Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeChimica · 10 anni fa

Utilizzazione e meccanismi di funzionamento di un catalizzatore?

Aggiornamento:

se ti sembra che la domanda sia stata ben risposta in ogni suo punto ok, allora ti chiedo di descrivere il meccanisco di un catalizzatore negativo ( inibitore) grazie

1 risposta

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    i catalizzatori sono delle sostanze chimiche che non partecipano "attivamente" alla reazione e vengono trovate invariate nei prodotti, ed influiscono sulla cinetica di reazione abbassando l'energia di attivazione, ovvero al posto di avere un unico punto alto di attivazione, ne hanno di più e sono più bassi. Per questo motivo in presenza di un adeguato catalizzatore la reazione ha bisogno di meno energia per avvenire. A riguardo dei catalizzatori c'è tanto da diree il funzionamento varia a seconda della reazione. Per garantire l'ottimale funzionamento di un catalizzatore è richiesta un elevata superficie specifica di reazione, che si ottiene riducendolo in polveri non ventilabili con elevata porosità. I pori devono essere del diametro superiore all'ingombro sterico della molecola in modo da permetterne l'adesione nei centri attivi. A questo punto non sempre si sa esattamente cosa avviene, ma si presuppone che si formino dei complessi ionici (intermedi di reazioni altamente instabili che non si riesce ad osservare razionalmente nelle reazioni) che agevolino la cinetica di reazione. I catalizzatori funzionano diversamente a seconda delle fasi in cui sono disposti (catalisi omogenea ed eterogenea) e possono essere organici o inorganici. Si possono utilizzare come catalizzatori anche microrganismi viventi quali il Saccharomyces Cerevisiae utilizzato per la produzione di bioalcol. I catalizzatori organici, quando prodotti da organismi viventi sono detti enzimi e sono dei polimeri, precisamente delle proteine. La cinetica enzimatica è regolata dall'equazione di Michaelis Menten in cui viene messa in relazione la velocità di reazione e la concentrazione del substrato nel grafico dei reciprochi inversi. Poichè la l'equazione sia verificata si suppone che enzima e il substrato siano in equilibrio tra loro, e che da questo equilibrio si formi il prodotto più l'enzima libero che viene riutilizzato. Se poi serve qualcosa che non ho citato chiedi pure :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.