Il significato di una canzone.?

"Mimì sarà", di Mia Martini (poi cantata da Francesco De Gregori). Qui c'è il testo.

Per chi non la conosce, l'ascolti. Per chi la conosce, la riascolti e segua il testo attentamente.

Cosa vuole dire?

Chi è Mimì?

Sarà che tutta la vita è una strada con molti tornanti,

e che i cani ci girano intorno con le bocche fumanti,

che se provano noia o tristezza o dolore o amore non so.

Sarà che un giorno si presenta l'inverno e ti piega i ginocchi,

e tu ti affacci da dietro quei vetri che sono i tuoi occhi,

e non vedi più niente, e più niente ti vede e più niente ti tocca.

Sarà che io col mio ago ci attacco la sera alla notte,

e nella vita ne ho viste e ne ho prese e ne ho date di botte,

che nemmeno mi fanno più male e nemmeno mi bruciano più.

Dentro al mio cuore di muro e metallo dentro la mia cassaforte,

dentro la mia collezione di amori con le gambe corte,

ed ognuno c'ha un numero e sopra ognuno una croce,

ma va bene lo stesso, va bene così.

Chiamatemi Mimì, chiamatemi Mimì.

Per i miei occhi neri e i capelli e i miei neri pensieri,

c'è Mimì che cammina sul ponte per mano alla figlia

e che guardano giù.

Per la vita che ho avuto e la vita che ho dato, per i miei occhiali neri,

per spiegare alla figlia che domani va meglio, che vedrai, cambierà.

Come passa quest'acqua di fiume che sembra che è ferma,

ma hai voglia se va, come Mimì che cammina per mano alla figlia,

chissà dove va.

Sarà che tutta la vita è una strada e la vedi tornare,

come la lacrime tornano agli occhi e ti fanno più male,

e nessuno ti vede, e nessuno ti vuole per quello che sei.

Sarà che i cani stanotte alla porta li sento abbaiare,

sarà che sopra al tuo cuore c'è scritto "Vietato passare",

il tuo amore è un segreto, il tuo cuore è un divieto,

personale al completo, e va bene così.

Chiamatemi Mimì, chiamatemi Mimì.

Per i miei occhi neri e i capelli e i miei neri pensieri,

c'è Mimì che cammina sul ponte per mano alla figlia

e che guardano giù.

Per la vita che ho avuto e la vita che ho dato, per i miei occhiali neri,

per spiegare alla figlia che domani va meglio, che vedrai, cambierà.

Come passa quest'acqua di fiume che sembra che è ferma,

ma hai voglia se va, come Mimì che cammina per mano alla figlia,

chissà dove va

Vi prego, rispondete. Ditemi anche solo quello che pensate che sia.

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Mimì è Mia Martini, infatti quello era il suo nomignolo, e la canzone passa in rassegna le emozioni dell'artista,non tralasciando i momenti bui che lei ha attraversato, e sembra fare anche riferimento ad alcuni suoi trascorsi non felicissimi ...il motivo devo dire che come immagini ricalca "l'uomo in frak" di Modugno, una delle canzoni più tristi e belle dell'artista, e ricalca anche la canzone di Califano sulla nevicata a Roma, da lei cantata nel suo repertorio più classico...questo è quello che ci vedo io

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.