Che tipo di legno è meglio usare per fabbricare le rune?

Ciao a tutti, vorrei costruire delle rune, ma non so con cosa farle!

Ho letto che si possono usare sia pietre che legno, però con che tipo di legno? va bene uno qualsiasi? e dopo averle fatte tutte devo consacrarle, o fare qualcosa di simile?

Grazie mille

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Se vuoi, vanno benissimo anche dei sassi trovati da te. Puoi colorarli o lasciarli "nature" e farci i simboli sopra. Oppure puoi usare quelli che si comprano http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.ferr...

    Io ti consiglio di farle con legni (o sassi) trovati da te, che "senti tuoi" :-)

    Per consacrarle, una volta finite, puoi metterle nel sale grosso per un'intera lunazione :-)

  • 1 decennio fa

    Non c'è un legno specifico per le rune, almeno che io sappia.

    Comunque, dopo averle fatte, dovresti consacrarle.

  • 1 decennio fa

    Cedro!

    Non so perché, ma quando hai accostato le parole "legno" e "rune", mi è venuto senz'altro in mente che non devono essere costituito da alcun altro legno se non di cedro.

    Fonte/i: bho! Ma la mia mente vuole che sia assolutamente il cedro, non accetterei rune di nessun altro legno, nossignore.
  • 1 decennio fa

    Non mi pare ci sia un legno specifico... so che un tempo erano incise e dipinte di colore rosso, ma sul legno non ti so dire. Non penso ci sia una regola.

    Si potrebbe considerare che Odino ottenne la conoscenza delle Rune impiccandosi ai rami dell'Albero Cosmico Yggdrasil, che pare fosse un Frassino (questa è l'interpretazione più comune; altri affermano che inizialmente fosse un Tasso, anch'esso albero sacro per i popoli del Nord Europa, e considerato veicolo per l'aldilà - in quanto velenoso).

    Secondo un'altra fonte (vedi sotto), che porta un ragionamento molto sensato,

    "Ci sono alcuni passi nell'Edda (la raccolta poetica di circa 35 canti che narrano i miti secondo la tradizione vichinga) e descrivono l'albero cosmico col nome appunto di Yggdrasil che viene comunemente tradotto dal norvegese come "cavallo di Odino" o meglio "Cavallo del selvaggio" ad indicare la componente di furor del padre degli Dei nordici e che in genere viene identificato in un frassino (Sorbus aucuparia), tuttavia, nella Voluspà 19 la profetessa dice:

    "Io so che esiste un albero di frassino chiamato Yggdrasil, un albero alto, bagnato di bianca brina; di là derivano le rugiade che cadono nelle valli, e sempre verde sta presso le fonti del Destino."

    Due elementi a questo punto sono degni di nota; Primo il fatto che si affermi che lo yggdrasil è un frassino sempreverde (Yfir groenn = sempre verde) cosa abbastanza difficile nella realtà poiché il frassino è deciduo e in inverno perde le foglie, e secondo l'immagine della "bianca brina" (Hvìta auri) che sempre bagna l'albero sacro; dunque, forse vi è la probabilità che lo yggdrasil non sia un frassino, ma bensì originariamente una conifera o una betulla, proprio secondo la relazione esistente tra questi 2 tipi di alberi che nell'ecologia della successione forestale nordica hanno un rapporto molto equilibrato, poiché conifere e betulle variano la propria popolazione in armonia con entrambe, creando così un rapporto numerico di sorprendente costanza durante i cambiamenti climatici e idrogeologici del territorio nei millenni! Dunque osservando questo è facile legare l'albero cosmico all'amanita muscaria, e anzi ci si può azzardare ad affermare che l'albero sia il fungo stesso che vive in simbiosi con lo Yggdrasil."

    http://www.edicolaweb.net/graal35s.htm

    E poiché l'amanita muscaria era usata fin dalla preistoria dagli sciamani durante le trance, è possibile che in origine i primi alberi sacri fossero conifere (sempreverdi, quindi immortali) e betulle, presso le quali cresce l'amanita.

    In ogni caso queste sono solo dissertazioni accademiche, resta il fatto che non mi pare ci sia un legno deputato alla fabbricazione delle rune.

    Fonte/i: @ valentinonita, è l'odore dell'ignoranza... basta fare due clic su google... @ valentinonita, non sono le rune "l'odore dell'ignoranza", è la "puzza" che senti a essere l'odore dell'ignoranza. Dopotutto sei stata tu a dire "qui la cosa mi puzza", esprimendo un giudizio su qualcosa che non conoscevi. Non puoi accusare me di giudicare, se tu per prima lo fai.
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Il legno va bene qualsiasi legno, si le devi consacrare nello stesso modo con cui consacri i tarocchi ^^

  • 1 decennio fa

    cosa sono ste' rune ? qui la cosa mi puzza!

    @ i am one ,grazie.le rune sono l 'odore dell' ignoranza?

    mai studiato l'italiano. potevo farlo ma avrei preferito saperlo da te . tu invece fai la bimba e ti metti a dare giudizi...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.