Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 1 decennio fa

come abituare il gattino ad uscire e rientrare ?

Salve a tutti.

Sta per arrivare un gattino a casa e ho un sacco di preoccupazioni:

la principale è: come posso abituarlo ad uscire di casa e poi tornare?

perchè non mi va di relegarlo dentro casa tutta la vita, anche se c'è qualche macchina il mio isolato è molto tranquillo ( ho sempre visto gatti domestici farsi le passeggiate)

in secondo luogo, ci sono dei collarini anche per i cuccioli? perchè se lo faccio uscire sicuramente vorrò mettergli il collarino con il numero di telefono... anche se ovviamente finchè è tanto piccolo lo tengo i casa..

Grazie in anticipo

Aggiornamento:

E secondo voi, a due - tre mesi è ancora abbastanza piccolo per abituarlo alle "regole" di casa?

o mi resta selvatico tutta la vita ?

: )

Aggiornamento 2:

grazie G.D. !!!!!!

sì, aspetterò un bel po prima di farlo uscire...

ma credo che correrò il rischio perchè vorrei che fosse libero di correre e giocare...

non me la sentirei mai di tenerlo prigioniero..

tanto più che può sempre succedere che fugga, se qualcuno lascia una porta o una finestra aperta... tanto vale abituarlo..

per fortuna dietro casa è pieno di giardini e zone tranquille, ho sempre visto gatti girare per l'isolato.

Sicuramente castrarlo sarà una buona idea a questo proposito

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao!

    Io con il mio gattino quando è arrivato(aveva 2 mesi) ho fatto così: (ho una casa con giardino chiuso ma può tranquillamente uscire dalla ringhiera, la mia contrada è tranquilla)

    -uscivo con lui in giardino a giocare, lo lasciavo esplorare le aiuole, i cespugli, ma sempre standogli vicino.

    -quando erano passati 10 minuti rientravo in casa, e lo portavo con me. Gli offrivo un pò di pappa, così avrebbe associato il rientro a una cosa piacevole.

    In questo modo, e aumentando gradualmente il tempo delle "uscite controllate", ha imparato presto il meccanismo, e già dopo un mesetto era lui che chiedeva di uscire miagolando davanti alla porta, e puntualmente ritornava dopo aver fatto le sue cose (giochi, agguati, bisognini).

    Per quanto riguarda il collarino, io ho provato più volte a fargliene indossare uno con la piastrina, ma puntualmente tornava a casa senza, nonostante fosse della misura giusta.

    Poi mi hanno detto che per i gatti che escono forse è più pericoloso che indossi il collarino, perchè potrebbe impigliarsi da qualche parte (alberi, recinzioni) e strozzarlo.

    In ogni caso, l'ho microchippato, quindi se dovesse perdersi, qualunque veterinario saprebbe risalire a me in fretta :)

    Auguri e miao!

    Fonte/i: esperienza personale con Simba, gattone arancione felice e indipendente!
  • g.d.
    Lv 6
    1 decennio fa

    Personalmente se vivessi in una strada in cui passano le macchine non manderei mai il mio gatto in giro da solo. Ho visto troppi gatti schiacciati dalle auto per poterlo fare.

    Se hai un giardino o un cortile chiuso è un conto, ma mandarlo in strada è un rischio troppo grosso. Puoi abituarlo fin quanto vuoi a stare in casa, ma se l'istinto gli dice di andare in giro non c'è verso di farlo tornare se lui non vuole, soprattutto se c'è qualche femmina in calore nei dintorni.

    E se non sono le macchine, può essere qualche gatto randagio che lo aggredisce. Oppure qualche malintenzionato che gli fa del male perchè odia i gatti.

    Senza contare che se il tuo gatto andando in giro fa dei danni, o graffia un bambino, la responsabilità anche penale è tua.

    Detto questo, tanto per metterti in guardia, si consiglia di non far uscire il gatto di casa per il primo anno di vita, in modo tale che capisca qual è il posto a cui deve fare riferimento. Al compimento del primo anno puoi farlo uscire

  • 1 decennio fa

    Secondo me 3mesi vanno bene!

    Anch'io ho dei cuccioli (nati i primi di giugno) quindi il tuo stesso "problema".

    Cmq dovresti metterli un piattino con le creocchette vicino casa così capisce che deve rientrare.

    Riguardo il collarino non credo sia un problema se è già svezzato :) .

    Comunque prima di farlo uscire, assicurati che ti sia "fedele", nel senso che se lo chiami ti viene incontro, fai queste prove in casa (oppure deve capire che quando agiti la scatola delle crocchette è l'ora della pappa quindi deve venire da te).

    Quando sarà sicuro che il micio ti da retta allora inizia a farlo uscire ma se smiagola avanti la porta fallo rientrare.

    magari le prime volte vai anche tu a passeggio con lui così si abitua :)

    Altro consiglio per farlo abituare al tuo odore: metti un tuo indumento nella cesta, mentre dorme lo annusa e si abitua.

    Comunque avere un micio è una cosa bellissima se fatto come dovuto *-* !

    In bocca al lupo per il futuro con il tuo felino : )

    Fonte/i: Esperienza... ben quattro generazioni di gatti sono passate per casa mia :)
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.