Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 1 decennio fa

Ho un gattino che è stato allontanato troppo presto dalla madre...?

Ciao a tutti.. Ho un gattino che è stato allontanato troppo presto dalla madre.. a circa 20 giorni, ho provato a prendermene cura io e ci sono riuscita! In questa settimana ha imparato a camminare.. è cresciuto un pò.. ed ho deciso di tenermelo.

Solo che noto che già ora da piccolino usa le unghiette ed i dentini, non fa male a nessuno, per ora.. ma ho paura che senza l'istruzione che avrebbe dovuto dargli la gatta non riusciira a controllare i morsi crescendo..

Insomma, vorrei semplicemente sapere come farlo crescere bene, come se avesse avuto la gatta madre vicino!

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao, io mi sono trovata nella tua stessa situazione due volte. Qualche anno fa ho allattato tre micini piccolissimi, di due settimane, poichè la mamma (che è stata la mia gatta per due anni) fu investita proprio vicino casa mia. =( Poi, due anni fa ho cresciuto un gattino, di nome Tiger (Mio nome), putroppo io, non sapendo ancora molto, ho sbagliato qualcosa ma adesso so esattamente cosa consigliarti di evitare e ciò che invece potresti fare. Innanzi tutto, cosa importantissima, se ha iniziato ad usare i dentini e le unghiette non fargli prendere questa bruttissima abitudine. Il mio gatto Tiger non faceva altre che riempirmi di graffi, e anche se non mi facevo male, mi rovinava le mani e per togliergli questo vizziaccio ce n'è voluto un bel po'. Comunque, quando vuole giocare, evita sempre di usare le tue mani. Porgigli una pallina di gomma morbida (per non fargli del male ai denti), un pupazzetto che magari tu non usi più (perchè, ti assiccuro, che fra le sue zampette diventerà come uno straccetto xD) o anche un pezzetto di cartone, una matita, di tutto, sbizzarrisciti perchè il micio accetterà qualunque cosa pur di giocare. Secondo, non permettergli mai di assaggiare qualcosa mentre stai mangiando. Se mentre pranzi lui ti viene vicino, perchè sente l'odore, tu non dargli retta, ignoralo, perchè quando scopre che quello che mangi tu, può mangiarlo anche lui è la fine. Quando hai finito di mangiare, a lui toccano i croccantini (Ti consiglio di utilizzare solo crocchette per gatti o cibo umido, ovvero scatolette e non altro). Se proprio vuoi dargli qualcosa, ad esempio un po' di pasta, del pesce o carne, puoi farlo ma attenzione: devi spezzettare tutto in pezzetti molto piccoli, aggiungere anche i croccantini e non esagerare mai con le porzioni. Il latte puoi darlo, ad esempio al mattino, ma fino a tre mesi, poi deve avvenire lo svezzamento, come se fosse ancora con la madre e quindi lo eliminerai dai pasti giorno dopo giorno, non in modo drastico. Ad esempio puoi aggiungere ogni giorno nella ciotola del latte, una piccola quantità d'acqua fino a sostituire completamente il latte con l'acqua. Ti consiglio di non dargli sempre rimanenze dei pasti perchè col tempo il pelo tende a farsi ispido e maleodorante. Terzo, portalo al più presto dal veterinario e all'inizio è bene fargli fare delle vaccinazioni di frequente, sopratutto se vive all'aperto, attenta alla pulci e ai parassiti vari. Come posto per dormire preparagli un bel cesto foderato con quache panno o maglia vecchia. E' normale che la notte miagoli, o almeno le prime notti, ma tu non fare mai l'arrore di portarlo con te nel tuo letto, anche se la cosa è davvero difficile da evitare. Se lo fai una volta si abitua. Quindi lascialo stare, anche se miagola, ignoralo e dopo qualche giono si abituerà da solo che quello è il suo posto e lì starà sempre. Naturalmente non devi nemmeno andare a controllare cosa fa, di notte e coccolarlo, deve stare solo, così si abituerà. Inoltre, per i bisogni, dovrai avere moooolta pazieza! Dovrai pulire in continuazione perchè adesso che è molto piccolo non capirà facilmente il senso di fare pipì o pupù nella lettiera. Ma comunque, per cominciare ad abituarlo puoi metterlo nella lettiera se ti accorgi che sta cercando di fare qualcosa, e si abbassa leggermente verso il pavimento. Poi imparerà da solo a ricoprire gli escrementi come tutti i gatti. Quando sporca il pavimento, una sedie o il divano, non urlargli mai contro o picchiarlo, MAI. Devi dire un forte: NO! o un'altra parola molto forte. Poi ripulisci tutto, però non in sua presenza.Comunque, se il gatto è all'aperto non avrai nessuno d questi problemi. Un'altra cosa, se ha il pelo lungo, compra già adesso un spazzola per gatti, perchè ci saranno dei periodi in cui perderà molto pelo e quindi più lo spazzoli e meglio è. Beh.. non ho più nulla da consigliarti.. Ti ho detto quasi tutto il necessario, magari potresti visitare questo sito, c'è scritto tutto quello che puoi fare fin dall'inizio. http://xoomer.virgilio.it/miciolandia/manuale.htm Spero d'esserti stata d'aiuto, e dai un bacione al tuo micio. MIAO! Bacioni *.*

    Fonte/i: Esperienza personale
  • 1 decennio fa

    ciao:) il mio piccolino l'ho trovato a 40 giorni buttato nella spazzatura con la sorellina! la sorellina l'hanno adottata lui l'ho tenuto io, e ora ha 4 anni:) i primi tempi era un continuo mordermi ma perchè gli davano fastidio i dentini da latte e aveva prurito alle gengive... comuqnue è il loro modo di giocare, tu magari non stimolarli o eccitarli troppo nel gioco, perchè comuqneu non devono superare il limite:) il mio c'erano momenti che correva con tt il pelo su per casa da solo XD è un'emozione unica vederli crescere... andrà tuto benissimo tranquilla! quando poi lo svezzerai con i croccantini un pòp il problema dei morsicini passerà! fidati che è meglio del mio che mi lasciava i succhiotti sul collo-.- l'unica cosa è comuqneu stimolarlo correttamente a giocare, farlo stare a contatto con persone in modo che non ne abbia paura e soprattutto contattare un veterinario poer la sverminazione... è fondamentale e per loro innoqua ( si tratta di due pastigliette a distanza di 15 giorni). lui ti saprà poi consigliare quando cominciare lo svezzamento e come! il veterinario ti consiglierà la via migliore da seguire e chiedigli tutto, sono lì apposta:) un bacino al tuo piccolino!

  • 1 decennio fa

    Fede e Principessa ti hanno consigliata bene.

    Non usare mai le tue mani per farlo giocare perchè le scambierà come una preda anche da grande.

    Prendigli dei giochini, i famosi topolini di stoffa o palline (quelle da ping pong costano poco e sono spassosissime) e lanciaglieli in mezzo alla stanza. Quando finiscono sotto mobili e divani per il gattino diventa un gioco divertentissimo.

    Anche una semplice cannuccia strusciata in terra lo farà divertire come un matto.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Stai tranquilla è normale...i cuccioli sono così=) giocherelloni e il loro unico modo di giocare sono le unghiette e i dentini,quando sarà un po' più grande e inizierà a mordere più forte (il mio si attacca al polpaccio mentre cammino con le unghie :S) devi fargi capire che non bisogna farlo mettendolo per terra e rimproverandolo.Tienilo al calduccio e fagli compagnia e per il mangiare èpendi il latte in polvere.Stai tranquilla=) se segui queste cose crescerà bene.E,se già a 20 giorni mordicchia così,vedrai quale predatore diventerà=) Il mio micio che è po' più grandicello inizia a prendere mosche e le farfalline che volano vicino alle luci.

    PS:Divertiti col nuovo arrivato!=)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Ciao, stai tranquilla, è piccolo ed è normale che faccia così. Solitamente i gatti che vivono in appartamento diventano più socevoli rispetto a quelli selvatici. Ricorda solo che cmq sarà sempre un gatto, un animale molto indipendente e pertanto potrebbe conservare l'indole aggressiva in caso di pericolo(ad esempio se viene stuzzicato troppo).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.