Paul ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 1 decennio fa

1 KILO di cibo tritato è identico e ha gli stessi valori nutrizionali di 1 KILO di cibo solido?

Salve a tutti,

la mia domanda può apparire scontata, ma questo è un problema che mi pongo da diverso tempo.

Su internet non ho trovato nulla che possa essere d'aiuto.

La mia domanda è questa:

Se tritassimo il cibo, otterremo le stesse calorie e lo stesso valore nutrizionale del cibo solido.

Ad esempio: se trito 1 kilo di pane e poi lo mangio, il pane che ho tritato e mangiato è identico al pane che esce dal forno?

Se per assurdo fosse vero sarebbe un semplice modo per ingrassare, in quanto è molto più facile assumere del cibo tritato che del cibo solido.

Lo stesso discorso vale anche per l'aranciata, se faccio un'aranciata con 3 arance, è come se mangiassi 3 arance intere?

Quindi riassumendo, il cibo tritato è identico al cibo solido?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ovviamente, no. Quando si trita un alimento (pensa alla carne tritata, ad esempio), il prodotto finale non è mai eguale (in quantità) al prodotto iniziale immesso. Una parte del prodotto immesso alla partenza va inevitabilmente perduto nei meandri del macchinario, mentre un'altra parte va perduta durante l'assemblamento ed il confezionamento terminali. Un po' diverso è il caso della frutta ed i vari prodotti similari: gli attuali frullatori, e, ancor meglio, le centrifughe disponibili oggi come oggi, sono in grado di ricavare la massima porzione della materia prima, quindi è minima la quantità che può andare perduta. Questo discorso ha poco a che vedere con il dimagrire o l'ingrassare, avendo più che altro attinenza con l'aspetto visivo e gustativo dei cibi. Tu m'insegni che un conto è poter addentare una corposa "Bistecca alla Fiorentina" ... tutt'altra facenda è sorbirsi una "Svizzera" ... anonima, insapore, e tutta tritata. Idem, tornando al tuo esempio, per le arance: un conto è avere la fortuna di mangiare spicchio a spicchio un buon "Tarocco" di Sicilia, ben altra cosa è sorbirsi un concentrato spremuto di anonimi agrumi !!!! Purtroppo, attualmente, sia per ragioni di fretta perenne, sia per le più disparate ossessioni sul cibo (a tutto danno dei cibi "ruspanti" e genuini), si tende a puntare sugli alimenti in busta, in scatola, trattati e pre-trattati, addirittura precotti, e, addirittura, liofilizzati. Personalmente, non avendo problemi di sorta, preferisco le sane, ottime, "vecchie" portate. Non mi siedo a tavola per ingurgitare anonime schifezze di dubbia origine e composizione !!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    perdi forse materiale mentre triti?

    è ovvio che poiché la quantità è uguale non vi sono differenze nutrizionali

  • 1 decennio fa

    Io penso di sì, con l'unica differenza che il cibo tritato farebbe altamente schifo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.