promotion image of download ymail app
Promoted
? ha chiesto in Animali da compagniaPesci · 1 decennio fa

il mio primo acquario e zero nozioni!!!?

Salve a tutti, è la prima volta che scrivo.

Spero di non risultare una di quelle mamme che regalano animali ai figli, ma di questo si tratterebbe in sostanza!!! Sono, però, abbastanza scrupolosa e attenta perciò, prima di decidere di regalare a mia figlia un piccolo acquario, vorrei sapere come gestirlo e come cercare di mantenere in buona salute i pesciolini.

Sto pensando a un piccolo acquario anche perché, visto che non so da dove cominciare, non avrebbe senso cimentarsi in grandi imprese. Del resto non ho neppure una grande casa.

Quindi, un piccolo acquario con filtro e qualche pesciolino non dei più delicati, in modo da non rischiare subito una strage. Quindi: quale pesciolino? e quali cure? e poi? insomma ho proprio bisogno dell'abc e ringrazierò chi avrà voglia di insegnarmi qualcosa.

Mille grazie

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Come è stato detto, meglio partire con un acquario più grande perchè quando si compra un acquario si è inesperti e nn ci si accorge che c'è una malattia in corso. Quindi se una malattia "colpisce" un acquario piccolo(16 litri circa), contagia più velocemente i pesci, a confronto di un 50 litri che si diffonde più lentamente e ci si accorge vedendo qualche il primo pesce poi il secondo e così via morire. Comunque passiamo alle cose fondamentali.

    Per iniziare le consiglio un acquarietto da 25-30 litri.

    Qui, sicuramente, le daranno l'acquario con il filtro meccanico o filtro biologico, però sn differenti perchè: il filtro biologico garantisce una filtrazione più "biologica" cioè migliore invece il filtro meccanico (quello con solo la spugna dentro) sono fanno anche questi un buon filtraggio, ma non saranno mai un buon insediamento della flora batterica come lo è il filtro biologico.

    Allora io direi di partire con i pesci rossi. Su un acquario da 25-30 litri ne vanno 2 (orifiamma)http://www.acquaportal.it/articoli/dolce/pesci/spe... oppure gli oranda http://aquatropicalfish.files.wordpress.com/2009/0... .

    Il primo passo da fare è pulire i sassi. La scelta del fonod nn è importante, di solito si usano o i ciottoli oppure sassolini di granulometria di circa 3-4 mm.

    Il primo passo da fare è lavare i sassolini. Lavati questi si mettono sul fondo e si stendono per bene.

    In seguito si monta il filtro o il filtro biologico. Nel primo mettiamo la spugna dentro la scatola del filtro e invece nel 2° si mette la lana nel vano centrale e la pompetta( bisogna comprarla o in dotazione con l'acquario) nel vano dove c'è il buco per l'uscita dell'acqua dal tubo collegato alla pompetta. Fatto questo si riempie metà acquario d'acqua e si mettono le prime piantine( 3-4 semplici da tenere come anubias) e decorazioni. Poi si riempi tt l'acquario (lasciando 2 dita dal bordo) e si lascia andare senza pesci l'acquario per 2 settimane. NON SI SPEGNE MAI IL FILTRO perchè altrimenti si perdono tutti i batteri buoni che si sn creati.

    http://aquaria.co.za/shop/images/SERA/sera_goldy_c... questo è un tipo di mangime per pesci rossi oppure si può sceglierne un altro. Ogni 2 giorni si mette una piccola piccola scaglietta.

    Si compra Tetra Aqua Safe o SERA Aquatan che toglie i metalli pesanti e anche SERA Nitrivec.

    Tetra aqua safe si mette ad ogni cambio d'acqua e SERA Nitrivec una spruzzata al giorno (prima di inserire i pesci) e invece (quando inseriti i pesci) due-tre spruzzate a settimana.

    Per fare il cambio d'acqua si prepara su una tanica circa 10 litri d'acqua e si mette aqua safe.

    Il giorno dopo si toglie un pò d'acqua e si mette quella che è stata fatta riposare per un giorno.

    Si tiene la luce accesa per 7-8 ore al giorno.......spero di averle detto tutto e buona fortuna.

    Ps: non ho fatto copia incolla

    Fonte/i: esperienza personale
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Io ho preso un acquario a mia figlia 5 anni fa. Abbiamo preso 2 pesci orifiamma. L'acquario conteneva 21,5 litri , aveva il filtro e l'avevo abbellito con delle piantine acquatiche che ho preso in un negozio per animali e due pietre di quarzo. Gli orifiamma vanno fatti stare tra di loro perchè se prendi qualche altra razza territoriale rischieranno di mangiarsi a vicenda . I pesci rossi o gli orifiamma vanno bene , ma mai insieme . Attenta alla razza piagnione che ha gli occhi enormi ed è quasi completamente cieca. Generalmente per quasti tipi di pesce vanno bene le palline di cibo 3 a testa al giorno. Se vuoi pulire i vetri dell'acquario acquista un pesce pulitore del genere Plecostomus loricaride oppure una Ampullaria ( chiocciola pulitrice) , oppure una gomma a calamita . Per eliminare i metalli pesanti dall'acqua , acquista una soluzione che si ciama Bio top . Con questa sostanza i pesci vivranno meglio e rischieranno di non intossicarsi se l'acqua del loro habitat è dura. In bocca al lupo !

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Sicuramente i pesci rossi sono ''indistruttibili'', sopravvivono in casi limite comprese le boccie di vetro riempite con acqua di rubinetto, io ti consiglierei di mettere qualche pianta acquatica che aiuta ad ossigenare l' acqua e a far sentire i pesci meno in gabbia e qualche lumaca o pesce ''pulitore'', il negozio sicuramente di consiglierà meglio di me comunque gli acquari più piccoli anche se più economici sono anche più delicati perchè esserndoci meno acqua e più soggetta al cambiamento rapido di stato, ti allego un link dove troverai qualche info per darti l' idea dei prodotti che vanno utilizzati...

    http://www.aquaristica.it/download/schede/schede-p...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Per prima cosa dovresti decidere se farlo d'acqua fredda o tropicale nel secondo caso oltre al filto va messo anche il termostato.Poi ti consiglio di non prenderlo troppo piccolo in realtà gli acquari più sono grandi più semplici sono da gestire quindi ti consiglio da 80 litri in su, ovviamente parliamo di acqua dolce. Ti spiego come allestire quello tropicale quello d'acqua fredda è molto più semplice. Prima di tutto devi decidere se vuoi mettere piantine vere o finte...le piante oltre a dare un grande effetto scenico sono anche utili per mantenere l'ossigeno e altri componenti chimici in equilibrio oltre che a combattere le alghe comunque si può allestire l'acquario anche senza. Se decidi per le piante vere devi fare un primo strato di terriccio fertilizzato e poi mettere le pietrine di fondo che puoi scegliere a tuo gusto in negozio.Il filtro è compostao dai materiali filtranti che in genere sono i cannolicchi il carbone e la lana di perlon posizionati in questo ordine dal basso verso l'alto nell'apposita cella e poi una pompa di potenza commisurata al litraggio dell'acquario. Puoi comprare anche delle rocce ma mi raccomando che non siano calcaree. posiziona terriccio pietrine piante e rocce come più ti piace e poi comincia a riempire l'acquario con un 30% di acqua osmotica che compri in negozio e per il resto dovrebbe andare bene l'acqua del rubinetto che comunque ti consiglio di fare controllare. Quest'ultima devi farla riposare per qualche giorno in modo che il calcare vada in fondo e il cloro evapori e solo dopo metterla dentro l'acquario. Se metti piante vere è anche molto importante l'illuminazione che deve essere continua per circa10 ore al giorno io ti consiglio di mettere un neon rosa e uno bianco se non ci sono le piante va bene anche un solo neon.Dopo che hai fatto tutto non ti resta che aspettare che si formi la colonia batterica nel filtro per velocizzare il processo in negozio puoi acquistare i batteri e seguire le dosi consigliate con questi batteri dopo una settimana 10 giorni puoi inserire i primi pesciolini. Ma prima devi fare i test di ph nitriti nitrati eccetera . Il ph si deve attestare intorno al 7 -7.5 . Per i pesci ti consiglio di inserirli poco alla volta poichè il filtro è ancora giovane e non sopporta grossi carichi per iniziare qualche ancistrus(pulivetro) e coridoras(spazzino ) e poi qualche guppy sono molto belli e facili...poi avrai l'imbarazzo della scelta l'importante è che ti documenta sui pesci che possono stare insieme alcuni si ammazzano tra di loro quindi è meglio evitarli

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Più grosso è, più è facile da tenere.

    Io consiglio sempre di scegliere i pesci in base alla temperatura annuale: se da voi fa più freddo che caldo meglio i pesci rossi (Oranda) che però necessitano di molto spazio e piante coriacee.

    Se fa caldo è meglio partire con un tropicale (temp. 24°/26°) con dentro pesci come guppy platy o molly che sono molto semplici da gestire, soprattutto i guppy che vivono bene anche nell'acqua poco trattata. L'unica pecca dei guppy è che si riproducono a dismisura.

    Consiglio anche gli Endler (molto simili ai guppy) e un bel pesce da fondo come l'Ancistrus che è il tipico pesce "a ventosa" che sta attaccato ai vetri ;)

    Se vuoi consigli di esperti iscriviti qui: www.acquariofilia.biz Io sono lì e ti dico che sono stata seguita durante l'allestimento del mio primo acquario e per adesso siamo ancora a zero perdite e zero disastri!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.