I am OWNAGE ha chiesto in Società e cultureLingue · 1 decennio fa

Lavoro traduttore???????

Per compiere qualche lavoro di traduttore dall'italiano all'inglese e vice versa, tipo tradurre qualche libro o qualcosina, è necessario essere laureati?

Aggiornamento:

Caro Samuele, puoi fare il sapientone con gli ignoranti come te che girano su Answers, ma non con me. Vice versa deriva dal latino, ed ha assunto nelle lingue moderne le caratteristiche di un sintagma unico in quanto formula fissa, ma le parole erano e sono due ben distinte. Per tanto si accetta anche la scrittura separata o con un tratto come fanno gli inglesi vice-versa. L'una e VICIS l'altro è il participio di Verto. E' un ablativo assoluto. Non l'hai studiato quando eri al liceo? Prima di parlare ricordati della tua stupidità e ignoranza.

Aggiornamento 2:

Per Manzoni dicevasi "leggiero" per il moderno "leggero" e questo prova che non tutte le innovazioni dell'epoca di Manzoni siano state assimilate nella lingua moderna. Si può dire

"Eccetera" o conservare il latino "et cetera" in un qualsiasi discorso italiano.

Ave, tu quoque

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Eh, che bella domanda!

    diciamo che in teoria sì, in pratica no.

    purtroppo la categoria dei traduttori è ampiamente sottovalutata (e sottopagata, aggiungerei) e nel mondo lavorativo attuale gira di tutto e di più perchè prendono chiunque basta che costa poco, con i risultati che vediamo tutti (pessimi).

    fare i traduttori non è roba per tutti o per qualsiasi laureato in lingue, ci sono corsi di laurea e master specifici che insegnano il mestiere... e cmq entrare nel giro della traduzione letteraria -libri, come dici tu- poi è proprio un terno al lotto.

    a meno che tu non sia molto bravo o molto fortunato.

    mi scuso se sono sembrata antipatica, ma c'è tanta ignoranza su questo mestiere anche tra quelli che ci lavorano e mi fa diventare matta.

    saluti, una traduttrice

  • 1 decennio fa

    Ciao amore...

  • 1 decennio fa

    comincia con l'imparare che "viceversa" è tutto attaccato ;)

    che derivi dal latino non conta niente,in quanto nella lingua italiana moderna(dall'800,xioè dall'epoca di Manzoni,che introdusse il troncamento e altre belle cose)si usa il viceversa tutto attaccato.

    ave atque vale(non ti sto augurando di morire)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.