Goal della Juve in Coppa (finale): che giudizio ne date?

http://www.youtube.com/watch?v=2dBnLCJ_YgM

Youtube thumbnail

Grazie a tutti coloro che risponderanno

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non concordo con chi non apprezza a sufficienza questa rete. Ricordo di aver assistito in diretta, davanti alla tv, a quella partita e la prodezza con la quale la Juventus sbloccò la gara la ritenni subito particolarmente bella, una giocata da campione. D' altronde, da Vignola era lecito attendersi conclusioni di quella qualità in quanto era dotato di ottima tecnica e precisione, in particolar modo con il piede sinistro. Quando si giudicano alcune segnature, è importante contestualizzarle in relazione al prestigio della gara ed alla rilevanza della posta in palio. Non ricordo bene dopo quanti minuti Vignola fece goal ( chi legge mi perdonerà se non andrò a controllare..) ma non credo di sbagliare dicendo che era la prima metà del primo tempo, con il risultato ancora sullo 0-0. Qualcuno disse che 0-0 è il risultato "perfetto", intendendo dire che non è stata ancora scalfita nè la diposizione tattica iniziale prevista dai due allenatori, nè l' emotività di una rete segnata o subìta ha contaminato l' atteggiamento agonistico inerziale degli atleti in campo; in più tale punteggio rispecchia un reciproco "annullarsi", ogni mossa ( tattica o tecnica ) è bilanciata da un' altra di pari efficacia. Bene, sbloccare il risultato in una finale di Coppa significa andare ad aprire una breccia fondamentale in un momento in cui regna ancora il massimo equilibrio; a livello di punteggio, tattico e psicologico. Il modo in cui lo fa Vignola nel 1984 è esemplare in questo senso: egli tira fuori dal cilindro il colpo che non t' aspetti, imprevedibile e micidiale. Il colpo di genio che oltrepassa in un lampo ogni previsione legata alla logica o all' esperienza. La difesa del Porto è ben schierata, e nessuno dei compagni si libera per trovare spazi in attacco, nè per scardinarne la compattezza. Ciò è dovuto proprio alla prudenza iniziale con la quale si affrontano, in genere, queste gare: scoprirsi e sbilanciarsi può essere fatale nel momento in cui si dovesse perder palla. Dunque Vignola avrebbe potuto temporeggiare, indietreggiare in attesa dello scatto di qualche compagno...ma la sua indole creativa lo ha spinto invece ad avanzare lo stesso, da solo; contro gli avversari, contro lo spazio a disposizione, contro la possibilità di una giocata semplice della quale nessuno lo avrebbe mai potuto rimproverare. Fatto qualche metro palla al piede sotto lo stretto controllo di un difensore portoghese, scaglia improvvisamente uno splendido tiro di sinistro verso l' angolo lontano della porta, sorprendendo non solo tutta la retroguardia avversaria, ma anche pubblico e compagni di squadra. Il suo sinistro è millimetrico, mortifero, spettacolare e la naturalezza con la quale esegue la prodezza evidenzia quella qualità tecnica che era uno dei punti di forza di Beniamino Vignola, arrivato alla Juventus per far la riserva a Platini ma della cui sapienza tattica e balistica il saggio Trapattoni decise presto di non fare a meno; che fece la scelta giusta, in quell' annata 1983/84 lo dimostrano la vittoria in campionato e quella della Coppa delle Coppe, appunto.

    Cari saluti di stima e simpatia.

    -----------------------

    Ah, il voto : 9 !

  • 1 decennio fa

    Di per se non è un grandissimo gol,però Vignola in quest'azione fa una bella cosa:vede,che non c'è nessun compagno da servire e se la passa a qualcuno,è quasi palla persa;è chiuso da 3 avversari e l'unico cosa da fare è tentare in un'azione personale.

    Avanza lentamente,fa una semi-finta,vede lo spiraglio tra la porta e il difensore e scarica un bel tiro nell'angolino basso alla sinistra del portiere,che non ci può far niente,poichè ha 2 suoi compagni davanti a sè.

    Voto : 7

    Ciao! ;)

  • 1 decennio fa

    In sostanza non è un eurogol però come preparazione dell'azione è molto buona.

    Vignola non ha accelerato subito anche xk era chiuso da 2 uomini, però con la prima volta che ha trovato lo spazio ci ha provato e se mi permetti a sorpreso notevolmente il portiere. Il pallone era forte, ma il portiere ha molte responsabilità sulla sua posizione.

    Poi naturalmente è stato bravo Vignola a liberarsi dalle marcature degli avversari ed è stato bravo a centrare la porta.

    Voto: 7.5

    Ciao! :)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    6

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    sei emmezzo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.