elutza ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

mi consigliate un libro da leggere?

ho 21 anni e vorrei che fosse un libro che si possa leggere molto facilmente (che sia scorrevole e non noioso).. magari di un autore contemporaneo..

non la saga di twilight (l'ho già letta)

non troppo psicologico-filosofico

grazie

Aggiornamento:

NON necessariamente con i VAMPIRI

Aggiornamento 2:

avevo pensato ai libri di Nicholas Sparks : Le parole che non ti ho detto

L'ultima canzone.

12 risposte

Classificazione
  • Asilum
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    LO SPECCHIO DI BEATRICE di Marta Dionisio (appena uscito)

    Un viaggio nel tempo. Due ragazze che si scambiano i ruoli, imprigionate l'una nel corpo dell'altra, in mondi ed epoche diverse: il nostro presente, e un passato prossimo che sembra però lontano anni luce. Non si tratta dei soliti anni Cinquanta, supersfruttati dai tempi di Pleasantville o Ritorno al futuro, né il Medioevo "saccheggiato" fin dai tempi di Uno yankee alla corte di Re Artù di Mark Twain. Piuttosto, i primi anni Quaranta, in vista dell'epilogo del fascismo e della guerra con i loro tragici, tutt'altro che fiabeschi colpi di coda.

    Jessica: sedici anni, jeans a vita bassa, irrequieta, disordinata, cellulare dipendente. Una teenager come tante.

    Beatrice: coetanea di Jessica, studiosa e assennata, ligia ai regolamenti di casa; guai a presentarsi in ritardo a cena, guai a saltare una lezione a scuola. Anche lei, in fondo, una teenager come tante.

    Impossibile? Tutt'altro, se si considera che Jessica vive nel 2010, mentre Beatrice è un'adolescente nell'Italia fascista degli anni Quaranta.

    Due destini paralleli che s'incrociano un magico giorno d'inizio estate quando, di fronte a uno specchio, i volti di Jessica e Beatrice si scrutano increduli, terrorizzati, un attimo prima che le due ragazzine si ritrovino proiettate l'una nel corpo dell'altra.

    Per entrambe è l'inizio di una serie di vicende tragicomiche, che le costringerà a misurarsi con mondi e regole sconosciute e a scoprire qualcosa di assolutamente nuovo su se stesse. Senza le puntate di Lost, senza Internet, lontana dalle amiche e dal fidanzato, Jessica si aggira come una sperduta Alice in un paese dalle poche meraviglie e dalle mille follie, dove le capita d'essere pedinata dalla governante, schiaffeggiata dal fratello per aver rivolto la parola a un ragazzo, costretta a un appuntamento combinato col rampollo di una ricca famiglia. Dal canto suo, Beatrice faticherà non poco a superare il terrore per la sveglia digitale, a non scambiare gli SMS per SOS, a respingere scandalizzata gli assalti dei ragazzi, destreggiandosi tra baruffe sentimentali per lei finora impensabili. Finché il peso della Storia non busserà alla porta di entrambe. Nel dramma dell'Italia occupata, come nella spensierata realtà dei nostri giorni, la penna nuova e fresca di Marta Dionisio ci regala una fiaba classica e moderna insieme, comica e romantica, con due protagoniste indimenticabili e accomunate dal privilegio non indolore di guardare oltre lo specchio dei nostri valori e delle nostre abitudini.

  • 1 decennio fa

    "il diario del vampiro" di Lisa Jane Smith : http://it.wikipedia.org/wiki/Il_diario_del_vampiro...

    da cui hanno tratto anche il telefilm : http://cultura.blogosfere.it/2009/04/il-diario-del...

    Fonte/i: ho letto tutta la saga, è bellissima!! =)
  • 1 decennio fa

    Ti riporto la risposta che ho dato anche ad un altra ragazza tipo dieci minuti fa!

    ti straconsiglio se vuoi un giallo l'ombra del vento di zafon, e se hai già letto questo allora ti consiglio, sempre suoi, marina, oppure il treno della mezzanotte.. Il gioco dell'angelo mi è piaciuto un pò meno, quindi lo tralascerei. Avvincentissima, anche se dai toni vagamente più noir e macabri, l'ultimo strasuccesso di fred vargas: Un luogo incerto. Gustosissimo e per niente impegnativo. Tutti questi libri hanno la caratteristica, ormai innovativa, di non essere un giallo poliziesco ultramoderno alla csi tutta detective, impronte digitali, scientifica fbi e strane macchine che risolvono per te il caso, sono molto più geniuini, intuito e dialoghi con i sospetti sono il pane quotidiano di coloro che cercano di sbrogiare i casi.. molto affascinanti.

    Se preferisci stare più sul classico ti consiglio, ovviamente, (la fiera della banalità) un libro della austen, se hai già letto i più famosi e ti sono piaciuti, ti consiglio Emma. Non è molto famoso ma a me è piaciuto al pari di Orgoglio e Pregiudizio. Non devono infastidirti le relazioni stucchevoli e i riti di corteggiamento perchè ne è intriso.

    Vediamo se ti piace la "letteratura new Ghotic/romantica" che va adesso alla stregua di Twilight (io ho un anno più di te ma alcuni libri di questa linea li ho trovati piuttosto interessanti) ti consiglio "L'accademia dei vampiri" di Richelle Mead. Non lasciarti ingannare dalla fuorviante copertina che ritrae una ragazzia di non so.. 12-13 anni.. Ovviamente è conseguenza di un infelice scelta da parte dei traduttori italiani. La storia ha il giusto bilancio tra azione e storia avvincente, e non tratta certamente di "preadolescenti innocenti" La relazione della protagonista con il suo ventiquattrenne insegnante tocca corde abbastanza esplicite. La copertina inglese che ritrae due ragazze in pose seducenti è sicuramente più fedele. Inoltre il libro, epr quel che ho potuto leggere di questo tema (e la quantità è abbastanza interessante) è piuttosto innovativo e presenta una gerarchia di vampiri nuova e molto gustosa.

    Dello stesso tipo, ti consiglio anche Fallen di Lauren Kate, sicuramente molto più scontato, che però ha una seducente atmosfera gotica che ti tiene attanagliata al libro fino all'ultima pagina.

    Se vuoi un libro divertente e sfrontato, protagonista una ragazza forte, nella quale ti puoi rivedere, e farti due risate, te ne consiglio due:

    -******** Numero Uno di Janet Evanovich. Un libro esilarante, e lei è una bomba. Tratta di questa ragazza che decide di entrare a far parte del programma di recupero di coloro che non si sono presentati ai processi in tribunale dopo essere usciti dal carcere su cauzione. E guarda caso, si vedrà costretta a ricercare il suo supersexy e bello e maledetto ex fidanzato che è intricato in un mistero tutto da risolvere.

    - Facciamo finta che della Cruise - Un' altra specie di giallo-commedia asslutamente esilarante che vede la comparsa di un miserioso uomo mozzafiato che porta con se un mistero.

    Storie d'amore? Eccoti servita! Se tu mi vedessi ora, della ahern, fa riflettere ma è molto scorrevole e avvincente, leggermente stucchevole vorrei dire, ma in genere questo tipo di romanzi non sono il mio forte. Ti sconsiglio i libri di Fabio Volo che anche se non sono in toto da buttare, c'è di molto peggio in giro, ho trovato eccessivamente incentrati sul sesso, fornisce spesso particolari assolutamente gratuiti e davvero troppo troppo espliciti che trovo forzati ed eccessivi. Sicuramente, in sua difesa coglio dire che scrive frasi di un incisività e di una belezza che valgono il costo del libro, ma sono disseminate qua e la e le storie, di solito, sono parecchio banali, il personaggio principale di solito parla in prima persona atteggiandosi a falso modesto quando in realtà descrive le proprie prodezze (umane, lavorative, familiari, e come ho detto prima, molto molto spesso le sue prodezze sessuali) dando sfoga al suo reale narcisismo.

    Vediaaaamo..Un libro impegnato-senza impegno? La bambina che salvava i libri. Bellissimo, mozzafiato, parla dell'olocausto in modo che non mi aspettavo, così leggero ma al tempo stesso senza risultare sgarbato. La voce narrante è... La morte! Completamente innovativo, triste e dolce allo stesso tempo, ma di sicuro non impegnativo. Ne esci estasiata!

    Di ogni categoria ti ho fornito solo una o due scelte se mi fai sapere quale ti interessa di più posso modificare la risposta ed aggiungerti altri libri che mi sono piaciuti in quella sezione! un bacio

  • 1 decennio fa

    Marina-Carlos Ruiz Zafón libro abbastanza scorrevole, a me piace, provalo. ( il titolo "Marina" come nome proprio di persona non come Marina militare hahah).

    http://www.lafeltrinelli.it/products/9788804593522...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Ti posso consigliare "Dieci Piccoli Indiani" di Agatha Christie,un libro non impegnativo, magari non proprio contemporaneo ma di cui vale assolutamente la pena leggere perchè merita moltissimo. Trama perfetta, personaggi ben distinti, dialoghi vivaci, suspence fino all'ultima riga, ed un finale mozzafiato che lascia il lettore con un'ottima impressione(sia del libro, che dell'autrice)

  • 1 decennio fa

    il piccolo principe o qualsiasi libro di fabio volo

  • 1 decennio fa

    Come ti hanno già detto: L'ombra del vento, Zafòn

    Trama:

    Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all'oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell'anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra.

    Di N. Sparks, anche Le pagine della nostra vita, è molto bello!

    Altrimenti... vediamo: Il cavaliere d'inverno,. di Paullina Simons

    Leningrado, 1941.

    Il conflitto che sconvolge l'Europa sembra lontanissimo da questa maestosa città ormai in decadenza, dove gli splendidi palazzi e i grandiosi boulevard testimoniano di un passato glorioso, quando lo zar Pietro I il Grande l'aveva voluta chiamare San Pietroburgo.

    Ma le sorelle Tatiana e Dasha Metanova dividono un'unica stanza con i genitori, i nonni e il fratello... questa è la dura realtà della Russia di Stalin. Realtà che, tuttavia, sembrerà bella come un sogno non appena Hitler invade la nazione e comincia a stringere d'assedio la città.

    In questo scenario -che la guerra rende precario e privo di certezze- si incontrano la giovane Tatiana e Alexander, un ufficiale dell'Armata Rossa ben diverso dalla maggior parte degli uomini russi: sicuro di sé al punto da sembrare sfrontato, e con uno strano accento che nasconde forse un passato misterioso.

    Mentre un implacabile inverno e l'esercito tedesco riducono giorno dopo giorno Leningrado in ginocchio, i Metanov sono costretti ad adottare misure sempre più disperate per sopravvivere.

    Tra un bombardamento e l'altro, con il cibo che scarseggia fino a diventare un ricordo cui aggrapparsi per placare i morsi della fame, Tatiana e Alexander sono inesorabilmente attratti l'una verso l'altro. Ma il loro è un amore impossibile, che porterebbe la disperazione nella famiglia di lei e rischierebbe di rivelare l'inconfessabile segreto di Alexander, un segreto che potrebbe distruggerlo... Il cavaliere d'inverno è un romanzo che travolge al pari di un fiume in piena, impeccabilmente costruito come i grandi classici con un'eroina pura e generosa, degna erede di Natasha e Lara, un eroe valoroso e incorrotto e un amore destinato a trionfare sulle devastazioni della guerra. Ma è anche -sullo sfondo di uno degli eventi più drammatici della seconda guerra mondiale- l'intenso resoconto del fallimento delle utopie e della tragedia di un intero popolo, raccontato attraverso le miserie e le sofferenze quotidiane degli eroi senza volto e senza gloria travolti dal flusso della Storia.

    I cui due seguiti sono: Tatiana e Alexander, e Il giardino d'Estate

    Al momento sto leggendo il primo, mi piace davvero molto :D

    O, ancora, relativamente più contemporanei, come ambientazione:

    -P.S.:I love you, di Ahern Cecelia

    http://it.wikipedia.org/wiki/P.S._I_love_you_(roma...

    -Bianca come il latte, rossa come il sangue, di Alessandro D'avenia

    http://www.unilibro.it/find_buy/Scheda/libreria/au...

  • 1 decennio fa

    Di libri non impegnativi e dalla lettura scorrevole ce ne sono un'infinità. Tra questi ci sono:

    - Virus di Sarah Langan (http://www.ibs.it/code/9788874966547/langan-sarah/...

    - La saga di Warcraft di Richard Knaak (http://www.ibs.it/code/9788804568001/knaak-richard...

    - Lila Black di Justina Robson (http://www.ibs.it/code/9788834712856/robson-justin...

    - Sfera di Michael Crichton (http://www.ibs.it/code/9788811685814/crichton-mich...

    - La guerra contro gli Chtorr di David Gerrold (http://www.ibs.it/code/9788804571551/gerrold-david...

    - Incubi e deliri di Stephen King (http://www.ibs.it/code/9788860613462/king-stephen/...

    - Hyperversum di Cecilia Randall (http://www.ibs.it/code/9788809061729/randall-cecil...

    Oppure anche il mio Fear :) (http://www.ibs.it/code/9788863280463/marchionna-fr...

    Fonte/i: Libri pesonali
  • 1 decennio fa

    ti consiglierei la saga di marked...è simile ,solo in alcune cose, a twilight non è assolutamente noioso e ti tiene sempre con il fiato sospeso...per oro ne sono usciti 4 di libri(marked, betrayed, chosed, untumed) le autrici son p.c e kristin cast leggilo è assolutamente stupendo!!!!!

    Fonte/i: esperienza personale
  • 1 decennio fa

    "ma le stelle quante sono" di giulia carcasi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.