I cimiteri servono....veramente?

ciao a tutti ho 14 anni e non vi è mai capitato di pensare di quanti ettari di terreno si sprecano per le PERSONE MORTE? Secondo me la gente dovrebbe tenere le ceneri in casa in un vaso... è anche più carino... no ? Non prendetemi per una critica ma forse il terreno usato per i cimiteri dovrebbe essere sfruttato per cose più inportanti.... voi come la pensate?

21 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Tolto il lato spirituale, i cimiteri hanno anche un lato molto pratico..

    Apparte che sarebbe ingiusto obbligare le persone a farsi cremare, c'è anche chi non vuole..ma pensa alla cosa che hai detto.. "Secondo me la gente dovrebbe tenere le ceneri in casa in un vaso" e come faresti?! Migliaia di vasetti!? Perchè man mano che le generazioni più vecchie vengono a mancare, quelle più giovani si devono mettere i casa i vasetti di TUTTI i componenti della famiglia, di generazioni e generazioni di componenti della famiglia..e immagina poi che processioni se per caso c'è chi vuole venire a rendere omaggio con i fiori o con delle piante..sarebbe impossibile!!! Non devi pensare aolo ai tuoi parenti stretti (nonni, genitori..) ma anche ai nonni dei nonni dei nonni che poverini avrebbero diritto anche loro ad un vasetto in casa tua quando sarai grande e sarai tu a dover tenere i suddetti vasi..

    E se le persone venissero seppellite a caso? Anche questa è un'assurdità..grazie a dio Napoleone li ha inventati i cimiteri xchè ti immagineresti che di malattie e di infezioni, alla fine non si parla di una persona ma di migliaia di persone che muoiono ogni giorni nel mondo che verrebbero seppellite qui e là senza sapere se erano sane o meno col rischio che malattie dovute alla decomposizione dei corpi si vadano diffondendo..e poi pensa anche un po' che ribrezzo, dai! magari vai in tenda in montagna, pianti un picchetto e quando lo tiri fuori x andartene ti viene dietro un braccio!!! O_O Roba da film horror!!!

    I cimiteri sono una delle poche cose che è sia sacro che utile..rispetto per i morti ma anche salvaguardia x i vivi..sono giusti e fidati non sono le terre che si usano per i cimiteri a servire, se ci guardiamo in torno siamo pieni di schefezze incomplete che rubano molto più spazio e davvero sono inutili!!!

    Spero che mi sono spiegata bene e che ti abbia un po' chiarito le idee..baci,margy

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    I cimiteri servono per i vivi. I morti rappresentano l'anima che si stacca dal corpo. Sai qual è l'ultimo posto dove andrebbe un anima? Al cimitero e trovare il suo vecchio corpo in decomposizione!

    ps, non dar retta a questa gente quì sotto di me, usano la scusa che sei troppo piccolo per dire le solite banalità del luogo di culto ove portare un fiore. Io ho perso persone a me carissime sia parenti strettissimi sia amici carissimi e non so manco dove siano sepolti, non sono mai stato al cimitero a trovar nessuno, la loro anima è nel mio cuore e non dentro una stupida cassa in abete (venduta magari dall'impresa funebre per mogano o noce).

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • wave
    Lv 6
    10 anni fa

    Ma no!!!! Le ceneri in casa… magari accanto alla zuccheriera che se sbagli ti mangi tua suocera!

    Da panico!!!! Lo trovo orribile e disgustoso.

    Pensa in oltre alle persone che perdono un amico e vorrebbero andare a “trovarlo”(visitare il luogo in cui giace), dovrebbero ogni volta recarsi alla casa dei parenti più stretti… insomma, per alcuni il cimitero è inutile ma per molti è un luogo importante nel quale poter trovare un po’di conforto…

    Non credo proprio si tratti di un pezzo di terreno sprecato… ma come vi saltano in mente certe cose?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa
    Fonte/i: Ha detto bene (prima che leggessi) Giada.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    Servono per dare degna sepoltura a chi non c'è più e poi è anche un modo per sentire vicino chi ci ha lasciati.E' vero che potrebbero stare in casa ma non sarebbe la stessa cosa.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Il vero problema dello spazio, non sta nei cimiteri.

    Lo spazio a disposizione è inversamente proporzionale al numero di abitanti del pianeta, che allo stato attuale è alle soglie dell'emergenza.

    I cimiteri in ogni caso, dopo un tot di anni vengono "ripuliti" dai morti che nessuno più visita, non lo fanno con squilli di trombe per annunciarlo per ovvi motivi, ma lo fanno dappertutto, per questo non si espandono più di tanto nel tempo.

    Altrimenti dovremmo avere cimiteri che occupano tutta la superficie terrestre.

    Ad ogni modo la cremazione è un metodo molto più igienico della sepoltura, e sempre più gente opera questa scelta.

    Il problema di fondo rimane sempre lo stesso però, perché difendere la vita umana ad ogni costo visto che la specie umana non è minimamente a rischio di estinzione?

    Non dico che i cinesi siano avanti, perché la loro è una non cultura (quella attuale ovviamente,non quella dei loro antenati), ma un controllo sulle nascite in molti paesi sarebbe più che necessario.

    Però se si ragiona in base a certi principi arcaici, si corre il rischio di perdere di vista la realtà attuale, come puoi vedere in esempi lampanti leggendo domande e risposte qui.

    Ognuno è libero di credere a ciò che gli pare e vivere come vuole a mio avviso, quando però è il pianeta a risentirne dovrebbe fermasi un attimo a riflettere.

    Perché il pianeta è di tutti, e non tutti producono spazzatura allo stesso modo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Dipende infatti dalla cultura maggioritaria. E in più, per dirla tutta, sono le loro opere la vera eredità che lasciano. I soldi, terreni ecc. non valgono nulla, portano solo rancori. Fortunati coloro che riescono a capire che solo amando vivono sempre, nel cuore di chi li ricorda con amore e non con dolore.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Ci sono sprechi di terreno ben peggiori di un cimitero, informati sugli eco-mostri poi mi saprai dire se è meglio abbattere uno di quello o un luogo dove le persone possono onorare e ricordare i propri cari! e non c'è niente di "carino" in tutto ciò, c'è solo la brutalità della morte -.-

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Fino a che non ti capiterà di perdere qualcuno di veramente importante non capirai perché le persone vogliono avere un posto dove andare a depositare un fiore,un ricordo,una preghiera...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    A dire il vero non ci avevo mai pensato, è una bella domanda, lo ammetto. Non credo sia del tutto sprecata la sepoltura, nel senso che, come dicono anche altri utenti, ci sono persone che sentono il bisogno di recarsi al cimitero per ritrovare dentro di loro un pò di pace, per riconciliarsi con chi è venuto a mancare. Io ti dico la verità, quando vado al cimitero, mi sento una pace dentro indescrivibile, è l' unico posto dove ormai alberga un pò di silenzio :-))))

    Le ceneri in casa non le terrei mai, casomai le restituirei a Madre Natura. Ti racconto questo: una mia amica, che è francese, mi ha detto che suo padre prima di morire aveva dato queste disposizioni: voleva essere cremato e poi voleva che le sue ceneri fossero disperse in un giardino, chiamato "Il giardino dei ricordi", dove chi muore ha la possibilità di far gettare lì le sue ceneri, però senza mettere una lapide o dei fiori. Il padre giustificò questa cosa dicendo che non voleva vincolare nessuno a portargli fiori e quant'altro. In fondo, anche questo è un bel gesto.

    Che tu sia credente o meno, un corpo è comunque un corpo, quindi se credi, sai che un' anima lascia il suo corpo e il corpo è ormai inutile, e se sei ateo, la speranza si seppellisce insieme a quel corpo, in entrambi i casi, bisogna appurare che il corpo di un defunto è inutile dopo la sua morte.

    Io non toglierei posto per i cimiteri, piuttosto toglierei il business che ci gira intorno, tu non hai idea di quanti soldi girino intorno ad un funerale, e se te lo dico io che ho ben tre cugini BECCHINI,

    ci puoi credere. Ci sono sprechi del suolo molto più evidenti, i cimiteri sono solo un luogo di preghiera e sepoltura e riguardano una bassa porzione del suolo che abbia a disposizione. E comunque i comuni provvedono sempre a sostituire i posti già occupati dopo 10 anni mettendo i resti del corpo in piccole urne, così da ottimizzare gli spazi a disposizione.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.