Informazioni su petra!!!! AIUTO!!!!!!?

Ad ottobre forse andrò in vacanza a petra...vorrei avere informazioni pratiche di questo luogo...ci sono da fare vaccini, è una zona pericolosa? e tutto quello che sapete!!!!

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    La Giordania e, in particolare Petra e il Wadi Rum, sono località spettacolari e indimenticabili, ma non tralascerei Jerash città romana splendida! Ottobre è un ottimo periodo potrai visitare tutte queste meraviglie senza morire dal caldo, ricordati di portare un paio di scarpe molto comode e possibilmente già utilizzate perché a Petra ne avrai bisogno.........

    Naturalmente nessun vaccino, le solite attenzioni per quanto riguarda l' alimentazione ma nemmeno tanto, porta il solito kit di farmaci da viaggio e la zona non è più pericolosa delle altre.

    Ti consiglio l' acquisto e la lettura di una buona guida turistica cartacea che trovi in ogni libreria.

    Buon viaggio se ci andrai.

  • 1 decennio fa

    È difficile sopravvalutare Petra: non c'è nessun altro luogo in Giordania, o forse in tutto il Medio Oriente, così avvincente, purtroppo però la gente del posto lo sa e si fa pagare di conseguenza. Un tempo capitale dei Nabatei, gli arabi che dominarono l'area transgiordana prima dell'arrivo dei romani, Petra è una stupefacente città scavata nella roccia. Dimenticata per un migliaio di anni e riscoperta solo nel 1812, Petra promosse la propria immagine facendo da sfondo al film Jndiana Jones e l'ultima crociata. Dalla sua riscoperta e fino agli anni '80 del XX secolo è stata la residenza di numerose famiglie beduine che, trasferite, non hanno per niente apprezzato la nuova sistemazione. Non aspettatevi una visita tranquilla e contemplativa: 3000 persone, circa, vengono qui ogni giorno.

    Per cogliere lo spirito del posto dovrete trascorrervi almeno un paio di giorni, il che vuol dire pagare più di una volta i 20 dinari che costituiscono la tariffa d'ingresso al sito. Situata in un profondo canyon accessibile solo attraverso uno stretto e tortuoso crepaccio (siq), Petra è in pietra arenaria, una roccia policroma che assume un intenso color ruggine con striature grigie, gialle e di tutte le sfumature intermedie. Il monumento più famoso di questo sito è il Khazneh, o Tesoro, la cui facciata, meravigliosamente scolpita, è la prima cosa che vedete quando entrate dal siq. Anche il monastero è altrettanto imponente, e se vi arrampicate fino in cima vedrete paesaggi sbalorditivi. C'è poi un anfiteatro con una capienza di 8000 posti e il Tempio dei leoni alati, ancora in fase di scavo.

    La zona intorno a Petra è in fase di rapido sviluppo; la stessa Petra e il vicino villaggio di Wadi Musa brulicano di alberghi e se ne prevedono di nuovi. Molti sono i luoghi in cui si può mangiare, dai mercati, alle bancarelle per strada, ai ristoranti eleganti. Se non avete intenzione di fermarvi a dormire, potete fare un'escursione di una giornata da Amman, che dista 150 km, ma questa soluzione è valida solo per chi ha a disposizione un tempo molto limitato.

    http://www.lonelyplanetitalia.it/destinazioni/medi...

    ********

    Situazione sanitaria

    Le strutture sanitarie e la reperibilità di medicinali risultano nel complesso soddisfacenti.

    Tra le malattie endemiche si segnalano: ameba, parassiti intestinali, epatite, colera (basso rischio).

    Recentemente nel Paese è stato segnalato dalle Autorità sanitarie locali il rischio di epatite comunemente conosciuta come epatite B.

    A tale riguardo è bene adottare le misure preventive del caso anche sotto il profilo alimentare: vanno evitati cibi crudi e locali non affidabili sotto il profilo igienico, non bere acqua corrente ma acqua e bibite in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio.

    Si consigliano, previo parere medico, le vaccinazioni contro l’epatite A e B.

    Si consiglia inoltre di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’ assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

    Sicurezza:

    Non si ravvisano difficoltà nei principali siti turistici di Petra, Jerash, Madaba, Wadi Rum, Aqaba.

  • Laksmi
    Lv 4
    1 decennio fa

    nessun vaccino obbligatorio e nemmeno necessario

    come ogni paese del medio oriente è opportuno stare attenti ma nessun rischio particolare

    le schede del mae (ministero affari esteri) sono sempre da leggere ma le notizie che danno sono sempre molto allarmanti rispetto alla realtà

    vai tranquilla è uno dei posti più belli del mondo

  • 1 decennio fa

    ciao

    ecco la scheda della GIORDANIA

    Avvisi particolari

    Diffuso il 24.05.2010. Tuttora valido.

    Si consiglia ai connazionali in visita nel Paese di mantenere elevata la soglia di attenzione e di adottare adeguate misure di cautela in considerazione del perdurare di un possibile rischio di atti di natura terroristica anche ai danni di istituzioni o strutture occidentali (in particolare le grandi infrastrutture alberghiere), suscettibili peraltro di verificarsi ormai in ogni Paese.

    Si consiglia inoltre di segnalare la propria presenza registrando i dati del viaggio nel Paese sul sito www.dovesiamonelmondo.it/ e all'Ambasciata d'Italia ad Amman.

    Sicurezza

    Prima di effettuare un viaggio in Giordania, occorre ricordare che tutto il Medio Oriente versa tuttora in una fase di tensione. E’ consigliato, pertanto, tenersi sempre aggiornati sulla situazione tramite i mezzi d’informazione.

    Il 9 novembre 2...

    mostra il contenuto

    Prima di effettuare un viaggio in Giordania, occorre ricordare che tutto il Medio Oriente versa tuttora in una fase di tensione. E’ consigliato, pertanto, tenersi sempre aggiornati sulla situazione tramite i mezzi d’informazione.

    Il 9 novembre 2005 una serie di attentati aveva provocato numerose vittime in tre alberghi della capitale. Il 4 settembre 2006, nel centro di Amman, un individuo armato di pistola ha esploso alcuni colpi contro un gruppo di sei turisti occidentali uccidendone uno e ferendo gli altri. Nonostante da allora non si siano registrati altri episodi di rilievo, si consiglia comunque di segnalare la propria presenza in Giordania all’Ambasciata d’Italia, registrando i propri dati relativi al viaggio sul sito www.dovesiamonelmondo.it

    Non si ravvisano difficoltà nei principali siti turistici di Petra, Jerash, Madaba, Wadi Rum, Aqaba.

    Il Paese è a rischio sismico. L’ultimo terremoto registrato di particolare entità è stato quello del 1995 ad Aqaba, con un’intensità di 5 gradi della Scala Richter.

    Situazione sanitaria

    Le strutture sanitarie e la reperibilità di medicinali risultano nel complesso soddisfacenti.

    Tra le malattie endemiche si segnalano: ameba, parassiti intestinali, epatite, colera (basso rischio).

    Recentemente nel Paese è stato segnalato da...

    mostra il contenuto

    Le strutture sanitarie e la reperibilità di medicinali risultano nel complesso soddisfacenti.

    Tra le malattie endemiche si segnalano: ameba, parassiti intestinali, epatite, colera (basso rischio).

    Recentemente nel Paese è stato segnalato dalle Autorità sanitarie locali il rischio di epatite comunemente conosciuta come epatite B.

    A tale riguardo è bene adottare le misure preventive del caso anche sotto il profilo alimentare: vanno evitati cibi crudi e locali non affidabili sotto il profilo igienico, non bere acqua corrente ma acqua e bibite in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio.

    Si consigliano, previo parere medico, le vaccinazioni contro l’epatite A e B.

    Si consiglia inoltre di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’ assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

    ti consiglio di leggere il documento integrale:

    http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?giordania

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.