Deb
Lv 4
Deb ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

Come migliorare questo pezzo?

come faccio a migliorarlo? lo so ke è una schifezza, perciò vi chiedo aiuto:

Il primo giorno di scuola fu alquanto imbarazzante. Per prima cosa York, mentre le accompagnava, non faceva altro che stupirsi del fatto che sua figlia e sua nipote stessero crescendo velocemente.

“ Non ci credo che ora la mia piccola Cheryl abbia dodici anni e Amanda dieci” e bla, bla, bla. I soliti commenti.

La scuola elementare di Drewey Barry e la scuola media erano vicine l’una dalla’altra. Il parco delle due scuole era recintato da un enorme cancello di ferro dall’aspetto molto lugubre. La scuola media era un enorme edificio di quattro piani dai muri immacolati, sorretta da quattro enormi colonne bianche, invece il secondo edificio, che doveva essere la scuola di Amanda, era leggermente più piccolo del primo, a tre piani con i mattoni rossi.

Prima di andare a scuola al cugine le aveva fatto forza, assicurandole che non era poi così male come scuola.

Quando fu sotto il portone di vetro, mille preoccupazione avevano avvolto la sua mente. E se fosse risultata strana ai compagni? E se per caso non si fosse trovata bene? Come si sarebbe comportata se la professoressa Vitali l’avesse presa in antipatia?... Sospirò. Le sue mani cominciarono a tremare, era terrorizzata all’idea di presentarsi alla classe, si sentiva stupida, ciò nonostante riuscì ad aprire il portone.

Attraversò il lungo e lucido corridoio. Un silenzio irritante si era impadronito del luogo, come se una sinistra figura avesse inghiottito le vivaci voci dei bambini, che quasi sempre risuonavano allegre dalle classi. Non si sentiva nemmeno la voce degli insegnanti che ogni volta cercavano di calmare gli allieve. Ogni suo passo rimbombava fastidiosamente tra le pareti.

Osservò disorientata attorno a lei, cercando qualcuno per domandare informazioni. Non osava andare a chiedere in una classe,lo trovava troppo imbarazzante.

Continuò a muoversi velocemente per il corridoio. Era tremendamente inquietante muoversi in quel silenzio, le sembrava di trovarsi in un luogo disabitato.

Il suo sguardo si posò sulle porte affianco a lei, erano di legno lucido e su ognuna c’era il nome di una classe. Notò che erano tutte classi di prime e seconde.

"Forse se salgo l’altro piano" pensò,fissando una lunga scalinata davanti a lei.

Salì di corsa su per quei bianchi scalini di marmo. Sembrava che dovesse attraversare una di quelle scale che descrivevano nelle fiabe, una di quelle che magari ti portano in qualche castello incantato.

Arrivò al piano successivo, davanti a lei c’era un altro corridoio che era pressoché identico a quello precedete.

Aggiornamento:

beh, in verità c'è scritto che è York ad accomapgnarla

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Potresti eliminare qualche aggettivo, come dice l'utente prima di me, ma a mio parere non troppi, altrimenti le descrizioni vanno a farsi friggere.

    Ci sono degli errori, principalmente di battitura.

    Es.

    ...erano vicine l’una dalla’altra. ---> ...erano vicine l'una all'altra.

    Prima di andare a scuola al cugine... ---> Prima di andare a scuola la cugina...

    Poi: Amanda ha dieci anni, giusto? Non dovrebbero accompagnarla i familiari, magari per le ultime accortezze? E anche se così non fosse, la dovrebbero accompagnare per il primo giorno nella nuova scuola, se avessero un po' di buon senso. O per lo meno, i corridoi non sarebbero deserti sapendo dell'arrivo della "nuova". Un paio di bidelli in giro ci sono sempre, non so, almeno che non sia una scuola fantasma :D

    Comunque è molto carino!

  • 1 decennio fa

    il pezzo in sé è già molto buono, ben costruito.

    soltanto, usi una marea di aggettivi superflui che rallentano la lettura senza aggiungere nulla di davvero importante (es., il lungo corridoio). Prova a toglierli, vedrai da sola come diventa più scorrevole!

    buon proseguimento

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.