?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io sono venuto a conoscenza di questo Dawkins verso i 16 anni ed ero non credente già da 11 anni prima... per quanto riguarda "l' articolo" bisogna vedere la serietà di chi lo accusa di essere un pagliaccio...

    no non mi sono sbagliato e non è una cosa tanto rara, te lo posso assicurare... comunque sinceramente non mi fa ne caldo ne freddo che Dawkins venga accusato di essere un pagliaccio... può darsi che abbiano ragione come può darsi di no...

    concordo pienamente con "Greymalkin". tutto il succo sta nel suo discorso...

  • Anonimo
    4 anni fa

    sono d'accordo con te, nel senso che mi sforzo di non giudicare mai. è ovvio che a volte almeno un'opinione l. a. tiri fuori, ma questa è un'altra cosa. credo anche che comunque non sia una cosa da imputare a tutti gli atei. c'è ateo e ateo. come c'è cattolico e cattolico. ma, in linea di massima, chi è fortemente giudicato (gay, professional-aborto, ecc) tende advert essere un filino più aperto e a condannare meno.

  • 1 decennio fa

    chiamare pazzo chi la pensa in modo diverso da te è il modo migliore per distruggero, l'hanno fatto per tanti, ad esempio Lucrezio.

    I manicomi staliniani erano pieni di "pazzi"

  • 1 decennio fa

    sinceramente chi fa determinare la propria laicità o religiosità da opinioni di altri sinceramente è destinato a vivere in continua frustrazione, perchè le opinioni cambiano di continuo.

    in ogni caso penso che una fede moderna e matura non possa prescindere dall'interrogrsi sui quesiti posti da Dawkins che sono e restano domande a cui dare risposta e osservazioni interessanti.

    Hitchens invece è semplicemente un tipo a dir poco rabbioso il cui contributo alla riflessione su dio e sul mondo è praticamente nullo.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    hai ragione

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.