? ha chiesto in SportArti marziali · 1 decennio fa

Informazioni sulla Thai Boxe?

Salve a tutti io ho praticato calcio per 10 anni e palestra per 3 anni. Sono sempre stato attratto dalle discipline di combattimento, ora che gioco a calcetto ho piu tempo per appassionarmi ad altri sport da praticare nel tempo libero. Calcolando che io gioco a calcetto sempre a livelli professionistici credete che praticando la thai boxe potrei danneggiare la mia "carriera" calcistica? potete darmi informazioni generali sulla Thai Boxe? Grazie mille

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciaooo... No nn danneggeresti la tua carriera calcistica... anzi praticando La muay thai o thai boxe rafforzeresti le tue ginocchia... una bella cosa direi...!!!! allora La Muay Thai nota anche come Thai Boxe o Boxe Tailandese, è uno sport da combattimento che ha le sue origini nella Muay boran, antica tecnica di lotta Thailandese. La muay boran veniva appresa attraverso lo studio delle forme basi, denominate mae mai,e utilizzata dai guerrieri thailandesi che la utilizzavano in guerra, qualora avessero perso le armi. Al contrario il termine Muay Thai oggi identifica prevalentemente l'aspetto sportivo dell'arte marziale.

    le Caratteristiche di quest'arte marziale micidiale sono i colpi inferti con tibie(prima bisogna bastonarle perchè l'osso è poroso), gomiti e ginocchia. La Muay Thai in inglese è nota anche come "The science of the eight limbs" perché impiega otto punti del corpo per colpire: mani, tibie/piedi, gomiti, ginocchia. Del tutto particolare è il condizionamento da applicare alle parti impiegate per colpire: un processo lungo e piuttosto doloroso per i principianti, che comporta il colpire con frequenza costante sacchi di allenamento di durezza via via crescente - i thailandesi usano addirittura certi tipi di alberi locali dotati di tronco molto flessibile e corteccia liscia, ma sembrano essere favoriti da una struttura fisica di partenza diversa rispetta a quella tipica degli occidentali. I professionisti Thai, spesso figli di famiglie poverissime, iniziano la pratica dell'arte giovanissimi, facendo i loro primi incontri da bambini, intorno ai 9 anni, per essere considerati atleti pienamente maturi già sui 20. La preparazione fisica è tra le più rigorose e sfiancanti di ogni sport: i professionisti si allenano due-tre ore due volte al giorno per cinque-sei giorni la settimana, correndo o nuotando per chilometri, saltando la corda, eseguendo flessioni su braccia e gambe, trazioni alla sbarra, esercizi per gli addominali e i muscoli del collo (importanti nel chap ko o clinch, un'altra particolarità della Muay Thai, una fase di lotta in piedi per sbilanciare l'avversario o entrare nella sua guardia) e cimentandosi in round dopo round di affinamento della tecnica ai pao o colpitori, il tutto sotto l'occhio attento di esperti maestri ex combattenti, i kru o ajarn. Oltre, naturalmente, allo sparring, condotto con maggiore o minore intensità a seconda del livello raggiunto, della preparazione e della condizione. spero di essere stato chiaro ed utilee CiaOoOo

    Fonte/i: esperto ed appassionato di Arti marziali...
  • Zarkon
    Lv 6
    1 decennio fa

    Dici di essere un professionista: premesso che non so che cosa disponga il tuo contratto, nè se hai abbastanza energie e tempo da dedicare ad altra attività, posso ricordarti che Roberto Baggio agli inizi praticava calcio e karate (e come lui altri giocatori) e che quest'ultima disciplina veniva lasciata da parte se di mezzo c'era la preparazione ai tornei calcistici. Riguardo la muaythai è una disciplina orientale fisicamente impegnativa ma di facile apprendimento, che prevede nel suo studio l'impiego dei pugni e delle tecniche di gomito, dei calci e delle tecniche di ginocchio. E' bella a vedersi e ancora più a praticarsi. Come ogni arte marziale però va fatta prima con la testa e poi con il corpo. Suggerisco quindi di andare in palestra e vedere gli allenamenti, così puoi farti un idea.

    Fonte/i: Quarant'anni di esperienza nelle arti marziali e negli sport di combattimento
  • legio
    Lv 4
    1 decennio fa

    Se pratichi la thai boxe a livello agonistico puoi rischiare sicuramente qualche infortunio, ma esistono tanti corsi per appassionati a livello amatoriale, impegnativi a sufficienza dal punto di vista fisico, farai molto allenamento aerobico , tecniche al sacco , ai colpitori, boxe a vuoto , combinazioni di colpi e schivate con un compagno d'allenamento, ecc. , rispetto ad un allenamento agonistico la preparazione fisico-atletica è meno dura , sessioni di sparring molto più leggere, imparerai comunque una vasta gamma di tecniche:

    pugni,calci,gomitate,ginocchiate(queste ultime utilissime nel particolare clinch della muay thai)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.