Cosa ne pensate di questo aneddoto?

Premessa: per chi ancora non lo sapesse, io sono un ftm.

Aneddoto:

Stazione di Milano Centrale, giorno piovoso di febbraio.

In attesa del mio ES per Venezia, mi aggiro per la stazione cercando una panca su cui sedermi.

Io sono vestito molto formalmente poichè torno da un incontro di lavoro morto importante.

Non mi sono caricato vestendomi in giacca e cravatta, poichè non sono ancora in transizione, e poichè i miei interlocutori nulla sanno di me.

Cappotto, pantaloni classici da uomo con la piega, scarpe nere lucide, camicia e maglione, 24 ore.

Proprio per il mio essere vestito formalmente, comunque, passo ancora più che di solito, e infatti tutto il giorno estranei mi hanno dato il maschile senza titubanza.

Sulle scale della stazione noto una donna molto distinta con un valigione che annaspa nel portarla su per la rampa.

Con discrezione mi avvicino, e noto (sicuramente suo malgrado) che è una mtf che parla al telefono, dall'accento capisco che è di lingua portoghese, ergo brasiliana.

In quel momento mi sono vergognato di essere un uomo.

Non sapevo come chiederle di poterla aiutare a portare la valigia e sapete perchè?

Perchè 90 su 100 vedendomi uomo che l'avvicina sapevo già che avrebbe pensato "oddio un altro che vuole intortarmi".

Poi ho detto, "ma che sarà mai?"

Ho preso coraggio e le ho chiesto se potessi aiutarla.

Lei sul momento mi ha guardato e ha rifiutato l'invito, molto sul chi vive. Avevo indovinato la reazione.

Allora cosa ho fatto? L'unica cosa possibile.

Ho volontariamente alzato la mia tonalità di voce - che tengo di solito più bassa che posso, rovinandomi la gola - marcandone la sottigliezza, per farle capire chi ero e le ho detto: " ma no La prego!".

A quel punto forse ha capito perchè mi ha guardato meglio e mi ha sorriso, ma ha rifiutato lo stesso.

Vorrei che commentaste questo episodio.

Grazie

7 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Con tutte le discriminazioni che sono costretti a subire i transessuali ci credo che fosse sulla difensiva! Hai fatto bene a farle capire che di te si poteva fidare, ma forse preferiva sbrigarsela da sola, nonostante tutto.

    Anche io ieri camminando per strada, ho visto una transessuale.. molto bella! E poi ti ritrovi a pensare: ma perchè a queste persone è negato un futuro?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • alexb
    Lv 6
    10 anni fa

    Immagino si sia trattato di una bella donna. Al di là del fatto che sia mtf probabilmente è, suo malgrado, abituata ad abbordaggi di cattivo gusto. Tu, anche se avevi solo buone intenzioni, hai capito la situazione ed hai avuto la delicatezza di non insistere più di tanto. Hai tentato una seconda volta e poi di fronte al suo netto rifiuto ti sei tirato indietro. Più di questo non potevi fare.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    quest'episodio fa capire a volte com'è strana la vita...mha la spiegazione alla sua reazione può essere semplicemente imbarazzo.....

    non ho capito cosa dovremmo commentare..sei rimasto male per la sua reazione o cosa?.....spiegati meglio

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    non so cosa dire.

    tu volevi renderti utile, ma non ha voluto, nemmeno dopo che "ti sei scoperto", insomma non voleva il tuo aiuto in ogni caso.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Più di così cosa potevi fare? ^^

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    ...?

    Cosa dovremmo commentare?

    Il fatto che hai incontrato un MtF? o.O

    Già che eri li,le facevi una foto e te la mettevi sul frigorifero.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Sinceramente non so che significa ftm e comunque non ho capito il senso della storiella.

    Fonte/i: So che riceverò una valanga di pollici in giù ma in questa sezione qualunque cosa scrivo vengo spolliciato.
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.