Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoDecorazione e ristrutturazione · 1 decennio fa

Meglio le finestre di legno o di alluminio?

Secondo voi che metto le finestre di legno o di alluminio???

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Alla domanda si può rispondere sotto due punti di vista: quello tecnico e quello estetico.

    Sotto il punto di vista estetico la cosa è molto soggettiva, ma potrebbero esistere alcuni vincoli: ad esempio in certe zone esistono dei "vincoli paesaggistici" (ovvero delle norme speciali sull'estetica dell'aspetto esterno dei fabbricati) che prevedono l'impiego obbligatorio dei serramenti in legno.

    A parte questi possibili vincoli per quanto riguarda l'aspetto estetico bisogna verificare il contesto in cui si inserisce il serramento: l'architettura dell'edificio (edificio di stile classico, rustico, liberty, moderno, ...), il contesto esterno (centro storico, città moderna, periferia, campagna, montagna, ...), e l'arredo interno. In questo ambito non c'è una regola fissa: a seconda delle persone si può preferire cercare un accordo o un contrasto tra serramento e contesto. Se si tiene particolarmente a questo aspetto, consiglio di rivolgersi a un tecnico che sia "sensibile" al tema.

    Sotto il punto di vista tecnico, invece, c'è maggiore oggettività. Innanzi tutto bisogna definire meglio (da un punto di vista tecnico) le varie alternative nei serramenti in alluminio e in legno.

    Di serramenti in alluminio ne esistono almeno due tipi principali: i serramenti in alluminio semplici e quelli "a taglio termico".

    I serramenti semplici hanno telaio interamente in alluminio e pertanto da un punto di vista termico hanno prestazioni scadenti, ovvero disperdono molto calore in inverno e ne fanno entrare molto in estate.

    I serramenti a taglio termico, invece, hanno telaio composto da due parti in alluminio (che costituiscono la faccia interna ed esterna del serramento) e una parte intermedia in materiale plastico rigido e molto resistente che le separa e crea una discontinuità nel passaggio del calore, migliorando di molto la capacità di isolamento termico del serramento.

    Dal punto di vista della durabilità e del costo di gestione, i serramenti in allumino sono ottimi: non richiedono di molta manutenzione (le uniche parti soggette a degrado solo le guarnizioni) e quindi i costi nel tempo sono piuttosto limitati.

    Anche di serramenti in legno ne esistono vari tipi, la principale distinzione è tra quelli in legno massello e quelli in legno lamellare. Oggi i serramenti in legno massello sono quasi abbandonati, perché più soggetti alle deformazioni dovute alla variazione dell'umidità dell'aria (che seccando e rignofiando il legno possono farlo "ritirare" o "rigonfiare" rendendo più problematica la chiusura); si utilizzano quasi sempre serramenti in legno lamellare, che hanno migliore stabilità di forma e dimensioni.

    Dal punto di vista del costo di gestione bisogna fare delle distinzioni: i serramenti in legno sono in genere verniciati con vernici protettive che servono a difendere il legno dal degrado biologico (funghi che possono causare il marcimento e insetti le cui larve si nutrono del legno scavandovi gallerie più o meno piccole, comunemente detti tarli) e dall'effetto della luce solare (che tende a fare ingrigire il legno). Queste vernici sono soggette a degrado per effetto diretto della luce solare, quindi se il serramento è esposto alla luce diretta del sole (ovvero sempre, a meno che sia su una parete esposta a nord) richiede periodici lavori di scartavetratura e riverniciatura con idonee vernici protettive.

    Da un punto di vista termico i serramenti in legno forniscono sempre buone prestazioni perché il legno è un buon isolante termico.

    Esistono anche serramenti in legno-allumino. Questi presentano una faccia esterna in alluminio ed una interna in legno. Uniscono l'isolamento termico del legno, alla durabilità dell'alluminio.

    CONCLUSIONI

    Passando ora alle conclusioni:

    - I serramenti in alluminio semplice sono sconsigliabili per ambienti riscaldati (adatti solo per cantine, locali tecnici, ecc.).

    - I serramenti in alluminio a taglio termico, i serramenti misti legno-alluminio e quelli interamente in legno possono fornire prestazioni tecniche analoghe, ma quelli in legno richiedono più manutenzione.

    - Le scelte estetiche sono molto soggettive e complesse, se si vuole un consiglio specifico per il caso in questione è meglio rivolgersi a una persona sensibile alla questione.

    Fonte/i: Serramenti in alluminio a taglio termico: http://www.montaggiofacile.it/ita/prod2.html Verniciatura di serramenti in legno: http://www.veleca.it/verniciatura2.php
  • geppo
    Lv 6
    1 decennio fa

    esistono pure di legno interno e alluminio esterno che coniugano bellezza del legno con la praticità dell' alluminio

  • 1 decennio fa

    Se non hai la mania di arieggiare la casa anche d'inverno, l'alluminio tende a fare condensa e mufffa, ma indipendentemente da quanto arieggi.

    Il legno non fa alcun tipo di condensa, ma se non lo curi e non fai manutenzione assidua è un'incubo.

    La soluzione migliore è legno dentro e alluminio fuori, facile da pulire esternamente ed internamente.

    Se la casa è di tua proprietà, opta per la soluzione migliore e pensa che duri minimo 20 anni.

    Ps: Se la tua casa è esposta al sole dimentica i serramenti in PVC, con il tempo e il sole si deformano e cambiano colore e si screpolano.

    Fonte/i: Avevo i serramenti in alluminio e li ho sostituiti da più di 15 anni con il legno alluminio, penso che mi dureranno altri 30 di sicuro
  • 1 decennio fa

    allora 10/15 anni fà appena uscite le finestre in allumino montavano tutti quelle ma poi con il tempo si è tornati a quelle in legno perchè anke se necessitano di piu manutenzione sono molto piu belle , come già ho detto quelle in legno necessitano di manutenzione ogni 2 o 3 anni speccialmente quelle esposte molto tempo al sole ma la maggiorparte delle persone le preferisce , valuta tu tenendo sopratutto conto dello stile di casa e delle case vicine, in una casa con stile classico finestre in alluminio sono come un cazzotto in un okkio

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Esteticamente dipende se hai un arredamento moderno o classico/rustico.Oltre alla manutenzione che in quelle di alluminio e' zera,mentre per il legno e' indispensabile ogni 2\3 anni,ma il problema piu' grosso e' quello della condensa delle pareti che potresti avere in futuro con gli infissi di alluminio sono la causa primaria,magari ci rende la casa piu' ermetica ma con il problema citato prima quasi certo,valuta bene,ciao e buon allestimento.

  • 1 decennio fa

    Meglio ancora PVC ;)

  • 1 decennio fa

    Di alluminio sono più facili da pulire

    Di legno c'è necessità di manutenzione

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.