Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiInterpretazione dei sogni · 1 decennio fa

Saper di sognare è diventato un problema?

Ciao a tutti voi esperti dell'interpretazione. Vorrei porvi un quesito che proprio non riesco a spiegare.

Mi capita varie volte di sognare cose che vorrei e non ho o avvenimenti che vorrei tanto succedano. Ma mi capita sempre che appena avviene qualcosa del genere, essendo di mio una persona molto razionale e logica, mi chiedo sempre "sta succedendo davvero?" Da li riesco a svegliarmi o semplicemente a provare che sono in un sogno e che quindi è tutto finto. Vorrei chiedervi come mai accade questo, anche perché non conosco nessuno che fa cose del genere. Il fatto è che anche se finto, vorrei godermi perlomeno il sogno.

Vi pongo un esempio di ieri notte: Stavo sognando una festa organizzata da tutti vecchi amici, dove c'era anche una mia vecchia fiamma che non ho ancora dimenticato. Io ero al piano di sopra da solo, ed erano tutti giù in cortile della mia villetta a festeggiare, allora io vedendola scendere dall'auto sono rientrato decidendo di sistemare un po' il caos in casa. Poi sento un rumore dietro di me, mi volto e trovo lei (non teletrasportatosi, è salita dalle scale in un tempo ragionevole). Ci salutiamo con un semplice "ciao", io stesso fingendo disinteresse nel dirlo. Lei comincia a parlare finché non mi chiede di guardare fuori la finestra dove passa un aereo con uno striscione dietro, con una scritta grande ed una piccola. Nella grande lei scriveva cosa provava per me. Avrei tanto voluto leggere anche la piccola, perché appena letta la grande ero molto contento, e non appena mi volto verso di lei, mi faccio la fatidica domanda che mi fa capire che è tutto un sogno. Capendo che mi sarei svegliato entro pochi secondi ho provato a leggere subito la scritta ma appariva tutta sfocata, e poi mi sono svegliato.

Mi sarebbe piaciuto molto vivere questo sogno ma come succede sempre... non riesco a "sognare".

A quanto sembra vi ho dato molto da leggere :) Magari qualcuno di voi aveva lo stesso problema, aspetto risposte :=)

Aggiornamento:

Grazie Beorn, sei davvero ben informato sulla cosa complimenti, per questo vorrei chiederti di permettermi di approfittare della tua conoscenza per porti anche un'altra domanda inerente sempre al sogno (questo, anche se cose simili avvengono in altri).

Nella mia lucidità e razionalità, sento che questa persona non è quella giusta per me, e ragionando arrivo alla conclusione che tutto andrà a finire male. Nel sogno invece ero felice davvero e tutti questi miei pensieri razionali quasi erano completamente spariti, e anche se c'erano li ignoravo. Mi chiedo se questo rappresenta ciò che davvero voglio e che quindi mi privo per mio volere nel mondo reale o magari è semplicemente la fantasia che vaga.

Ripeto che la stessa cosa capita in altri sogni (con oggetti magari) e quindi vorrei chiederti di colmare quest'ultima mia curiosità, dato che ho visto che sei molto colto sull'argomento.

PS: Ho letto "Tutto è puro per i puri" complimenti, bellissima. Scrivo anche io ma a livelli più bassi :)

2 risposte

Classificazione
  • Beorn
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Prendere consapevolezza nel sogno è una cosa abbastanza comune, tale fenomeno viene in genere chiamato "sogno lucido".

    Ti svegli per lo stesso motivo per cui le persone si svegliano da un incubo, non accettano la situazione onirica e non sono in grado di gestirla.

    Come tu stesso hai detto sei una persona molto razionale e logica, inoltre tieni anche a precisarlo con l'esempio che non riesci a leggere nel sogno, la capacità di lettura si dice che non è particolarmente attiva durante la fase onirica.

    Questa tua convinzione è ciò che ti porta al risveglio, non accetti una situazione irrazionale e ti sforzi di usare quella parte del cervello che in quel momento non è attiva, quella che ti rende desto e sveglio.

    Questo sforzo ti porta al risveglio. Se vuoi continuare a sognare sapendo di farlo devi semplicemente accettare la possibilità che possano verificarsi cose irrazionali nella tua vita, ad esempio inizia a fantasticare quando cammini per la strada che se fai un saltino inizi a volare, quando muovi la mano pensa che si muova l'oggetto di fronte a te anche se non lo tocchi, quando tocchi il muro pensa di poterlo attraversare. Questi giochi di pura fantasia ti aiutano in una situazione onirica, dove tutto questo si realizza, ad accettare una situazione non reale e quindi a proseguire il sogno.

    In risposta al tuo edit.

    Sicuramente tu desideri questa relazione, ma questo non significa che sia una cosa buona per te.

    Spesso si desiderano cose nocive, perchè la sfera del desiderio non è logica ma funziona secondo un principio di attrazione e repulsione. Dal punto di vista del desiderio siamo attratti o respinti in base alla forma delle nostre emozioni, evidentemente in lei c'è qualcosa che rafforza ed alimenta un tuo desiderio.

    Se questo è un bene o male ( in senso utilitaristico quindi meglio o peggio per te ) credo che solo tu puoi dirlo.

    L'uomo non è un animale quindi non si basa solo su suoi desideri per prendere una decisione, e non è nemmeno una macchina e quindi si basa solo sulla logica e razionalità ( se seguissimo la logica potremmo andare a fare gli eremiti e vivere una vita senza amore, dato che essa non ne avrebbe bisogno ).

    Per cui alla fine posso sicuramente dirti che emotivamente sei attratto da lei, ma che la decisione se avere o meno una relazione la devi prendere usando sia la logica che l'emotività. Ovvero devi trovare un compromesso tra le due sfere. Spesso questo si riconduce ad un piccolo balzo nella fede ( eh eh un po melodrammatico ma se ben ci pensi è cosi ) ovvero accettare un rischio per avere un qualcosa di non prevedibile consci però della possibilità del fallimento.

    Che dire è complicata la vita però è per questo che è bella, se fosse solo sentimento saremmo a pascolare assieme alle mucche, e se fosse solo razionalità vivremmo soli in un mare di gente fortunatamente è entrambe e questo ci dà la possibilità di vivere la vita come se fosse una costante e continua avventura.

    P.S.

    Scusa per il filosofeggiare della domenica mattina, però ho l'impressione che anche tu la pensi un po come me, quindi sai che non avrai risposte definitive a questa domanda ma è un rischio che dovrai correre accettando le conseguenze di una scelta sia in un senso che nell'altro. L'unica cosa che ti posso dire che alla fine qualunque decisione prendi, anche se avrai rimpianti, valeva la pena averla presa perchè comunque hai vissuto una esperienza.

  • 1 decennio fa

    Ti do una risposta molto coincisa..

    XD

    Coricati prima e magari dormendo di più riesci a concluderlo.. :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.